Utente 115XXX
Spett.li Dottori
Nel mese di Febbraio 2008, dopo un periodo caratterizzato da forte stanchezza, malesseri generali, spossatezza ed impossibilità di concentrazione, più la comparsa di una "pallina" sulla parte destra del collo, su consiglio del medico generico eseguii e risultai positivo alla mononucleosi, risultando dalle analisi la presenza del virus epstain-barr. Il medico mi tranquillizzò, sostenendo che di li a poco sarei perfettamente guarito.
Premetto che fino ad allora, apparte qualche sporadico mal di gola e qualche malattia infettiva tipica dei bambini, mai avevo sofferto di nulla in 22 anni di vita.
Da quel periodo però la situazione è precipitata.
Proprio in quel periodo ho cominciato a soffrire di reflusso gastroesofageo, diagnosticatomi dall'internista, che mi portò a forti dolori, fortunatamente risolti dopo aver assunto per 2 mesi pillole a base di pentoprazolo.
Se questo problema l'ho risolto, altri purtroppo, a un anno e mezzo di distanza, ancora perdurano.
Prima avevo un'ottima concentrazione, sia nello studio che nel lavoro, mentre ora ho perennemente un senso di offuscamento che in alcuni casi peggiora ulteriormente, e non mi permette neanche di avere concentrazione su cose banalisisme.
Prima, seppur sono leggermente astigmatico, potevo passare tranquillamente ore davanti al pc, leggere, guidare senza problemi, adesso invece ho una affaticabilità visiva che non mi permette neanche più di giocare ai videogiochi dieci minuti, pena un mal di testa atroce. Ho fatto una visita oculistica, ma grossi peggioramenti non ci son stati, eppure questa affaticabilità è sempre li, e diviene sempre più insopportabile.
Prima sopportavo splendidamente il freddo, neanche mi accorgevo degli inverni, ora invece spesso e volentieri "soffro" il freddo.
Senza parlare poi di un problema alle parti intime, di cui ho parlato nella sezione apposita.
Mai avevo poi avuto problemi di cervicale; da quando è comparsa la "pallina" sul collo, se mi giro verso destra o sinistra ho sempre un attimo di giramento di testa, soprattutto al mattino.
In generale poi, mi sento, rispetto a prima della malattia, meno energico e ogni giorno soprattutto la mattina ho un leggero, ma alquanto odioso, senso di spossatezza.
Possibile che questa malefica malattia, di cui a volte alcune persone neanche si sono accorte di averla avuta, possa ancora oggi, a un anno e mezzo di distanza, provocare tutti questi problemi a un ragazzo di 23 anni?! Tornerò mai come prima?! come posso comportarmi per metter fine a questo calvario?
Grazie mille.
[#1] dopo  
Prof. Matteo Bassetti
24% attività
0% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2001
Direi che la maggioranza dei suoi problemi che lei ha descritto, non hanno nulla a che fare con la monounucleosi.
Comunque per sicurezza esegua il segunte test: sierologia completa per EBV. Se le IgM saranno negative i problemi dipendono da altro, se invece saranno positivi ci ricontatti.