Login | Registrati | Recupera password
0/0

Otite media senza dolore

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Otite media senza dolore

    Buongiorno egregi dottori.
    Il mio problema nasce all'inizio di Luglio dopo una doccia.(Tengo a precisare che nelle due settimane precedenti avevo frequentato un corso in piscina,tre volte alla settimana.)
    Poco dopo ho accusato dizziness,perdita di equilibrio e uno strano effetto di rimborbo all'orecchio destro,che inizialmente l'avevo ricondotto ad una possibile presenza di liquido(acqua)nell'orecchio.
    Ho cercato di "aprire" l'orecchio deglutendo e soffiando il naso ma senza successo.Ho tenuto sotto controllo la situazione per circa 10 giorni,per capire se questo fastidio mi passava,fino a quando mi sono recato da un otorinolaringoiatra per una visita.
    Le ho fatto presente che anche solo muovendo il capo in orizzontale sentivo come una variazione di presione all'interno dell'orecchio e che saltando o correndo sentivo rimbombare,il che mi portava nel giro di pochi secondi a tappare l'orecchio destro.
    Le conclusioni diagnostiche sono state:

    "OB ORL:Orofaringe rosea,deviazione sx convessa setto nasale,ipertrofia turbinati inferiori a dx,esiti otite media a dx,mt sinistra opacata"
    Terapia consigliata "Otobrain cp 1 al dì per 30 giorni.

    C'è da dire che parlando con la dottoressa mi ha detto che ho contratto un virus per vie orali e che il mio organismo aveva già reagito all'infezione che si era creata senza l'ausilio di farmaci.Infatti mi ha detto che era in fase regressiva.
    Così ho iniziato l'assunzione e sembrava che il mio orecchio iniziasse a ritornare sulla giusta strada quando invece,dopo una ventina di giorni dall'inizio della terapia ho nuovamente avuto un episodio di fastidio dovuto a rimbombo sempre all'orecchio sinistro e una strana sensazione di movimento del timpano stesso con percezione delle pulsazioni.
    Il mio problema è ovviamente risolvere questa situazione(iniziata dal 1 Giugno)sopratutto perchè a breve partirò per l'estero e non mi vorrei trovare in difficoltà con tutti i problemi del caso.
    Sarebbe corretto farmi prescrivere degli antibiotici (sempre che poi servano nel mio caso)dal mio medico di base conoscendo a grandi linee questa mia situazione?
    Il problema con le visite sono i tempi di attesa,e considerando che a fine mese dovrò partire non so se riuscirò a farmi visitare nuovamente.

    Comunque l'aspetto che mi ha sorpreso è che non mi ha mai fatto male l'orecchio,ad esclusione di un leggerissimo fastidio,come un bruciore,durato solo qualche ora.
    Sempre se questo possa servire o possa essere anche una causa di questo mio problema,capita di dover passare da un locale con aria condizionata ad un locale molto caldo(da 22°C a 30°)

    In attesa di un vostro parere porgo distinti saluti
    Alex



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1181 Medico specialista in: Otorinolaringoiatria
    Medicina di base

    Risponde dal
    2008
    Mi dispiace dirlo, ma sia lo Specialista che il suo medico Curante, nel suo caso, sono stati molto superficiali. L'esame obiettivo è insufficiente per una diagnosi se non corredata di esame audio-impedenzometrico. Poi, vorrei sapere come è stata riscontrata la forma virale. Purtroppo, è bene prima di partire che si sottoponga ad una nuova visita specialista. Mi dispiace non poterla aiutare. Cordiali saluti


