Utente 733XXX
salve

sono un ragazzo di Latina di 30 anni che da circa un anno e mezzo (lo so e' troppo tempo) ha dei problemi di erezione!Cerchero' di spiegarmi meglio.L'estate scorsa durante dei preliminari con la mia ragazza c'e' stato un trauma accidentale al mio pene, non so come sia successo ma e' come se fosse stato schiacciato dal peso di lei e "forse" con la cerniera del mio jeans e' successo il patatrac.Fatto sta che poche ore dopo il mio pene era gonfissimo e tumefatto appena sotto il glande.Capirete il mio grande spavento che credo abbia pero' contribuito(e forse contribuisce?) al recupero molto lento.Fatto sta che dopo una settimana di erezioni quasi nulle e di una tumefazione chwe notavo sottopelle proprio li' dove mi ero fatto male, mi sono recato dal mio medico il quale mi ha consigliato un semplice dermatologo!!! Il dermatologo notato l'ematoma mi ha solamente dato una crema e degli sciacqui .. ma niente di piu. Piano piano il mio pene ha ripreso al sua funzionalita' (dopo almeno 5 mesi), ma spesso e' come se durante l'erezione abbia dei cali che prima non avevo, sara' l'ansia o un problema fisico non lo so. So che sarei dovuto andare subito d aun urologo/andrologo ma il mio medico purtroppo non mi ha dato retta e io sono stato sciocco e superficiale. La cosa ora mi preoccupa , perche' i rapporti stanno diventando spesso un problema , a malapena riesco a portarne a termine uno, e il recupero e' molto difficile.Cosa mi puo' essere accaduto? quali possono essere stati i problermi e come posso risolverli? Sono assolutamente deciso a farmi visitare da un buon andrologo e capire se c'e' qualcosa che non va a livello dell'apparato stesso, ci sono delle analisi o esami da fare e portare subito all'eventuale visita ? vorrei fare tutto al piu' presto perche' la cosa ultimamente mi sta stressando non poco.
Vi ringranzio e chiedo scusa per la lunghezza del post.

un saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
13785

Cancellato nel 2013
gentile lettore
le consiglio di effettuare un ecodoppler dei corpi cavernosi ed una visita urologica
mi faccia sapere
distinti saluti.
se crede può chiamarmi 349 3929652
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi scuso per il ritardo della mia risposta e spero che ormai il problema sia solo un brutto ricordo.
Non si faccia colpe che non ha e che non Le appartengono. Le responsabilità, in ogni senso, sono tutte a carico del Suo Medico di base che, di fronte ad un evento traumatico del pene (non ha importanza la portata apparente), invece di consigliarLe una visita Specialistica Andrologica ...La spedisce dal dermatologo.
Mi faccia sapere, sono personalmente interesato alla evoluzione della faccenda.
Auguri affettuosi per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2005
grazie per le risposte..

cmq ho provveduto a fare un esame del sangue e ho prenotato un ecodoppler penieno per poi sentire cosa ne pensa un andrologo della mia citta'.

vi terro' informati..grazie .
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
saggia decisione...io comunque avrei fatto prima il controllo clinico e poi, su indicazione dello Specialista, gli eventuali esami strumentali.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema e per le prossime Festività di Fine Anno. Un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2005
salve..

vi riscrivo per comunicarvi l'esito positivo dell'ecodoppler il quale ha evidenziato una risposta e un flusso nella normalita'. Mi sto sempre piu' convincendo che il problema e' di carattere psicologico forse dovuto a quei primi mesi veramente deficitari .

grazie
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
il suo atteggiamento ed il dubbio che si pone dimostrano che Lei è una persona equilibrata ed intelligente. Mi complimento.
Affettuosi saluti ed auguri per tutto.
Prof. Giovanni MARTINO