Utente 183XXX
Salve a tutti .. sarei molto grato se mi poteste dare un consiglio... tempo fa notavo l'apparizione di macchioline rosse sul glande circa 2-3 volte a settimana (ora più di rado)... da un po' di tempo a questa parte noto inoltre dopo l'eiaculazione che parte dello sperma viene espulso durante la prima e la seconda minzione successiva all'eiaculazione (specie verso la fine della minzione), ed ancora ho notato alcune volte presenza di pus all'interno dello sperma e sento a volte dei dolorini all'interno del glande (da dove PENSO provenga il pus).. e come ultima cosa (non so se è solo impressione scaturita da una mia eccessiva preoccupazione), sento un piccolo fastidio al testicolo destro dopo l'eiaculazione.. cosa mi consigliate di fare?? Grazie mille, e scusate il mio dilungarmi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
è giunto il momento di fare una attenta valutazione clinica andrologica. Segua l'esempio delle sue coetanee che generalmente già hanno un ginecologo o una ginecologa quale loro referente per questo tipo di problemi.
Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
visti molteplici sintomi trovo assolutamente corretto il cnsiglio del collega Beretta di sottoporsi a una valutazione clinica Andrologica.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro Ragazzo,
non potendo escludere in questo modo una MST (Malattia Sessualmente Trasmissibile) potrà senza indugio scegliere il suo Consulto Specialistico nella sua città, pensando anche alla Figura Professionale del Dermatologo , che potrà valutare anche in senso strettamente Venereologico (infezioni della sfera genitale) il suo problema.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereolgo, Roma
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro ragazzo,
visti i suoi problemi all'eiaculazioe ed alla minzione con i riferiti dolori testicolari , la prima cosa da fare è comunque consultare un andrologo od un urologo . Sarà quest'ultimo eventualmente a chiedere un secondo parere , all'amico dermatologo, se lo riterrà opportuno in riferimento alla sua situazione clinica complessiva .
Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
io credo che il duplice aspetto patologico che lei riferisce vada risolto in due tappe, risolvendo gli aspetti dermatologici ed andrologici del problema. Potrebbe in prima istanza consultare il Dermatologo, la cui pertinenza mi sembra più immediata, e poi programmare con calma e tranquillità il Suo primo consulto di screening andrologico.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro ragazzo,
visti i suoi problemi all'eiaculazioe ed alla minzione con i riferiti dolori testicolari , la prima cosa da fare è comunque consultare un andrologo od un urologo . Sarà quest'ultimo eventualmente a chiedere un secondo parere , all'amico dermatologo, se lo riterrà opportuno in riferimento alla sua situazione clinica complessiva .
Un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi sembra poi che il problema sia stato perfettamente centrato dal Collega LAINO, la cui risposta condivido in pieno.
Mi faccia sapere l'evoluzione della faccenda.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
le consiglerei anch'io una valutazione urologica per prima istanza
[#9] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
forse la stiamo confondendo inutilmente: fra i due consulti specilaistici non debbono necessariamente trascorrere mesi. Quello Dermatologico, e concordo sempre con il Collega LAINO, potrebbe trovare una diagnosi ed una terapia più rapida rispetto quella Andrologica che, di certo, non potrà che giovarsi anche di esami di laboratorio e strumentali. Nell'attesa di espletarli, intanto le eventuali terapie dermatologiche faranno già la loro parte, permettendo la risoluzione di una quota del problema.
Mi sembra logico.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#10] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
grazie a tutti voi per il vostro aiuto..appena a conoscenza di qualche notizia vi faro' sapere .. grazie ancora e auguri di buone feste a tutti voi!
[#11] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
ci tenga informati
saluti
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
anche a Lei, oltre quelli di una rapida risoluzione del problema di salute, i miei più affettuosi auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Salve a tutti, sto tardando a fare lo spermiogramma, ma dopo che ho visto che la quantità di pus (penso sia pus) nello sperma, è sensibilmente aumentata, ho deciso che lo spermiogramma lo faccio il più presto possibile.. solo vorrei farvi una domanda: farmaci che sto assumendo giornalmente, quali Esopral (x1 al gg) Gaviscon (x3 al gg) e Peridon (x2 al gg), possono alterare i risultati dello spermiogramma? Grazie mille e colgo l'occasione per riaugurarvi buone feste!
[#14] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non credo che si tratti di "pus"...e Lei non deve fare proprio niente senza prima aver consultato un Andrologo...e non deve fare solo lo spermiogramma...sta enrtrando in una spirale ansiogena che non ha motivo di essere. Questo accade quando ci si muove nell'ambito medico e chirurgico con il metodo del "fai da te". Il Suo Medico di base è stato consultato? A che Le serve averlo se poi non lo consulta?
Il mio consiglio è di non fare propruio niente senza prima aver fatto il controllo clinico...ed accurato anche...
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema e per le prossime Festività di Fine Anno. Un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#15] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
concordo con il collega Martino
[#16] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
sisi il medico di base l'ho consultato ed è stato proprio lui che per togliersi qualche dubbio mi ha consigliato l'esame ed è proprio stamattina che ho portato il campione per la spermiocultura.. martedì ci saranno i risultati e vi faro' sapere, nell'attesa un'altra piccola domanda: io che ho 18 anni e non lavoro, devo pagare il ticket? Dato che non lo sapeva colui che lavorava al centro di analisi ed ha rimandato a quando ritirerò i risultati, la mia decisione se pagare o non pagare il ticket; dato che mi era sorto questo dubbio perchè l'ultima volta in ospedale non me l'avevano fatto pagare in quanto maggiorenne e non lavoratore... aspetto una vostra risposta e martedì vi comunico i risultati nella speranza di indicarmi da che genere di specialista devo andare, grazie mille e scusate il mio dilungarmi sull'argomento..
[#17] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
con una autodichiarazione firmata, dietro la ricetta, Lei non è tenuto al pagamento del Ticket.
Continui a ocnsultare il Suo medico di base, che mi sembra ottimamente orientato, ma non esitate a decidere insieme nel caso una visita specialistica Andrologica.
Auguri affettuosi sia per la pronta risoluzione del problema e sia per un felicissimo, sereno e prosperoso Nuovo Anno.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#18] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Salve, in questi ultimi mesi ci sono stati sviluppi. Tempo fa feci la spermiocultura, che è uscita negativa. Allora sono andato da un urologo, e questi mi ha detto che era strano avere delle alterazioni dello sperma, senza aver mai avuto rapporti sessuali, e che potrebbe essere normale. in quanto lo sperma non è sempre uguale. Oltretutto dice che ha notato un po' di variocele (mi pare si chiami così), e dice che questa è molto comune come patologia e comunque non è preoccupante. Infine mi ha consigliato a questo punto per togliermi ogni pensiero, di fare un'ecografia anche dato il persistere di piccoli fastidi al testicolo destro. Oggi notavo ancora che queste secrezioni ( di colore giallastro, e più dense dello sperma normale) erano di più del normale (a volte, invece, sono difficili anche da notare) e con esse, non so cosa fossero, vi erano anche 2 "pezzi" piccoli di un qualcosa di più consistente (come se fossero pietruzzole che con una piccola pressione si spaccano) e di colore rossastro. Aspetto una vostra risposta, anche perchè, sta situazione mi sta preoccupando, scusate tanto il mio dilungarmi e il mio persistere su questo argomento. Grazie mille.
[#19] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
spero, oltre che l'esame ecografico, che il Collega Le abbia richiesto anche quello ecocolorDoppler dei vasi spermatici.
Per tutti gli altri segni obbiettivi che Lei descrive a carico del Suo liquido seminale, credo spetti al Collega che L'ha visitata decidere il da farsi. Ripetere la spermiocoltura? Eseguire uno spermiogramma? Approfondire i controlli a carico del complesso prostata-vescicole seminali?
Attendiamo Sue ulteriori notizie.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#20] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
ma la causa del mio disturbo, secondo Voi potrebbe essere per caso dovuta alla varicocele? Grazie
[#21] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
infatti il problema è proprio quello di raggiungere una diagnosi accettabile e definitiva. Cosa che ovviamente non può esere fatta via e-mail.
Ancora affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#22] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
infatti il problema è proprio quello di raggiungere una diagnosi accettabile e definitiva. Cosa che ovviamente non può esere fatta via e-mail.
Ancora affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#23] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Salve, ho fatto l'eco color Doppler come mi era stato indicato dall'urologo che non aveva diagnosticato nulla di importante a parte un po' di varicocele e i risultati sono stati questi:

ECOGRAFIA E COLORDOPPLER SCROTALE
(esame eseguito con sonda da 10 MHz)

Testicoli in sede, regolari per dimensioni e struttura, senza noduli nè aree didisomogeneità del parenchima.
Diametri: a destra 45 x 23 mm, a sinistra 43 x 21 mm.
Epididimo nella norma milateralmente, con presenza a destra di microcisti della testa dell'epididimo di 2,5 mm.
A sinistra si appprezza anche una discreta ecstasia del plesso pampiniforme sovratesticolare.
Ad una valutazione con color Doppler si apprezza a sinistra un reflusso venoso basale che si accentua durante la manovra di Valsava.

Questi sn i risultati. Mi ha detto inoltre che non c'è nessun problema rilevante, che non mi devo preoccupare, che la varicocele o non si cura proprio o si fa un piccolo intervento che chiude una vena. Ora, dopo aver fatto una spermiocultura che è risultata negativa e dopo aver fatto un eco color Doppler dal quale non è emerso nulla di rilevante, non so a chi rivolgermi, perchè nello sperma noto sempre e comunque presenza di secrezioni anomale giallastre e più dense e ogni tanto sento un piccolo fastidio al testicolo destro.
Grazie mille per il vostro tempo concessomi, aspetto una vostra risposta che mi possa indicare una più chiara direzione da seguire. Nell' attesa, tanti auguri per una buona Pasqua.
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,
si va sempre al punto di partenza che è quello di consultare, appena le sarà possibile , un esperto andrologo.
Ancora un cordiale saluto e una Felice pasqua.

Giovanni Beretta.
[#25] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
io ho già consultato un urologo che mi ha detto che è tutto ok e che ogni tanto sono possibili alterazioni nello sperma, che nn è sempre lo stesso ecc.. cambia nulla se consulto un andrologo ora? Grazie e rinnovo i miei saluti e i miei auguri.
[#26] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che è quantomeno azzardato che il Collega l'abbia liquidata con un "non si preoccupi, va tutto bene". Che il varicocele non si debba trattare in ALCUNI BEN DETERMINATI CASI è vero, ma che debba essere tenuto sotto accuratissimo controllo clinico e strumentale è altrettanto vero. Trascurare un varicocele senz aapprofondire la questione può comportare severi rischi, a tutti ben noti, per la Sua fertilità. Poi mi chiedo come si possa discutere in maniera così approssimativa, superficiale, poco scientifica e soprattutto poco professionale di tratatmento di un varicocele senza aver visionato, non dico almeno 3 esami del liquido seminale consecutivi, ma nemmeno uno...dico nemmeno uno??? Ma si rende conto???
Guardi proprio perchè Lei mi dice che è stato da un Colelga Specialista io faccio un atto di fede e Le credo, ma davvero sarebbe da dubitare che Lei abbia consultato un Collega esperto di Andrologia!!!!
Se vuoLe un mio consiglio spassionato, Le dico di recarsi al più presto in un ambulatorio di una Struttura Pubblica Universitaria od Ospedaliera qualificata.
MI faccia sapere l'evoluzione della storia clinica, sono eprsonalmente interessato.
Affettuosi saluti ed auguri per una serena Pasqua.
Prof. Giovanni MARTINO
[#27] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Un urologo l'ho già consultato, ma non un andrologo. La situazione è precisamente quella che Vi ho descritto in tutta la discussione, non omettendo nulla. Vi farò sapere il seguito della "storia". Grazie del vostro tempo e colgo l'occasione per rinnovare gli auguri per una Buona Pasqua.
[#28] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Salve a tutti..è da tempo che ormai non vi aggiorno della mia situzione..in questi mesi ho fatto una visita ad un andrologo vicino alla mia città di appartenenza: mi ha diagnosticato una congestione dovuta al varicocele che aveva impedito al testicolo sinistro di crescere quanto avrebbe dovuto (a differenza del destro) e di aver provocato anche congestione della prostata con relativa "coagulazione" ( non ricordo quale termine abbia usato, ma mi sto riferenda a quelle strane secrezioni di sperma giallastro che avevo sopraccitato) di parte del liquido seminale. E' ormai da più di due mesi che prendo ogni mattina e ogni sera il Pronat e il Clinnix e il medico ha visto che i medicinali stanno facendo effetto decongestionando le parti interessate. Oltretutto il dottore mi aveva consigliato di fare una frenuloplastica, cosa che ho fatto 3 giorni fa...ora xo vorrei farvi qualche domanda in proposito: 1) ho notato che in erezione la pelle del pene non scende del tutto..anzi scende quanto scendeva prima, penso a causa del frenulo corto che nn mi aveva permesso di retrarre tutta la pelle del glande e non facendola diventare così elastica ad adattarsi alla circonferenza dell asta: la mia domanda è questa..la pelle che adesso mi stringe dapprima il glande e poi l'asta se provo a retrarla ancora di più, a lungo andare si elasticizzerà?! 2) entro quanto tempo dovrebbero cadermi i punti?! (circa 9 o 10) 3) quando potro cominciare ad "usare" il pene?! (Parlo e di rapporti e di masturbazione)
Nell'attesa di una risposta alle mie domande vi ringrazio in anticipo e vi auguro buon fine settimana ^^ Grazie mille
[#29] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
le domande che giustamente si pone devono, e sottolineo devono, trovare risposte dal Collega Chirurgo che L'ha operata e che ha "deciso" di operarLa di plastica del frenulo e non d'altro...
Non pesni che mi stia tirando indietro di fronte ai Suoi ragionevolissimi dubbi...ma è proprio ora di finirla con il modo di comportarsi di certi Colleghi.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#30] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
No..il dottore più o meno mi ha detto che i punti cadranno dai 15 ai 30 giorni..e che per avere rapporti di aspettarne almeno 20..ma chiedevo a voi x averne maggiore conferma..invece il fatto della parte di pelle del glande (credo si chiami prepuzio) io non gliel' ho mai chiesto..e ora nn so dove sta ma nn è rintracciabile per chiederglielo..x questo chiedevo a voi se nel tempo il prepuzio si potesse "elasticizzare" xkè anche se piano piano e con un po' di fastidio riesco a farlo arrivare alla base del glande (parlando sempre di pene in erezione)...cmq..grazie mille per qualsiasi risposta mi darete.. ^^
[#31] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non si può "elasticizzare" un prepuzio ristretto. Questo deve essere chiaro. Ecco perchè è importante una buona diagnosi differenziale fra frenulo breve o anelastco e qualsiasi grado di fimosi.
Ancora cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#32] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
