Utente 578XXX
Buongiorno,
mio marito (45 anni) ha un varicocele sinistro di II grado (diagnosi del 2005). Dall'analisi dello sperma risulta 1 spematozoo su 100 normale (come forma) e una motilità molto bassa. Nonostante cio abbiamo avuto un bimbo nel dicembre 2006,naturalmente .Adesso io ho 41 anni e stiamo tentando con l'inseminazione artificiale.L'ultima volta la dott.ssa ci ha detto che il suo sperma era pessimo e che occorreva un'altra visita andrologica.In passato gli era stato detto che nulla si poteva fare (alla sua età)se non tentare con una cura ,che lui sta facendo da un po', ma ora più intensa e mirata ,di arginina+carnetina.Ci può dare qualche consiglio in merito ....il bimbo lo desideriamo tanto e io...sto invecchiando ...
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
in una situazione come la vostra l'unico consiglio valido potrebbe essere di affidarsi ad un centro di fecondazione assistita , se non altro per abbreviare i tempi.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 578XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta...in tempo reale...
L'inseminazione artificiale la stiamo appunto tentando presso un centro...volevamo un suo parere in merito alla possibilità di migliorare lo sperma...mio marito sta anche conducendo , in questo periodo, una vita lavorativa molto stancante....tutto questo può influire negativamente?
E soprattutto c'è qualche cura che posssa velocizzare i suoi spermatozooi.
Ancora grazie
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
non esiste una cura "generica" per velocizzare gli spermatozoi. l'impostazione corretta del problema passa per uno studio accurato del problema, l'individuazione dei fattori che possono influire e sulla rimozione di quelli rimuovibili. l'età, le patologie precedenti e quelle in corso, lo stile di vita, i tossici ambientali etc etc. gli antiossidanti come quelli da lei citati hanno , entro certi limiti, una qualche efficacia che andrebbe monitorizzata da esami seminali ogni due mesi.
cordialità
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

a 45 anni dubito che una terapia medica possa modificare il liquido semimale di suo marito.
a 41 anni dubito che tentativi di semplice inseminazione artificiale possano portare a gravidanza una donna.
Se desiderate la gravidanza chiedete di affrontare una procedura ICSI, non "miracolosa" ma con buone percentuali di "bambini portati a casa"
cari saluti