Utente 694XXX
buonasera-ho 58 anni-da sempre soffro di eiaculazione precoce -(ante penetrazione !)e da 3 anni di impotenza ho girovagato da non so' quanti andrologi e tutti alla fine o viagra o cialis che ritengo migliore ma che poi mi da' dolori ossei per 2 giorni-ho sentito che adesso e' uscita una pillola per l'eiaculazione precoce-
posso prenderla (provarla)peraltro l'andrologo dice di si' ma non mi ha detto s eda 30 o 60 mg.e posso prenderla col viagra-?
a proposito quante ore lontano dai pasti perche' ci sia effetto-
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non esistono controindicazioni alla associazione di daspoxetina con tadalafil e sildenafil o verdenafil. Tale terapia va sempre condotta sotto controllo medico in direttaq per ottimizzare i dosaggi.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Cavallini che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa "nuova" terapia e questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73034 .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#3] dopo  
Utente 694XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo-dr.Beretta.
ho letto attentamente il suo articolo,e come sempre ho capito che--non c'è alcuna certezza-
l'unica certezza che c'è è
una visita andrologica costa dai 100 ai 150 €-
una pasticca di viagra circa 20 €
queste nuove dapoxetina circa 20 €
uno che non vuole essere un trentalance ma un uomo "normale"- per
avere un rapporto con la propia compagna
ha un costo di 50 €-circa-e puo' farlo solo programmandolo- e il piu' delle volte è una delusione e una depressione per tutti e 2-
il fatto è (mi perdoni) che il non potere avere rapporti naturali e normali-non è considerata malattia ma vizio e
la medicina e la farmacologia se ne approfittano
per fare soldi-
che tristezza-
comunque grazie
e............speriamo che cambi almeno per le generazioni future-
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
in Italia esiste il sistema sanitario nazionale aòl prezzo di 18 euro la visita, e a milano funziona. Quanto al costo dei farmaci nel 1998 l' allora ministro della salute Rosi Bindi tolse la mutuabilità a tutti i farmaci non considerati salvavita.
Scusi la precisazione peraltro doverosa.
[#5] dopo  
Utente 694XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dott-Cavallini
non voglio ne polemizzare-ne innescare discussioni sterili-ammirando moltissimo il servizio del Vostro sito-
ma Lei crede che uno di Milano-che da 40 anni soffre di eiaculazione precoce non ci sia stato da uno specialista
del SSN ?-ma Lei ci è mai stato come paziente ?-
ha mai provato a ....dover eiaculare in un bicchiere
in un cesso sozzo di un ospedale del SSN-per poi cedere
il contenuto a un'infermiera tuttaltro che comprensiva ?-
il fatto è che una volta è colpa della Rosi Bindi l'altra di un altro ministro -o vogliamo parlare che
se (con tutto il rispetto per gli omossessuali)se uno o una vuole cambiare sesso -paga il SSN e se invece se a un eterosessuale -non "funziona" piu' il suo di sesso
è un dramma che sono sicuro Lei ben conosce-
io a 58 anni posso anche dedicarmi alla lettura e ai piaceri di bacco o tabacco-visto che venere......
ma lo sa' cosa ho provato quando ne avevo 30 di anni ?
mi scusi ma non mi ha capito-
cordialmente suo-e grazie
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

lei purtroppo fonda una porta aperta!

Ma questo non dipende dal nostro sito e la capiamo benissimo!

