Utente 121XXX
Salve,
sono un ragazzo si 33 anni e da tempo soffro di cardiopalmo...ma prima andava a periodi...ora la cosa sembra essere peggiorata.

15 gg. fa appena mi sono coricato il cuore mi è partito all'improvviso, prima 90 poi 110 poi 140 ..al che sono andato di corsa al pronto soccorso, dove con i battiti a 140 mi hanno fatto ECG e analisi del sangue. Poi mi hanno dato 15 gocce di XANAX e mi hanno messo in corsia su un lettino dove x un'ora e mezza ho avuto i battiti ancora a 100-110, poi pian piano sono scesi. L ECG era negativo e le analisi anche.

Il brutto è che da quel giorno il cardiopalmo (ovvero l'avvertimento netto-nettissimo, forte- fortissimo dell'intensità della contrazione cardiaca) non mi molla in tutta la giornata....non riesco + a vivere, non ce la faccio più.

Il fatto ancora più triste è che andando a letto la notte i battiti aumentano e non riesco a dormire per quanto "salto" sul letto.

La mia domanda è: è possibile che avendo il torace cancrenato ed essendo alto 1,83 di costituzione longilineo (fumatore 10 sig. al giorno) io possa avvertire i battiti così intensi e veloci in funzione della posizione?? Anche stando in piedi li sento aumentare di velocità ed intensità!

I vari esami fatti dal mio cardiologo non riportano nulla a livello funzionale, ma io nutro appunto dubbi non sul cuore, ma su ciò che lo circonda.... è possibile ciò? Che esami posso fare?

Non riesco a vivere così, vi prego datemi un consiglio, sono disposto a tutto, ma non resisto più.

P.S.
soffro anche di ernia iatale di 3,5 cm di scivilamento

Grazie di cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'ernia jatale e lo stato ansioso rappresentano le principali cause di tachicardia inappropriata e talora di extrasistolia da meritare spesso un approccio farmacologico. Consulti il curante ed esegua anche controlli sulla funzionalità tiroidea oltre ad un Holter ECG 24h.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore,
di certo io credo di averle entrambe queste cause purtroppo e infatti mi sto attivando in tal senso.

Quello che però mi chiedo oggi è se esiste una patologia che relaziona il la postura/posizione del corpo (nel mio caso in piedi-sdraiato) con il cardiopalmo; può cioè il cuore essere "costretto" al punto da "rimbalzare"?

Anche ieri sera sentivo normalmente il battito come sempre ormai, ma avevo sulle 75 pulsazioni al minuto, poi appena coricato son passate a 100 e i "colpi/battiti" son diventati molto molto forti tanto da farmi respirare con difficoltà e non riuscivo ad addormentarmi...poi forse distrutto dalla stanchezza mi son addormentato....non credo di reggere questa situazione per molto!! Sabato mattina dovrei fare l ECG sotto sforzo, secondo voi è utile questo esame?

Grazie sempre di cuore.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Certamente sì.
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Perfetto, grazie 1000 dottore!

Mi permetto di auto citarmi e porle di nuovo quello che sembra più una domanda da quizzone che clinica e me ne rendo conto, ma:

"Quello che però mi chiedo oggi è se esiste una patologia che relaziona il la postura/posizione del corpo (nel mio caso in piedi-sdraiato) con il cardiopalmo; può cioè il cuore essere "costretto" al punto da "rimbalzare"?"

Grazie...sempre gentilissimo!
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in realtà l'ipotesi più probabile della sua tachicardia da decubito è legata invece alla sua ernia jatale, che data la posizione potrebbe favorire il reflusso acido gastrico e determinando di conseguenza per fenomeni "irritativi" locali, l'innesco della tachicardia.
Esiste in realtà una tachicardia da ortostatismo, ossia dal passaggio dalla posizione supina a quella eretta, ma non viceversa.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Grazie 1000, che Dio la benedica!