Utente 103XXX
Buonasera Dottori. Circa un anno e mezzo fa ho fatto una visita presso un laboratorio medico per far valutare la mia attitudine alla pratica non agonistica delle attività sportive, e in quell'occasione fra i vari screening mi è stato fatto fare da un cardiologo anche un ECG a riposo disteso sul lettino. La domanda che vi pongo è: ho udito di sfuggita che al termine dell'ECG e dopo che ha visionato il tracciato, il cardiologo ha commentato col suo assistente che il mio era un ECG atipico, che vuol dire questa definizione, Dottori? Può essere qualcosa di importante, tale da non farmi praticare sport? Non penso sia cosa grave, altrimenti quel giorno il cardiologo mi avrebbe dato delle indicazioni precise sul praticare sport, e invece non mi ha detto niente, tranne l'aver pronunciato all'assistente il commento che vi ho appena riferito. Per darvi un quadro più completo delle mie caratteristiche: dall'età di 19-20 anni sono sempre stato 170 cm di statura e 65 kg di peso, mai fumato, in buona salute assumendo raramente farmaci da automedicazione e mai assumendo stupefacenti, ho sempre praticato sport sin da piccolo, calcio, calcio a 5, jogging, nuoto, e da un punto di vista atletico cioè della resistenza allo sforzo fisico sono sempre stato fra i migliori dei miei amici coetanei, ad esempio quando avevo 17 anni ero uno di quelli che a calcio correva più a lungo degli altri. Infine, ieri alle 19,00 ero seduto rilassato sulla poltrona in soggiorno, mi sono misurato il polso e ho potuto contare 48 battiti al minuto. Quindi: che cosa può voler dire la definizione "ECG atipico"? Grazie, buonasera.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile eutente,
la definizione di "ECG atipico" può significare tutto ed il contrario di tutto, è una definizione aspecifica che non desvrive nulla di particolare.
Il solo fatto che lei abbia continuato ad effettuare attività sportiva dopo questo esame lascia presupporre che l'atipicità descritta non rappresentasse nulla di significativo, pur non potendole dare alcuna certezza, dovendomi basare solo su un concetto aspecifico.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dottor Tagliamonte per la risposta.