allora...ringrazio ancora una volta i medici tutti e chiedo nuovamente un consiglio..sono andato ad un andrologo ( come ho detto prima) che mi ha fatto l'intervento al frenulo e consigliato delle medicine da prendere perchè per lui il mio problema è solo "congestione" ...prima di questo (se lo posso dire) ladro (mi faceva solo spendere soldi...si è preso migliaia di euro tra intervento e visite, e me ne ha fatti spendere centinaia altri di medicine e integratori senza avere nessunissimo risultato..anzi..l'intervento per il frenulo secondo me non è neanche andato al meglio...ma vabbè), ero già stato visitato da un urologo dell'ospedale che mi aveva detto di non preoccuparmi..dopo quell'andrologo invece ho fatto 2 visite specialistiche nella giornata dell'andrologia..alla prima mi ha visitato un "neo dottore" (un ragazzo molto giovane) ed è stato l'unico che mi ha detto qualcosa di concreto (anche se penso che alla fine non corrispondesse alla realtà del mio problema) .. poi ancora un altro..che mi ha detto che dal punto di vista tattile il varicocele non c'è...invece tutti gli altri dicevano che c'era e che sarebbe dovuto essere curato o anche lasciato così..ma quel medico mi ha detto che toccando non si sentiva niente..ed era più affidabile il tatto che qualsiasi ecografia...bhà...poi sono andato ancora ad un altro urologo...che mi ha detto di non preoccuparmi perchè non avevo nulla...vabbè..l'unica cosa che so io è che HO qualcosa..continuo ad avere metà sperma fatto di palline trasparenti giallastre e dense..molte volte dolore al testicolo destro dopo aver eiaculato..a volte dopo che eiaculo mi fa male tutta l'uretra e prego di non avere erezioni nell'arco di 8-9 ore perchè mi farebbero un male cane..poi è come se mi sentissi qualcosa (penso che sia da dove parte il dolore all'interno dell'uretra) nell'uretra alla base del glande..infatti se stringo poco poco sento come se avessi una scheggia..in quest'ultimo periodo mi è capitato che dopo la minzione è successo di ritrovarmi con un "pezzo" (lo chiamo pezzo in quanto era denso) di sperma sull'orifizio del glande...prima mi accadeva anche che all'atto dell'eiaculare, la prima contrazione non faceva uscire nulla ed era come se fosse bloccato lo sperma nell'uretra..infatti alla seconda contrazione si "sprigionava" e notavo nello sperma una calcificazione rossa e dura (questo non succede da un po')..ancora...durante la minzione ci sono dei momenti in cui esce pipì bianca...e nel water non si riesce a vedere il fondo per quanto diventa opaca (normalmente anche se la pipì è gialla, si riesce a vedere il fondo dato che è limpida)...non so...io non penso che siano solo suggestioni..non penso proprio..le analisi escono tutte pulite...ma dico io...è possibile che mi scrivano "negativo" su una pipì bianca (anche se quando ho fatto le analisi era una di quelle volte dove la pipì non era uscita come dicevo io) e su uno sperma pieno di palline giallastre?? ... bho...vorrei farmi visitare da un medico bravo..e che non abbia come fine il guadagnare...da un medico che rispetti il giuramento di Ippocrate..nessuno ne conosce uno nella mia zona?? ufffffffffffffffffffff....... :( scusate il piccolo sfogo..e grazie per il tempo che mi concedete..
[#33] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
per la scelta di un esperto andrologo chieda un consiglio al suo medico di fiducia che meglio di noi conosce le strutture che operano vicino alla sua residenza, anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#34] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
non è il punto di trovarne UNO ... il punto è di trovarne uno bravo...che non abbia il fine del guadagno..ma il fine di curare il paziente..naturalmente guadagnando...per questo chiedevo se qualcuno di voi conoscesse qualche medico PERSONALMENTE ... :( Grazie comunque dei consigli Dott. Beretta. Aspetto ulteriori risposte.
[#35] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no, non posso aiutarLa nel senso che non ho una frequentazione personale con Colleghi della Sua città. Ciò non toglie che occorre davvero evitare, o tentare di farlo, quei Colleghi che a proposito di varicocele giungano ad affermare che "era più affidabile il tatto che qualsiasi ecografia...". Guardi, è una prova di fiducia in quello che Lei scrive.... perchè davvero mi pare impossibile un'affermazione del genere. Anche perchè potrebbero benissimo palparsi dilatazioni venose del plesso pampiniforme senza che vi sia alcun reflusso!!!
Ma a parte qusesto...capisco il Suo punto di vista. Il fatto è che nessun Medico porta sul cartellino appeso al camice, oltre nome cognome e qualifica, anche la patente di "bravo Medico". Dire che bisogna essere fortunati è quasi dire il vero. Fermo restando che, a partire dal proprio Medico di base, passando per le esperienze di parenti, amici, colleghi, conoscenti...spesso si riesce ad avere l'indicazione giusta. Io personalmente continuo a pensare che rivolgersi agli ambulatori di Strutture Universitarie od Ospedaliere Pubbliche sia la via migliore. Ma comprendo che non è sempre facile avere quella impressione di completa fiducia e completo affidamento che DEVE caratterizzare il rapporto Medico-Paziente.
Mi tenga informato dell’evoluzione della storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#36] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Certamente..appena ci sono sviluppi vi terrò informato.. ^^ Stavo anche pensando di venire a Roma da Lei, almeno sarei sicuro (o quasi :) ) di avere un bravo medico che mi segue..Comunque vi terrò aggiornati. Grazie ancora.
[#37] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
La rigrazio ...commosso...per il "quasi" :) :)
Affettuosi auguri per un sereno Natale ed un felicissimo 2009
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#38] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Car lettore ,

