Utente 121XXX
Prima di tutto volevo ringraziarvi per il servizio che offrite. Detto questo, passo ad illustrare il mio quesito. Mio padre ha subito a 52 anni un bypass coronarico(ora in perfetta salute), mio nonno è morto di infarto a 50 anni, mia madre prende la statina per il colesterolo alto ed ha la tiroidite di Hashimoto...per cui so di avere un rischio maggiore alla media per quanto riguarda le cardiopatie. la mia situazione è la seguente: 23 anni sovrappeso, alto 1,90 peso 96 kg. sei mesi fa ho fatto una prova da sforzo così per controllo e non è rislutato nulla di rilevante.da un mese ho iniziato a fare regolare attività fisica e mi sento molto meglio fisicamente. volevo chiedere quanto i fattori genetici possono incidere sulla mia salute. mi rendo conto che è una domande piuttosto strana. cordiali saluti e grazie ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:

Non è possibile valutare esattamente il rischio di incorrere in malattie cardiovascolare, ma nel suo caso è ragionevole quantificare come aumentato tale rischio a causa della sua importante familiarità. Occorre anche valutare la presenza di altri fattori di rischio (oltre la già nota familiarità e sovrapperso).
Gli altri fattori di rischio sono presenza di diabete, ipertensione arteriosa, fumo, dislipidemia (grassi elevati nel sangue, iperomocisteinemia ed altro.
Se vuole una maggiore precisione è possibile avere (tramite il suo medico o scaricandole facilmente dalla rete) le cosiddette carte del rischio che quantificano (a volte in maniera non precisissima) il cosiddetto rischio cardiovascolare.

A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la velocità nel rispondere. in settimana faccio le analisi del sangue anche se non ho mai avuto grossi problemi(alcune volte il colesterolo leggermente alto)e non fumo. il mio problema è che sono molto sedentario. so di dover modificare il mio stile di vita ed ora ho grandi motivazioni. sono studente di medicina e mi sono convinto a porre il quesito perchè sui libri leggo spesso dei fattori genetici nelle malattie e volevo capirci qualcosa di più. ancora grazie!
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
In bocca al lupo per i suoi studi