Utente 231XXX
Sono un ragazzo giovane e purtroppo da un anno circa non riesco ad avere un rapporto completo perché quando raggiungo ( a fatica ) l’erezione, questa dura pochissimo non permettendomi nemmeno la penetrazione.Cosa devo fare?

Da sempre la mia vita sessuale è un disastro perché appena mi eccito e cerco di avere un rapporto completo con la mia partner, raggiungo "immediatamente" l’eiaculazione, a volte ancor prima che sia avvenuta la penetrazione.Tutto ciò è chiaramente motivo di insoddisfazione per la mia partner ed anche per.Cosa posso fare?

questi sono due problemi che ho. La mia partner mi ha detto "a te non funziona il pisello!". E per circa 1 mese non ho più avuto una erezione "soddisfacente". e nella marggior parte delle volte neanche riuscivo ad averla. può anche essere un fattore psicologico ma sicuramente c'è qualcosa che non funziona. io ho 20 anni tutto questo non può accadere. potrebbe darmi qualche consiglio su cosa fare e come curarmi? dove e a chi rivolgersi? sono in provincia di bergamo. Non so proprio che fare. Se nella mia zona ci sia un bravo medico.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Chiara Cimbro
24% attività
0% attualità
8% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

può esserle d'aiuto chiedere innanzitutto al suo medico di base dei nominativi di specialisti in andrologia nella sua zona, in moda da poter fare una visita focalizzata al suo problema. E' possibile che le venga richiesto di sottoporso a specifici esami, per ulteriori accertamenti diagnostici.
In seconda battuta, se verrà verificato che non sono presenti problemi di natura organica e quindi medica, potrà prendere in considerazione di intraprendere un percorso di psicoterapia che possa affrontare quali sono le cause piscologiche del suo problema.
Nel frattempo le consiglio di parlare in modo franco, ma sereno con la sua partner, di modo che le possa essere d'aiuto e non da ostacolo alla risoluzione della situazione.
Potrebbe esservi d'aiuto qualche seduta di terapia di coppia, finalizzata ad affrontare in modo funzionale questo aspetto.

Cordialmente,
Dr. Chiara Cimbro.
[#2] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
concordo con l'iter diagnostico proposto dalla Collega Cimbro

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Giacomo Luigi Del Monte
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
nel momento in cui si presentano delle problematiche di ordine sessuale, come già detto dai colleghi , una visita presso un andrologo è di estrema utilità.
Se dalla visita non risulta alcunchè di organico allora l'ideale sarebbe rivolgersi ad uno psicosessuologo.
Oggi ci sono delle tecniche sessuali rispetto alla sua problematica di eiaculare prima della penetrazione.
L'invito è sopratutto per non rimandare ad un domani tale problema che come lei già stà vedendo oltre al problema eiaculatorio potrebbe coinvolge anche il problema erettivo.
Per quanto riguarda uno specialista o può rivolgersi all'ordine della sua regione oppure alle pagine blu.
Un cordiale saluto
Dott. Giacomo Del Monte
www.psicosalute.it
[#4] dopo  
Dr.ssa Flavia Ilaria Passoni
24% attività
0% attualità
8% socialità
CARNATE (MB)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006

Gentile utente,
una visita andrologica specilaitica è sicuramente il primo passo da compiere per considerare in un secondo tempo, e solo dopo l'esclusione di possibili cause organiche, una vistita psicologica che effettui in prima battuta una psicodiagnosi ( ci sono diversi test specifici a questo proposito che valutano la sfera sessuale, il suo funzionamento e i suoi significati, sia da un punto di vista del paziente che nell'ottica della coppia)e successivamente un'indicazione terpautica circa tempi e modalità di un possibile percorso.
Tenga presente che spesso a causa organiche si sovrappongono difficoltà di stampo prettamente psicologico che intergaiscono e retroagiscono sulle stesse spesso incrementando il problema o deviandolo in una specifica direzione.
Altre volte si tratta di una più complessa problematica che si colloca quasi esclusivamente a livello psichco. A questo proposito può leggere questo consulto:

Quesito su eiaculazione precoce (?) (05/06/2006)

http://www.medicitalia.it/01it/topic_dett.asp?idtopic=7065&top_titolo=Quesito su eiaculazione precoce (?)

Con i migliori auguri
F.i.Passoni
studiopsicologia@hotmail.it
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
concordo pienamente con quanto asserito nelle loro risposte dai Colleghi, nell'ordine, CIMBRO, DEL MONTE e PASSONI.
Auguri affettuosi sia per la pronta risoluzione del problema e sia per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2006
grazie a tutti voi che mi avete risposto. avrei altre domande. ma i miei due problemi sono causati da che cosa? e come posso risolverli? secondo me non sono solo problemi psicologici...questo lo saprò con certezza dopo una visita andrologica. però siccome ho 20anni almeno teoricamente non dovrebbe esserci niente di grave. di sicuro ho un problema psicologico perchè la mia partner di sicuro non mi ha aiutato in tutto questo... anzi...Adesso infatti non la frequento più. e non sto frequentando più nessuno perchè sinceramente vorrei evitare di fare altre figure...(e sinceramente non credo che questo sia il modo esatto di affrontare il problema)
Sono quasi sicuro si tratti solo di un problema psicologico. il fatto di non riuscire a far raggiungere l'orgasmo alla partner mi ha spinto a far peggiorare sempre di più le mie prestazioni. Quando poi mi ha detto che a me non funziona le cose sono peggiorate drasticamente. Faccio addiruttura fatica ad avere e mantenere un'erezione... anche quando sono da solo mi succede e questo mi fa preoccupare ancora di più... quando vedi una bella ragazza non dovrebbero esserci problemi... e invece capita che proprio il contrario... a volte proprio il niente assoluto... La causa dei problemi, sembra strano a dirlo, ma è la mia partner? perchè non ha forse capito il mio problema creandomi delle paranoie che non hanno fatto altro che peggiorarlo? I miei problemi sono risolvibili? al 100%? prima di questa esperienza le mie performance non erano ottime. Ma con una giusta "cura" si possono anche migliorare?
La dottoressa Passoni mi ha accennato dei test... il dottor Del Monte delle tecniche sessuali... vorrei saperne qualcosa di più...
grazie e buone feste a tutti
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la parola agli Specialisti!
Da parte mia auguri affettuosi per un felicissimo, sereno e prosperoso Nuovo Anno.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO