Registrati | Recupera password
0/0

Valori gamma gt alti: come abbassarli?

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006

    Valori gamma gt alti: come abbassarli?

    Vorrei che qualcuno mi aiutasse a capire il perche non riesco a far scendere i valori dei Gamma GT nei valori normali.

    Per Vs inf.ho mi hanno consigliato di fare analisi del sangue(tra cui transaminasi trigliceridi,epatite A-B etc e il tutto era nei valori tranne i GT.
    Non contento mi sono rivolto ad un epatologo che mi ha fatto un ecografia dove non si e' riscontrato niente.
    L'unica cosa che mi ha trovato vicino a massimi valori era il colesterolo infatti mi ha consigliato una dieta con pochi grassi.
    Data la mia impossibilita nel seguirla di continuo in quanto lavoro su piattaforme petrolifere vogliate gentilmente consigliarmi analisi piu specifiche o una dieta piu dettagliata.



  2. #2
    professionista non più iscritto (id: 22440)
    Innanzitutto la gamma GT da sola non è un parametro che possa fornire informazioni utili e precise e quindi non dovrebbe essere richiesto nelle routine; va valutata in un contesto clinico, in quanto molte cose possono alterarla; prima di tutto quanto è alto questo valore; inoltre era stato osservato un periodo di digiuno di 8-10 ore prima del prelievo? L'assunzione di alcol era stato sospesa da almeno 24 ore? Inoltre beve abitualmente 1/2 litro di vino al giorno ed i superalcolici? Ha assunto farmaci (antinfiammatori ad esempio)? Se fuma quanto fuma? Come vede queste sono possibili variabili che possono alterare l'esito dell'esame. Per tranquillizarla Le ripeto che la gamma GT alta, da sola, non indica un bel nulla..... Forse una vecchia malattia (epatopatia acuta)che possa aver agito e lasciato semplicemente un segno sui dotti biliari. Escluso tutto quello che Le ho chiesto su, Lei chiede anche come far scendere i valori della ganmma GT: un sistema ci sarebbe per far scendere sia il colesterolo sia la gamma GT ed è quello di assumere i fibrati, ma per questo deve rivolgersi al suo medico di fiducia.

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    La ringrazio della risposta,
    le voglio dare ulteriori informazioni a riguardo:
    1)non bevo ne alcolici ne vino ( e non bevo piu bibite gassose)
    2)raramente qualche bicchiere di vino durante i pasti e non di piu'( solo quando sono a casa in quanto in piattaforma e' vietato).
    3)Non ho assunto antecedente al prelievo nessum antinfiammatori .
    4)Non sono un fumatore accanito in quanto consumo soltanto 5-6 sigarette al giorno non di piu'.
    Ho assunto per circa 3-4 mesi compresse di acido ursodesossicolico da 300 mg e dopo aver fatto questa cura i valori erano quasi rientrati nella normalita'.
    colgo l'occassione nel ringraziarla e di Augurarla un Buon Natale e Felice Anno Nuovo.



    L'ultimo risultato analisi era intorno 85.




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 41 Medico specialista in: Scienza dell'alimentazione
    Endocrinologia
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Risponde dal
    2006
    Gentile Utente,
    ai fini di una risposta meno evasiva possibile, indichi se è in sovrappeso (se presente, prevalenza addominale?), se sono presenti diabetici nel gentilizio (genitori, fratelli) e soprattutto quali sono le sue "costrizioni" alimentari. Quando indica che non si evicono alterazioni all'eco addome può essere più preciso? (riporti il referto).
    Saluti




  5. #5
    professionista non più iscritto (id: 22440)
    Non beve ma quand'è a casa sì... L'importante è che non abbia bevuto nelle 24 ore antecedenti il prelievo. Non ha preso antinfiammatori.. ma era un esempio; mi interessa sapere qualsiasi farmaco. Ha preso l'acido ursodesossicolico ed è migliorato; infatti agisce sulla bile e quindi sulle vie biliari come Le avevo accennato nella prima risposta. Non si consoli dicendo che non è un fumatore accanito, mi scusi, ma per noi medici fuma e basta non c'è una graduatoria che possa consentire sconti di "pena". Rimango della mia idea che la sua gamma GT sia solo un segno di una pregressa patologia epatica e null'altro. Tratti bene il suo fegato, come dice il Collega, si alimenti correttamente, non beva, non fumi. Tranquillo questo non può essere un problema serio, avere uno stile di vita sbagliato SI.

  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Il mio peso corporeo e' di 83 kg altezza 1mt 80 cm,
    Madre diabetica ma voglio precisare che ho gia effettuato una prova di carico e non si e' riscontrato perlomeno per ora niente di anomalo.
    Ripeto non sono un bevitore di alcool anche se bevo qualche bicchiere di vino qualche volta.
    Ho iniziato a ridurre drasticamente formaggi e derivati.
    Effettuo prelievi settimanali ( quando sono a casa ovviamente) cambiando laboratorio analisi .
    Ho ridotto il fumo a 2-3 sigarette al gg
    e posso dirvi che dagli risultati i valori sono un po superiori al max. ( da 65-80 )
    Saluti



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 41 Medico specialista in: Scienza dell'alimentazione
    Endocrinologia
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Risponde dal
    2006
    Gentile Utente,
    Le ribadisco la necessità conoscere i referti della ecografia addominale e della curva da carico orale di glucosio effettuati per avere una risposta giustamente non evasiva.
    Saluti.




Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17/09/2009, 20:06
  2. Recente diagnosi e indolenzimento addominale
    in Diabetologia e malattie del metabolismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/10/2009, 15:47
  3. Gonfiore della pancia
    in Diabetologia e malattie del metabolismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29/01/2012, 17:32
  4. Abbuffate notturne di dolci
    in Diabetologia e malattie del metabolismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30/05/2013, 11:16
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,11        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896