Utente 838XXX
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni, e come tutti i ragazzi della mia età, pratico frequentemente la masturbazione. Ho sempre vissuto serenamente e in maniera soddisfacente quest'attività, arrivando anche a due o tre volte nella stessa giornata, ma ora ho un dubbio. Ho sentito dire che masturbarsi troppo frequentemente nei primi anni dell'età adulta può portare a gravi problemi alla prostata, specie più in là negli anni. E' così? Può essere in qualche modo un'attività nociva se praticata così frequentemente? Non vorrei procurarmi problemi, vista la frequenza con cui lo faccio. Un'ultima cosa: dato che attualmente non ho relazioni affettive, con la sola masturbazione posso considerarmi comunque sessualmente attivo?

Vi ringrazio per la consulenza,
distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la masturbazione,se eseguita in maniera ortodosa e non ossessiva,non comporta alcun danno,anche perche' ,nel tempo,gli episodi si diradano,pur mantenendo il maschio una buona confidenza con la propria genitalita'.Viva serenamente e fantasiosamente i Suoi impulsi.Codialita'.
[#2] dopo  
Utente 838XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la pronta risposta scusandomi per il ritardo nel ringraziarla! Colgo l'occasione per domandarle se la masturbazione possa considerarsi un metodo per rimanere sessualmente attivi anche in mancanza di un partner, oppure se con quel termine ci si riferisca esclusivamente alla sessualità di coppia

Le auguro una buona giornata!