Utente 111XXX
Egregio Dottori ,sono un ragazzo paraplegico dopo l'incidente non ho potuto più eiaculare. Adesso riesco ad eiaculare spontaneamente (anche se erano 11 anni che non riuscivo) ed ho effettuando le analisi spermiogramma con i seguenti risulatati.
Q.tà totale 0.6 (anche se a volte eiaculo molto di più) - Aspetto: trasparente - Viscosità: Diminuita - PH 8.5 - numero spermatozoi 38 milioni - spermatozoi mobili dopo 2 ore, 20% - Spermatozoi normoconfortati 80%Indice fertilità secondo Page-Houldin: 4.0
Potrò o meglio avrò dopo aver effettuato diverse cure avere figli? Quali farmaci naturali e non, possono migliorare la qualità e il numero di spermatozoi? Ho letto che la Maca è uno stimolante e producente per gli sperrmatozoi, è verità o menzonia?
E’ possibile, ora che ho l’eiaculazione mettere il mio seme, se e’ potenzialmente fecundante in una banca del seme? Visto che ora riesco ad eiaculare non vorrei mai che un domani, per qualche motivo non ben definito per la mia patología non possa piu’ farlo. Io abito nella provincia di Bologna
Anche la mia ragazza vorrebbe sapere quali sono le tecniche piu' sicure e concrete per avere figli, quelle che danno una percentuale elevata seho possibilità di avere figli.
Vi ringrazio infinitamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Amico,credo sia il caso di ripetere lo spermiogramma in un centro specialistico,in quanto i dati riportati sono certamente insufficienti ed alcuni parametri desueti ed inattendibili (indice di fertilità),nonché generatori di panico. Consiglio,inoltre,di produrre il liquido seminale nelle condizioni logistiche più idonee,in modo da rispettare la fisiologica progressione dello sperma nelle vie seminali.Circa le proprietà della Maca sulla spermatogenesi credo che,avendo decodificato il DNA,dovremmo uscire da un empirismo dannoso e controproducente.Per i successivi quesiti aspettrei aggiornamenti in merito allo spermiogramma ed ad una visita andrologica.
Cordiali saluti ed auguri di Buon Natale
Dr. Pierluigi Izzo
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che l'esame del liquidos eminale che acclude non sia del tutto attendibile. A fronte di un normale numero di spermatozoi, si evidenziano una astenozoospermia (ridotta mobilità) ed una sorprendente ottima morfologia...troppo sorprendente. Andrebbe quindi ripetuto in un Centro maggiormente qualificato.
La Sua intuizione circa l'opportunità di procedere ad una crioconservazione del liquido seminale mi sembra condivisibile.
Davvero affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
anch'io mi associo alle giuste considerazioni, fatte dal collega ed amico Izzo, sulla necessità di ripetere l'esame in un Centro maggiormente dedicato a questo tipo di accertamenti. A questo , se posso darle un consiglio mirato, visto che per circa 20 anni ho lavorato ,come responsabile del Servizio di Andrologia, presso una delle prime Unità Spinali Italiane fondata dal mio maestro il prof. Zanollo, la inviterei ( vista la sua giovane età e le possibili e numerose variabili che caratterizzano il mutare in negativo la qualità del liquido seminale e gli eventi eiaculatori di un neuroleso) a crioconservare appena possibile , fatti gli accertamenti del caso, alcuni campioni del suo liquido seminale.
Un cordiale saluto ed auguri di buone feste.
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
CONDIVIDO LE AFFERMAZIONI DEI COLLEGHI E LE CONSIGLIO COMUNQUE LA CRIOPRESERVAZIONE DELLO SPERMA
[#5] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2006
Avrei bisogno di una informazione riguardante la crioconservazione del seme. Mi hanno detto che al Sant’Orsola questo prassi è possibile e volevo avere una conferma. Io sono un ragazzo paraplegico portatore di handicap e abito nella provincia di Ferrara e un ragazzo nelle medesime miei condizioni abitante vicino a Firenze ha effettuato la crioconservazione presso il suo ospedale Firenze. Essendo paraplegico, anche lui, mi ha detto che il servizio ospedaliero nazionale, essendo portatore di handicap, non ha pagato niente. Chiedo quindi se è possibile avere questa opportunità e la possibilità.
Mi hanno comunicato che anche per un domani, se volessi fare la riproduzione assistita essendo portatore di handicap il servizio sanitario nazionale contribuisce per aiutarmi economicamente.
Resto in attesa di una vostra risposta
Alberto Lenzi

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
è proprio così il Servizio Sanitario Nazionale prevede la possibilità di crioconservare il liquido seminale con esenzione anche del ticket per i "disabili" o "diversabili" (scelga lei il termine che più le piace) in alcune strutture pubbliche o private convenzionate dedicate a questo tipo di procedure. Una di queste è il Sant'Orsola di Bologna. Mi faccia sapere.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org