    Dr. Raffaello Brunori

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Grazie per la celere risposta dottore.
    Sinceramente non saprei cosa dirle dato che faccio quello che prescrive il mio medico.E' probabile che per i sintomi iniziali che avevo poteva bastare un semplice controllo.
    Ma adesso credo che si debba fare un esame più approfondito.
    Posso dirle che alzandomi di scatto da terra ho come una sensazione di sbandamento,mentre quando porto indietro il capo ho come una specie di leggero capogiro,paragonabile allo stesso fastidio da cervicale.
    Secondo la sua esperienza,anche se senza un analisi approfondita è difficile da dire,che cosa potrebbe essere?
    Dato che dovrei prendere diversi aerei nelle prossime settimane,potrei avere dei problemi con il cambiamento di pressione?Imagino di si....
    Per finire...ho notato che ogni tanto dalla parte destra del capo,mi prende una leggerissima fitta...ma come se fosse un fastidio da mal di testa(da piccolo ho sofferto parecchio,adesso ogni tanto)
    Grazie di tutto
    Cordiali saluti



  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Grazie per la celere risposta dottore.
    Sinceramente non saprei cosa dirle dato che faccio quello che prescrive il mio medico.E' probabile che per i sintomi iniziali che avevo poteva bastare un semplice controllo.
    Ma adesso credo che si debba fare un esame più approfondito.
    Posso dirle che alzandomi di scatto da terra ho come una sensazione di sbandamento,mentre quando porto indietro il capo ho come una specie di leggero capogiro,paragonabile allo stesso fastidio da cervicale.
    Secondo la sua esperienza,anche se senza un analisi approfondita è difficile da dire,che cosa potrebbe essere?
    Dato che dovrei prendere diversi aerei nelle prossime settimane,potrei avere dei problemi con il cambiamento di pressione?Imagino di si....
    Per finire...ho notato che ogni tanto dalla parte destra del capo,mi prende una leggerissima fitta...ma come se fosse un fastidio da mal di testa(da piccolo ho sofferto parecchio,adesso ogni tanto)
    Grazie di tutto
    Cordiali saluti



  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Grazie per la celere risposta dottore.
    Sinceramente non saprei cosa dirle dato che faccio quello che prescrive il mio medico.E' probabile che per i sintomi iniziali che avevo poteva bastare un semplice controllo.
    Ma adesso credo che si debba fare un esame più approfondito.
    Posso dirle che alzandomi di scatto da terra ho come una sensazione di sbandamento,mentre quando porto indietro il capo ho come una specie di leggero capogiro,paragonabile allo stesso fastidio da cervicale.
    Secondo la sua esperienza,anche se senza un analisi approfondita è difficile da dire,che cosa potrebbe essere?
    Dato che dovrei prendere diversi aerei nelle prossime settimane,potrei avere dei problemi con il cambiamento di pressione?Imagino di si....
    Per finire...ho notato che ogni tanto dalla parte destra del capo,mi prende una leggerissima fitta...ma come se fosse un fastidio da mal di testa(da piccolo ho sofferto parecchio,adesso ogni tanto)
    Grazie di tutto
    Cordiali saluti



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 1181 Medico specialista in: Otorinolaringoiatria
    Medicina di base

    Risponde dal
    2008
    Non è di certo colpa sua! Potrebbe trattarsi di una vertigine posizionale benigna dovuta, in seguito ai movimenti del capo, di uno spostamento di calcoli all'interno dei canali semicircolari del lab irinto. Ma la mia è solo una supposizione! Per questo, necessita di un nuovo consulto otorinolaringoiatrico con esame audio-vestibolare.


    Dr. Raffaello Brunori

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Ho notato che la mia risposta è stata riportata per ben tre volte..me ne scuso.
    Comunque per domani ho un appuntamento con il mio medico di base,gli farò presente tutto ciò che io le ho già detto e che lei mi ha consigliato.
    Questa mattina mi sono alzato con la sola presenza di ovattamento e leggero rimbombo della mia voce,anche camminando.
    Poi,considerando che in questi ultimi giorni ho avuto un po' di raffreddore,ho pensato di fare un po' si suffumigi con un po' di olio 31,tutto questo per circa 30 minuti.
    A distanza di un ora ho iniziato ad accusare un leggero ronzio all'oreccho destro diventato poi fastidioso e poi anche a quello sinistro(molto leggero)tanto da impedirmi quasi a mangiare dato che mi era passato l'appetito.
    Adesso,a distanza di 6 ore il ronzio è calato forse anche perchè avevo messo un piccolo tappino,anche se non credo che sia stato questo.
    Ovviamente la cosa che mi lascia un po' perplesso è che non ho nè dolore,nè febbre...quasi sempre in caso di otite le cose vanno a braccetto.

