Utente 973XXX
Buon giorno, ho 41 anni ed è qualche mese che sento il mio pene molto meno "presente" del solito e le erezioni notturne e mattutine, che sentivo spesso di avere, adesso mi sembrano scomparse. Ho fatto recentemente le analisi standard del sangue che risultano perfette, ma per le quali, credo, non essendo un medico, che non ci sia nessuna ricerca specifica di alcunche in relazione a questo tipo di problema.
Poiche è circa 7 mesi che ho intrapreso una relazione extraconiugale (molto attiva sessualmente parlando) che mi crea, a fasi alterne, ansia e/o stress, con assunzione in diverse occasioni di viagra galenico; Mi chiedevo se tutto cio (la mancanza di erezione notturna e la meno capacità erettiva e di durata del'erezione) puo essere legato a fattori psicologici e di stress.
Vorrei poter recuperare le mie funzionalità per poter eliminare l'uso di viagra galenico, cosa che non mi piace prendere anche se i suoi effetti collaterali sono per me pressocchè nulli.
So che questo è un comportamento stupido e vorrei poter interrompere questo circolo vizioso, per questo sono anche in terapia da uno psicologo.
grazie per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, in questi casi lo stress può giocare un ruolo molto importante, però prima di parlare di cause psicologiche vanno cmq escluse le cause di tipo organico pertanto le consiglio in prima istanza di sottoporsi a visita andrologica