Utente 159XXX
Esimio Professore, proprio oggi mia moglie 72 anni,si è accorta involontariamente della presenza,(toccando in profondità) di una ciste o nodulo a forma di noce,all'interno della coscia ds. a circa 25 cm.dall'inguine. Non ha mai avvertito alcun dolore bruciore o prurito. E' stata proprio una costatazione causale. Non vorrei che si trattasse di qualcosa di serio. Ringraziandola anticipatamente confido in un suo on.ve parere. Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
la formazione che descrive può essere attribuibile alle più svariate patologie e solo l'esame dei caratteri della stessa (sede, forma, superficie, consistenza, mobilità, ecc) consente di formulare una ipotesi diagnostica che potrebbe richiedere, ma non in tutti i casi, la necessità dell'integrazione di indagini strumentali (ecografia, ecc.).
Le consiglio di sottoporre il problema inizialmente al suo Medico Curante, che saprà senz'altro indirizzarla opportunamente.
[#2] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile signore,

il sistema che stiamo utilizzando (computer-unternet) risulta piuttosto limitato per queste valutazioni.

in linea di massima questa piccola tumefazione potrebbe essere un linfonodo, un formazione tipo lipoma (benigna) o anche il punto dove in passato potrebbe essere avvenuto un trauma e questo potrebbe essere il suo esito.

al di là delle ipotesi l'unico modo per scoprirlo è recandosi dal vostro medico curante che potrebbe anche con la sola visita poter identificare con più certezza che cosa potrebbe essere questa tumefazione.

in relazione alle sue ipotesi potrebbe richiedere degli ulteriori accertamenti come una ecografia dei tessuti molli, ed in base a tutte le risposte potrebbe anche decidere di passare ad una fase terapeutica.

mi tenga informato

buona settimana e cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2006
Buon Giorno. Grazie per la gentilezza,come sempre, che mi avete usato.Nella realtà poi i medici sono così cortesi ?
Vorrei aggiornarvi ieri sera la ciste o il nodulo,tra l'altro,molto mobile,aveva un dimensione pari al volume di una piccola noce,invece stamattina si faceva fatica a rintracciarla,tanto era diminuita. Che sarà mai ?. Certamente andrò dal dottore .Il problema è fare la ECO,nemmeno a pagamento liste chiuse. Spero in un gentile riscontro. Grazie di nuovo.Distinti Saluti
[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore

innanzitutto le consiglio di effettuare comunque una visita dal suo medico curante per far decidere a lui l'opportunità di eseguire ulteriori indagini o meno.

Per quanto riguarda poi la gentilezza dei colleghi, conoscendo di persona il dr. Piscitelli, Le assicuro che di persona è ancora meglio in quanto ad umanità, garbo e gentilezza.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile signora,

abbiamo citato l'ecografia come possibilità che il suo medico potrebbe richiederle. non è detto che sia indispensabile ai fini diagnostici tantopiù come lei ha riferito sembra si sia ridotta di dimensioni.

inoltre c'è il problema che lei citava, la lunga lista di attesa per eseguire questo esame e l'eventualità di una soluzione a pagamento. anche per questo motivi riterrei opportuno prima farsi visitare dal suo medico potrebbe evitare file o ancora peggio file e pagamento.

quindi mi commiato da lei ringraziandola personalmente dei complimenti sulla gentilezza e rassicurarla che non tutti sono così gentili, premurosi e disponibili, anche dalle nostre parti. sono facoltà personali che, per lo meno queste, non possono essere ne rubate ne copiate.

cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno . Grazie ai vostri consigli,unanimi,ieri ho portato mia moglie da ns. medico di famiglia,ottimo professionista conio di gentilezza, umanità e di espereienza professionale . Dopo aver visitato mia moglie le ha prescritto di fare esegurie una eco sulla coscia per : "sospetto presenza lipoma" ci ha comunque tranquillizzati.L'accertamento è stato programmato per il prossimo 03 Agosto,anzi abbastanza prossimo,pur trattandosi di una clinica privata. Si dovrebbe studiare un software che si potesse eseguire l'eco con il sistema dell'elettrocardiogramma " telemedicina" .
Vi ringrazio per la VS. squisita gentilezza e professionalità in ogni caso vi terrò informati sull'evoversi della situazione. Distintanmente Antonio
[#7] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signor Antonio

siamo noi che la ringraziamo per averci tenuti informati sulla evoluzione della storia clinica della sua signora.