    Per la cosa importante è capire esattamente il problema per intraprendere una terapia efficace che mi possa permettere di partire tra due settimane con una certa tranquillità,anche perchè dovendo effetuare tre voli in aereo ho paura dei cambiamenti di pressione che già danno noie quando l'orecchio sta bene,figuriamoci così.
    Grazie di tutto Dottore
    Cordiali saluti



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 1181 Medico specialista in: Otorinolaringoiatria
    Medicina di base

    Risponde dal
    2008
    Dovendo a breve partire, le consiglio vivamente di farsi rivedere da uno Specialista: dobbiamo ancora capire cio' che le detrmina la sintomatologia!


    Dr. Raffaello Brunori

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Buongiorno Dottore,
    dopo la visita effettuata ieri dal mio medico curante,mi ha prescritto nuovamente una visita presso lo specialista.
    Mi ha detto che dovrei fare,come già mi aveva anticipato lei,l'esame audio-impedenzometrico e audio-vestibolare,sempre poi a discrezione dello specialista.
    Purtroppo presso la clinica vicino a casa non è possibile fare l'esame audio-vestibolare,quindi farò quello audio-impedenzometrico,sperando che possa almeno chiarire una buona parte dei miei dubbi e problemi.
    Lei ritiene che con questo tipo di esame si possa quantomeno capire indicativamente il mio problema?

    Quello che posso dire è che mi sembra di avere un leggero fastidio all'orecchio sinistro e anche una sensibilità maggiore alla ghiandola sinistra sotto il mento,così come la gola...ma si tratta comunque di un leggerissimo fastidio,come se avessi una lieve infiammazione nella parte sinistra partendo dall'orecchio fino alla gola.
    Però come già detto non ho nè febbre nè dolore.


    Le dico anche che ho provato a fare degli esercizi di questo tipo
    -In posizione seduta e con il capo dritto:parlando avvero un leggerissimo rimbombo
    -In posizione seduta e con il capo ruotato a sinistra di 45°:parlando avverto un rimbombo maggiore
    -In posizione seduta e con il capo ruotato a sinistra di 90° e ritornando dritto:parlando avverto un rimbombo solo quando finisco di effettuare la rotazione fino alla posizione 0°(dritto).

    -In posizione sdraiata il rimbombo è quasi impercettibile,con qualsiasi rotazione del capo

    A me sembra che l'recchio non riesca a compensare in modo adeguato le variazioni di pressione,come se dalla tromba d'Eustachio non permettesse il giusto ricambio di aria.
    Ieri ho provato a fare una corsa di 15 minuti sul tappeto:durante la corsa sentivo il "boom boom" della mia corsa e intanto l'orecchio mi si tappava,ma anche quello destro leggermente mi si chiudeva.Nonostante i ripetuti tentativi di compensazione questo effetto tappo non riusciva a scomparire...
    Nuovamente grazie per l'ascolto Dottore

    Cordiali Saluti



  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 1181 Medico specialista in: Otorinolaringoiatria
    Medicina di base

    Risponde dal
    2008
    Incominciamo con l'esame audio-impedenzometrico e, quindi, procediamo per esclusione. Mi faccia sapere l'esito dell'esame.


    Dr. Raffaello Brunori

  11. #11
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    L'esame ce l'ho per giovedì prossimo...le farò certamente sapere...grazie

    Cordiali saluti




Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02/07/2009, 15:11
  2. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15/06/2009, 09:17
  3. Pressione all'orecchio
    in Otorinolaringoiatria
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07/09/2009, 10:59
  4. Ear popper e otovent
    in Otorinolaringoiatria
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05/05/2009, 17:37
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04/05/2009, 20:04
ultima modifica:  13/08/2014 - 0,19        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896