Utente 121XXX
salve, ho bisogno di una opinione professionale. ho 25 anni. oggi senza nessun motivo apparente (nessun urto, schiacciamento o altri traumi) mi ha cominciato a far male il testicolo sinistro. a volte mi capitava che diventava ipersensibile e mi cominciava a far male solo a sfiorarlo, e durava poco, il tempo di dimenticarmene. oggi pero è durato qualche ora. poi è sparito e me ne sono dimenticato. la sera ho avuto un rapporto sessuale e mi sono accorto che prima del coito cominciavo di nuovo a avvertire quel dolore, ma nn era piu focalizzato sul sinistro, anche se nn saprei dire precisamente dove. era solo un dolore ai testicoli, e pensavo fosse legato al rapporto stesso. dopo il coito la cosa si è fatta peggiore. il dolore mi è salito fino allo stomaco, come quando si riceve un colpo molto forte ai testicoli, e nn potevo toccare lo scroto perkè solo sfiorarlo era molto doloroso. passato qualche minuto ho potuto di nuovo toccare la parte, anche se il dolore nn era per niente passato, solo leggermente calato. il dolore adesso parte pero dal testicolo destro e in piu ho notato un gonfiore notevole sopra ad esso. nn so se riesco a spiegarmi bene, ma toccando lo scroto al suo interno posso avvertire come un corpo estraneo, abbastanza pronunciato, situato sopra al testicolo destro. nn so se sia proprio il testicolo che si sia gonfiato o se si sia formato qualcosa all'interno che ora mi sta facendo male. vorrei sapere qualche impressione in quanto vivo a londra da poco e nn ho ancora ben capito come funziona il sistema medico qui. in piu nn so proprio da che parte cominciare per descrivere il problema in inglese e vorrei evitare l'imbarazzo di dover andare in giro a descrivere la cosa a mezzo ospedale per farmi indicare la persona adatta ad ascoltarmi. vorrei solo sapere se potrebbe essere semplicemente una infiammazione che puo andare via col tempo o qualcosa di piu grave che andrebbe controllato subito, tipo un tumore o cose del genere. so che gli elementi forniti nn sono molti ma appunto, il mio obiettivo è quello di capire se ci sono gli estremi per andare in un ospedale con tutte le difficolta che presenta la cosa. grazie infinite dell'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

da quello che ci scrive potrebbe purtroppo trattarsi di un problema vascolare acuto, legato ad una torsione del testicolo e del suo funicolo, che necessita sempre di una valutazione clinca urgente da parte di un esperto specialista urologo.

Senza perdere altro tempo prezioso il consiglio mio è quello di rivolgersi ad un pronto soccorso ospedaliero; a Londra non ne mancano!

Il rischio in questi frangenti potrebbe essere quello di perdere un testicolo!

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il consiglio di rivolgersi ad un First Aid è opportuno anche se dalla sua descrizione si potrebbe pensare ad una epididimite ( infiammazione dell'epididimo che e posto sul polo superiore del testicolo)
da trattare con terapia antibiotica ed antinfiammatoria
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
volevo dire che adesso, passato un giorno, il dolore è praticamente sparito. in effetti è da stamattina che nn mi fa piu male e nel tempo che ho scritto il messaggio ieri sera il dolore è calato e con esso anche il gonfiore. adesso c'è solo un leggerissimo fastidio e nn c'è traccia del gonfiore. ancora nn ho provato ad avere altri rapporti sessuali quindi nn so se in caso di stress la parte presentera di nuovo i problemi.
dati questi sviluppi sono ancora probabili le patologie da voi descritte?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

dalle osservazioni ultime che ci invia escluderei l'ipotesi clinica di una infiammazione epididimaria ma rimane aperto il possibile episodio acuto torsivo che per il momento si è "autorisolto" .

Questa risoluzione però non la esenta, appena possibile, ad una attenta e completa valutazione andrologica in diretta e stia attento perchè in questi casi la sintomatologia si può ripresentare ed il pericolo per il testicolo torto o subtorto rimane.

Se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su altri eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780 .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni date dal National Cancer Institute Statunitense su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#5] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
ringrazio sentitamente.cerchero di farmi visitare il prima possibile. e le direttive su come fare l'autopalpazione del testicolo mi saranno estremamente utili. grazie ancora.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com