comunque le ripetiamo ancora una volta la necessità di consultare alla fine un esperto andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#39] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Ho consultato un "espertissimo" andrologo tant'è vero che ha una clinica privata dove mi ha anche svolto l'operazione al frenulo...e poi altri 4 urologi...vabbè...cercherò qualche altro esperto :) .. e comunque Prof. Martino il "quasi" essere sicuro, è d'obbligo, specie nel mio caso..e per i diversi medici dai quali sono andato..e poi leggere le Sue righe, mi mette una certa sicurezza..ma naturalmente mai totale finchè non potro' conoscerla di persona...penso sia normale... :) Cordiali saluti a voi..vi terro' aggiornati della mia situazione..anche se non sarebbe una cattiva idea venire da Lei...daltronde non è troppo lontano Roma da Lecce...bhà...vi terrò aggiornati comunque... Grazie mille Prof. Martino e Dr. Beretta... Cordiali saluti ^^
[#40] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la mia era solo una battuta ovviamente...fa benissimo a procedere con estrema cautela e circospezione.
Invece mi piace molto l'idea che leggere le mail che ci scambiamo ogni tanto Le infonda una certa sia pur minima sensazione di sicurezza. Se il Forum di Medicitalia raggiunge obbiettivi come questo, beh c'è davvero di che essere orgogliosi a parteciparvi. Non posso che ringraziarLa.
A me lecce sembra molto lontana... :)
Infine, direi che aver consultato ben 5 Urologi, di cui uno "espertissimo" sia davvero sufficiente. Basta. Tragga le somme. Il fatto che "l'espertissimo" Collega sia tale in quanto possessore (betao lui) di una Clinica Privata mi lascia molto ma molto ma molto perplesso. Ci rifletta su questa speie di patentino di qualità...io non sono per niente d'accordo.
Mi tenga informato dell’evoluzione della storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un particolare sincero augurio per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Cordialmente.
Prof. Giovanni MARTINO
[#41] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Quest'""""espertissimo""""" andrologo sosteneva che fosse "semplicemente" tutto derivante da un fattore psicologico..cioè, tutto quello che ho io derivava dal fatto che non avessi rapporti sessuali..e quindi quest'eccitazione repressa, scatenava in me una congestione tale da far accumulare del sangue intorno alle vie delle quali ora mi sfugge il nome (insomma, dove si trova lo sperma), tale da causare la formazione di queste secrezioni più dense causate appunto dall'eccessivo calore prodotto dal sangue...sembrava una spiegazione alquanto azzardata ma comunque con una sua logica...oggi a distanza di diverso tempo da i miei primi rapporti sessuali (che ormai svolgo con regolarità) i sintomi non sono cambiati..bhà..le medicine che prendevo erano solo degli integratori (Clinnix e Pronat) diverse volte al giorno e naturalmente senza risultati apparenti, anche se quando ritornavo per la visita successiva il medico mi diceva che stavo migliorando...vabbè...

