Utente 121XXX
gentili dottori, vi sottopongo i risultati dell'esame funzionale e citologico dello sperma per avere un vs parere a proposito
volume 2 ml
colore lattescente
aspetto torbidoc/filam
viscosità aumentata
ph 7.8
fluidificazione incompleta
conta microscopica mackler 104.000.000
n.spermatozoi totale 208.000.000
motilità a 1h e 2h
lineare rapid.progressiva 5% 0%
ondulat.progressiva lenta 40% 35%
motilità in loco 5% 10%
immobili 50% 55%
morfologia secondo kruger
forme normali 35%
anomalie della testa 20%
anomalie del collo e del tratto int.16%
anomalie della coda 7%
spermatozoi amorfi 12%
apermatozoi acefali 2%
spermatozoi globoformi 5%
teste spermatiche isolate 1%
round cells 2%
leucociti 300.000 (normali fino 500.000)
test prossidasi negativo
tzi 1,36
fsc 16,3
indice di fertilità 15
fruttosio 463
alcuni leucociti polimorfonucleati rare celluce epiteliali di sfaldamento diversi cristalli di fosfato di spremina rari corpuscoli prostatici assenza di agglutinati di sperpatozoi mobili.
l'esame è stato svolto dopo 5 giorni di astinenza.
il dottore del laboratorio ci ha detto che visto il superamento dei 40 anni l'esame va bene e che il problema rilevato di viscosità aumentata fluidificazione incompleta e motilità ridotta è compensato da un forte numero di spermatozoi!
ormai sono tre anni che abbiamo rapporti non protetti (anche se non giornalieri!) e due anni che miriamo i giorni fertili. premesso che stiamo facendo entrambe i controlli, vi saremmo grati del parere che ci darete riguardante l'esame che vi abbiamo inoltrato. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il Suo spermiogramma evidenzia delle profonde alterazioni della motilita' spermatozoaria,nonche' delle alterazioni delle caratteristiche organoloettiche (aumento della viscosita'),che potrebbero giustificarle.L'indice di fertilita' e' un parametro inaffidabile e desueto e,credo che,l'unica strada per non perdere altro tempo (prezioso) sia quella di consultare un esperto andrologo.E' evidente che i rapporti mirati non bastino e sospetto che il ginecologo abbia la totale gestione della coppia...Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la sua gentile e celere risposta, senza dubbio procederemo al consulto consigliato, se possibile le volevamo chiedere:
- cosa intende per profonde alterazioni della motilità,
- quanto può incidere sulla procreazione,
- è vero che il n.di spermatozoi presenti può in qualche modo sopperire il problema della motilità?
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...intendo che gli spermatozoi si muovono poco e male,magari anche perche' la viscosita' e' aumentata e,quindi e' come nuotare nell'olio e non nell'acqua. Ricordo che la prostata produce il 40% del liquido seminale e,a 45 anni, dovremmo saperne qualcosa di piu',aldila' della fertilita'.Quanto incida sulla potenzialita' fecondante la ridotta motilita' ed in numero di spermatozoi,e' dimostrato dal fatto che la moglie non e' incinta (o non lo e' ancora).Ci aggiorni,se ritiene,dopo una diagnosi androlologica (e non del responsabile del laboratorio...).Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per i chiarimenti e prenderò appuntamento per visita andrologica per avere un quadro più completo.
Distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

se posso aggiungere anch'io, oltre alle corrette indicazioni già ricevute dal collega Izzo che mi ha preceduto, un consiglio perchè lei possa ricevere altre informazioni dettagliate sui corretti rapporti tra andrologo e ginecologo in un Centro di Procreazione Medicalmente assistita, la invito a consultare l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81909

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Dr.Beretta,
la ringrazio per il suo interessamento e per il link postato. Aperti ad ogni ulteriore consiglio, distinti saluti.