Utente 121XXX
Buon giorno, sono una donna di 52 anni, sono stata operata il 2 luglio 2009
di ernia inguinale obliqua esterna sx; vorrei sapere di cosa si tratta perche'
il chirurgo dopo l'intervento mi ha detto che l'ernia era attorcigliata con nervi. Era un'ernia difficile? A distanza di 11 giorni mi vedo la parte ancora tumefatta e sento dolore. Frequentando piscina e palestra con sauna e bagno turco, vorrei sapere dopo quanto tempo posso ricominciare a frequentarli senza problemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Quello che le ha detto il suo Chirurgo non ha l'aria di essere una spiegazione troppo scientifica di come sono andate le cose... forse le ha voluto dire in parole semplici che si e' trattato di un intervento che ha richiesto lo sbrigliamento di alcune briglie aderenziali che si sono formate con il tempo... forse davvero e' stato un intervento piu' difficile del previsto.
Comunque a distanza di 11 giorni e' ancora un po' presto per tirare delle somme: bisognera' aspettare ancora un pochino per l'attivita' fisica, seguendo le indicazioni di chi l'ha operata, che probabilmente le consigliera' di iniziare con delle attivita' molto molto blande.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

il fatto di vedersi la ferita gonfia, tumefatta e avverta dolore, con i limiti di una valtazione a distanza ed in assenza di ulteriori informazioni (se presente febbre per esempio), nonostante sia sicuro che le sia stata indicata una data per una visita di controllo, necessita comunque, anche se già eseguita, una visita ulteriore.

per questo le consiglio di rivolgersi al suo chirurgo di fiducia al quale potrà porre tutte le domande del caso.

l'intervento eseguito ultimamente prevede il posizionamento d una protesi che comunque determina, producendo una infiammazione cronica, la definitiva guarigione. questa "infiammazione" controllata determina modesta sintomatologia dolorosa all'inizio, successivamente una modesto fastidio che nel giro di poco tempo tende a sparire.

mi tenga informato

cordiali saluti