Cordiali Saluti Tutti Voi...

P.s. Prof. Martino, mi fa davvero piacere che le faccia piacere.. :D In lei si intravede molta parte del lato Umano che convive con la Sua (apparentemente) grande professionalità :) ..continui così ^^ Davvero.. :)

P.s.II Non faccio gli auguri di Natale ora, ma li faro' più in la..ora è ancora presto ^^
[#42] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
dopo 6 mesi, mi ripresento qui..oggi ho fatto un'altra visita specialistica da un Andrologo Urologo...risultato? "Non si deve preoccupare, lei è sanissimo" ...bho...io ho insistito nel chiedergli allora i perchè dei miei problemi..le risposte? il fatto di avere uno sperma come il mio, è normale..è normale secondo lui che gran parte del mio sperma sia formata da secrezioni giallastre e densissime...è normale anche che ogni tanto l'urina mi esca bianca..è normale anche tutto il resto per lui (come per tutti i medici che ho incontrato) ...dopo una piccola insistenza nel tentativo di capirci qualcosa di più, gli ho detto che se sono normali le secrezioni, il dolore al testicolo (che secondo lui sarebbe da imputare ad alcuni dolori lombari.....e guardacaso, perchè il testicolo mi fa male per la maggiore, dopo aver eiaculato? .. vabbè) ...poi gli ho chiesto anche il perchè del dolore all'uretra...e su quello non ci piove che ci possa essere...se mi tocco l'uretra in un punto in particolare e la stringo, questa mi fa malissimo..e a volte dopo essere venuto ho paura di tornare in erezione perchè mi farebbe malissimo tutta l'uretra (in quel punto in particolare fortissimo..e lungo tutta l'uretra un po' meno)...ha detto lui: "ok...io non vedo nulla di nulla al tatto(mi ha controllato la prostata, l vescicole seminali, i testicoli e appunto l'uretra...) e per me sei sanissimo..ma non metto in dubbio il tuo dolore...e se ti vuoi togliere i tuoi dubbi, ti prescrivo una uretroscopia.." ...questo è stato il risultato dell'analisi..."io non vedo nulla..per me sei sano" ..io vorrei fare quest'uretroscopia allora..anche se mi devo informare bene su dove farla...bho...ci tenevo ad aggiornarvi sulla mia situazione..grazie mille a tutti ...
[#43] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

tutto quello che ci scrive conferma che la sua situazione complessa e particolare ha forse la necessità di essere affrontata su diversi piani con figure anche diverse dall'andrologo fino ad arrivare al fisiatra ortopedico e forse, a questo punto, potrebbe essere utile anche un controllo psicologico per ridurre tutti i fattori di stress da lei accumulati in questo periodo.

Sull'uretroscopia poi poco invece possiamo dirle da questa postazione , se non quella di confidare sulle indicazioni ricevute dal suo andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#44] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Salve, dopo 5 anni sono ancora a scrivere qui.

Purtroppo tutti i problemi che avevo 5 anni fa, continuano sempre ad esserci, a parte la secrezione biancastra durante la minzione che avviene molto più di rado (ma avviene comunque). Il mio sperma continua ad essere pieno di secrezioni dense e giallastre (più giorni passano dall'ultima eiaculazione e più ve n'è presenza) e di tutto ciò che è stato descritto in questo consulto è cambiato ben poco. Sinceramente non saprei più cosa fare e a chi rivolgermi. Cosa consigliate? Attualmente mi trovo su Torino. Nessuno che conosca un BUON medico in zona? Che poi, a pensarci, cosa mi farebbe fare un nuovo medico? Soliti esami, già fatti più di una volta in passato, che escono tutti negativi. Oltretutto vi chiedo quindi se vi è utilità ad insistere e cercare un nuovo medico.

Grazie mille
[#45] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci pone delle domande che, come può lei stesso intuire, non hanno la possibilità di una precisa e corretta risposta per via telematica.

Sulla particolare questione della ricerca del "BUON medico in zona" poi le diciamo che altre sezioni del nostro sito la possono aiutare; questa non è la sede per trattare richieste così specifiche e non di interesse generale.

Ancora un cordiale saluto.
[#46] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Cio' che chiedo anche è: cosa potrebbe fare un nuovo urologo/andrologo a differenza dei precedenti?
[#47] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ripeto: "senza una valutazione clinica diretta nessuno glielo può dire purtroppo."

Ancora un cordiale saluto.
[#48] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Aspetto qualche altro medico che riesca almeno a leggere quello che ho scritto e rispondermi di conseguenza. Lei è l'unico in questa discussione (sei anni addietro come ora) che mi abbia risposto sempre e solo "consulti un medico".

Le mie ultime due domande, fondamentalmente, non hanno per nulla attinenza con la Sua risposta, nè tanto meno con lo spirito con il quale credo sia nato il sito.

Purtroppo sono stato da almeno 3 Andrologi e 2 Urologi differenti. Rispondermi in quel modo non credo che mi aiuti.

Ad ogni modo, La ringrazio
[#49] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vedo che non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire!

Le informazioni che ci invia fanno tutte sicuramente pensare ad un problema infiammatorio delle vie uro-seminali non risolto ma poi, da questa postazione, per via telematica nessun medico serio può darle altre informazioni più mirate, soprattutto a livello terapeutico.

All'ultima domada invece le ripeto ancora una volta che la ricerca del "BUON medico in zona" in altre sezioni del nostro sito, come ad esempio "SPECIALISTI", può trovare forse l'indicazione che lei cerca.

Ancora un cordiale saluto.
[#50] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2006
Purtroppo dei "problemi" che ho avuto a livello fisiologico nella mia vita, nessuno o quasi mi è mai stato risolto e/o almeno diagnosticato. Ed è frustrante essere rimbalzati da una parte all'altra e sentire da medici, come ultima diagnosi, sempre la parola "stress". Era diventato causato dallo stress anche il "forte bruciore di gola" che durante la giornata mi veniva da ragazzino e dopo l'ennesimo specialista che ho girato, un solo medico, un otorino, mi disse "è reflusso gastro esofageo".

Ora studio medicina, sono solo al terzo anno, ma pensare che per una diagnosi così banale quale possa essere la MRGE abbia dovuto girare diversi specialisti e spendere centinaia e centinaia di euro, ripeto, è frustrante. Anche riguardo al consulto in discussione, dopo che il primo andrologo (ci tengo a sottolineare che è anche iscritto su questo sito dato che ho notato la presenza di un suo articolo e di alcune risposte a consulti, e lo dico senza problemi visto che mi ha solo rubato soldi oltretutto facendomi sottoporre ad un intervento di 1000 euro qual è la frenuloplastica, che alla fine, oltre che essere uscito male, si è rivelato anche inutile), mi ha detto che queste secrezioni giallastre erano dovute al fatto che, a 18 anni, non avessi mai avuto rapporti completi in vita mia, la mia opinione sulla professionalità dei medici andava pian piano a calare; fino ad arrivare poi al solito "fattore di stress" che è stata la diagnosi di ogni medico al quale mi sono rivolto successivamente, termine di cui ormai se ne fa abuso, nella maggior parte dei casi per dire "non so cos'ha".

Ora, per tornare a noi, un conto è sentirsi dire che la sua opinione è che possa essere un problema infiammatorio, un conto è che venga rimbalzato nuovamente senza sentire neanche cosa ne pensiate in merito alla mia richiesta di consulto.

Conoscete la presenza di centri specializzati allo scopo? Dovrei preferire, secondo voi, Strutture Ospedaliere oppure andare alla cieca e vedere se mi va meglio con il prossimo Urologo in uno studio privato? Ancora, dovrei preferire un Andrologo oppure un Urologo?

Chiedo scusa se posso sembrare seccante, ma ne ho spiegato sopra il motivo.

Grazie ancora
[#51] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la cosa importante è che la struttura sia qualificata e dedicata.

Poi per lo specialista le consiglio o un andrologo con competenze anche urologiche oppure un urologo con chiare competenze andrologiche.

Ancora un cordiale saluto.