Utente 120XXX
buon giorno.il giorno 21 maggio sono stato operato di appendicite gangrenosa acuta in peritonite.per motivi di drenaggio e di spurgo hanno deciso di far chiudere la ferita per seconda intenzione.a oggi la mia ferita è chiusa anche se la sto ancora medicando con betadine per il rossore attorno.la domanda che volevo fare è la seguente:dato che il 10 di agosto parto per il mare,vorrei sapere come comportarmi con la ferita (es:posso fare il bagno?posso prendere il sole?).e poi c'è possibilità che la ferita si riapra?
grazie mille in anticipo.aspetto una vostra risposta perchè sono tanto confuso.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

mi spiace per questo evento spiacevole occorsole alla sua giovane età. il consiglio è di non esporre la ferita ai raggi solari. la motivazione è la seguente: le ferite recenti, se esposte al sole, possono aumentare la pigmentazione (risulteranno più scure) o ancora peggio possono diventare ipertrofiche, cioè essere più grandi del previsto o addirittura diventare dei veri e propri cordoni. tutto questo ahimè potrebbe succedere anche se lei non dovesse esporre la ferita al sole, in relazione alla sua predisposizione personale (potrebbe facilmente verificarlo personalmente guardando una sua pregressa cicatrice).

eviti di frequentare spiagge dove si pratica naturismo per lo meno quest'anno, un bel costume intero, anche se lei è un uomo, per coprire la cicatrice, oppure delle creme solari a protezione totale passate più volte al giorno.

non ci sono altre controindicazioni ma un controllo prima di partire dai colleghi che l'hanno operata lo farei

cordiali saluti e buone vacanze
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta..cmq vedendo altre mie cicatrici si sono rimarginate benissimo.senza segni brutti visibili.cmq allora posso fare il bagno senza problema? ma potrei coprirla con un cerotto mentre sono in spiaggia? e poi manca ancora un mese alla mia partenza quindi la mia ferita ha ancora tempo per mettersi ancor di più a posto.scusi tutte queste domande ma voglio essere sicuro.la mia paura che si possa riaprire.è possibile?
il suo consiglio di farmi vedere dal mio chirurgo lo sto già facendo periodicamente.almeno una volta a settimana.grazie ancora.e se vuole schiarirmi ancora le idee sarebbe gentilissimo.arrivederci
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
direi che problemi di riapertura non ce ne dovrebbero essere, il condizionale è una prassi.

anche se manca ancora un mese ripeto che le ferite non devono essere esposte ai raggi solari per almeno sei-otto mesi. il cerotto lo vedo poco pratico visto l'uso di creme protettive (scarsa adesività), e l'acqua. tutto questo potrebbe far cadere il cerotto perdendo quindi la protezione ai raggi solari.
diciamo che ha un mese per elaborare una strategia efficace per risolvere il problema.

cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
grazie ancora.mi tolgo l'ultimo sassolino e poi non la disturbo più.è normale che abbia la pancia un pò gonfia?grazie e cordiali saluti
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
questo dipende da moltifattori.

ormai sono passati numerosi giorni dall'evento traumatico. vedrà che riprenderà il suo tono muscolare.

se non ci sono dolori, non c'è vomito, la temperatura è normale e di corpo va regolarmente non credo siano presenti dei problemi.

cordiali saluti