Rimango tuttavia affascinato dalle sue proposte che mi auguro in futuro non troppo lontano possano diventare realtà.

Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dei complimenti.Peccato che la mia età 70 anni non mi consente di proporre come è nelle mie idee.Direbbero che le mie idee sono sarebbero dovuti a precoci attacchi di senelità. Ma non importa anche questo è vita. A proposito, e mi perdoni, del presunto "lipoma" nella coscia di mia moglie,avevo,molto ignorantamente, evidenziato a consulto, se tale apparente "lipoma" o ciste,trovandosi a circa 25 cm. dall'inguine potesse essere : a)- un cedimento interno muscolare ; b)un cedimento di una eventuale ernia ;
Cordialmente Antonio
[#9] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile sig. antonio,

quello che lei ha ipotizzato esiste in forma diversa la "telemedicina" è già stata utilizzata, basti pensare ai tracciati elettrocardiografici trasmessi mediante l telefono come lei credo stesse accennando, o ancora la chirurgia robotizzata che associata a collegamenti satellitari potrebbe permettere di eseguire un intervento in africa con il chirurgo in altra parte del mondo. certo è possibile tecnicamente ma ancora bisogna ben vedere quali possono essere i reali utilizzi.

comunque aspettiamo tutti il 3 agosto per sapere che cosa l'ecografia riuscirà a scoprire.

le auguro una buona giornata.
[#10] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signor Antonio

un ernia che compare a 25 cm dal canale inguinale non ritengo sia evenienza possibile Nelle donne può comparire un ernia crurale che passa sotto il legamento inguinale ma si localizza subito al di sotto di esso ed è facilmente individualbile.
Per quanto riguarda il "cedimento interno muscolare" in assenza di trauma, penso che sia difficile una comparsa e successiva regressione improvvisa, come quella da lei riferita, in assenza di altri segni o sintomi (dolore, emorragia etc).
Credo che la cosa migliore, come suggerito dal suo cuirante, sia proprio quella di eseguire l'esame richiesto.

Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2006

Complimenti e tantissimi ringraziamenti. Aspetteremo l'esito della ECO . Distintamente Antonio
[#12] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2006
Esimio dott. prosprio da qualche ora mia moglie ha eseguito l?ecografia alla coscia per l'individuazione della ciste o del lipoma. Mi permetto riportarle l'esito dell'esame,che a dire il vero non tanto mi soddisfa per il suo striminzito referto dello specialista. A tale tipo di risultato senza un giudizio clinico ci sieti arrivati Voi senza aver esaminato l' Ecografia. Io ci provo ad alligare un fotogramma su tre dell'esame . Peccato che il sito non mi fa portare a termina la fase copia ed incolla (che sarebbe molto interessante che ci fosse. A questo punto la prego se può suggerirmi,ovviamente,senza alcun impegno medico da parte Sua e dei colleghi,quale sarebbe a questo punto la procedura da eseguire .Come sempre,ringrazio e con grande stima distintante Saluto Antonio. Esito :
ECOgrafia Muscolotendinea : Presenza nelle parti molli della coscia destra,a sede sottocutanea,di formazione iperecogena di 2,5 centimetri per 1,0 cm. di diametro verosimile formazione lipomatosa.
[#13] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signor Antonio
da quanto evidenziato all'ecografia sembra proprio che sua moglie abbia un lipoma che non le procura tuttavia nessun tipo di fastidio. Proprio perchè asintomatico non vi sono le indicazioni assolute alla sua asportazione chirurgica, ma potrebbe monitorizzarlo nel tempo ed asportarlo qualora dovesse crescere o variare le sue caratteristiche.
Le consiglio comunque di valutare con il suo medico curante l'opportunità di eseguire una visita chirurgica di controllo, al fine di avere conferma delle impressioni cliniche e terapeutiche proposte.

Un cordiale saluto
[#14] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2006
Grazie,dott. Nardacchione, veramente gentile e cortese.La informerò dopo la vista Chirurgica