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
ne sfopnda due di porte apèerte
[#8] dopo  
Utente 694XXX

Iscritto dal 2008
che il Vostro sito-non c'entri con le problematiche da me esposte-e' certo-
come è certo che pero' dovrebbe essere la totalita'
di Voi andrologi a fare emergere questa problematica-
anche perche' caro dott.Cavallini-
come farmaci "salvavita"e cioè a carico del SSN
sono considerati anche creme-cremine-acido salicidico
(poi usato per le conserve)antipruriti-anti-anti-ecc/
mentre magari se uno poi decide di porre fine alla sua vita perche' non puo' viverla anche sessualmente non si considera questa probabilita',non tanto fantasiosa o impossibile ->evitabile con un serio interesse e aiuto della medicina-e dai farmaci-
ma -che dire-ancora- parlare di queste cose in un contesto di crisi-economico sociale-
restera' tutto cosi'-chi ha possibilita' economiche
la "soluzione"o qualcosa di quasi-simile la trova chi non ne ha-ha ancora meno possibilita'-come ho detto gia'
speriamo in Voi giovani medici per i giovani futuri pazienti-ancora grazie per l'ospitalita' e le risposte-

[#9] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
penso di capire tutta la sua amarezza: quando dopo anni ci si ritrova ancora a vagare tra professionisti (e a spendere soldi) con risultati scarsi non può che venire la rabbia e lo sconforto.

La capisco benissimo perchè anche io, per altro problema, vago da anni. E io, come Lei, non demordo, anche se non disdegno di certo bacco e tabacco...

Detto questo, le chiedo: in questi anni ha mai provato a percorrere anche la strada psicologica?

Se ha voglia e tempo provi a leggere questo articolo sull'eiaculazione precoce e la psiche.

Spessissimo l'associazione tra farmacoterapia e psicoterapia permette di ottenere ottimi risultati nel trattamento dei disturbi sessuali.

E' un'idea, ovviamente, ma penso che a questo punto ogni idea andrebbe presa in considerazione.

Io almeno mi regolo così
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

a parte il fatto di essere sostanzialmente d'accordo che il SSN debba passare certi farmaci e certi no.
La domanda che mi pongo, nel suo caso, è se a 58 anni la sua eiaculazione precoce sia legata ad una inadeguata "gestione" del fenomeno eiaculatorio e quindi da trattare, magari con la Dapoxetina, oppure non sia il risultato di una disfunzione erettile che le impedisce di conseguire una adeguata rigidtà del pene ed a mantenerla per il tempo sufficiente a conseguire un ottimale rapporto sessuale.
In questa seconda ipotesi, lei dovrebbe risolvere i problemi erettili prima di rivolgersi al tentativo di "frenare" l'eiaculazione con "freni" così costosi.
Una buona valutazione andrologica è importante
cari saluti
[#11] dopo  
Utente 694XXX

Iscritto dal 2008
gent.mo dr.Pozza-
questa mia replica,unicamente quale contributo "bibliografico"ad so di altri lettori del sito che hanno "problemi"piu' o meno simili al mio-
forse Lei non ha letto con attenzione il mio primo intevento-
Il sottoscritto di EP ne soffre da 40 anni-
negli anni giovanili la quantita' dei rapporti poteva sopperire alla qualita'-
da 3 anni si è manifestata in me anche una totale deficienza erettiva-che esperti andrologi mi hanno consigliato di "guararire"con viagra-cialis-levitra-
questi farmavi in parte funzionano,ma non hanno eliminato il problema di sempre e cio' l'eiaculazione ante-penetrazione-chiedevo ora se il consiglio del'andrologo di assumere dapoxetina-in nuova formula
(priligy ?)poteva essere una speranza-visto che in passato avevo gia' assunto medicinali antidepressivi similari per questo problema-
di buone valutazioni andrologiche-ne ho avute moltissime-
solo che non certo per difetto o incompetenza dei medici-ma per attuale impossibilita'-non ho trovato una cura efficace-non riesco a capire mi perdoni perche' anche lei
è d'accordo sulla immissione in elenco a carico SSN dei farmaci in questione-magari è la 3a porta da sfondare-consiglia anche Lei di chiedere una valutazione andrologica-ma anche Lei non si pronuncia sulla necessita' volonta' di pore la questione da parte della classe medica (voi andrologi)al SSN-
buona domenica-grazie
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
capisco la sua amrezza ma la ste3ssa legge di cui le parlavo ha annullato la nostra specialità di andrologia non essendo salvavita. La quale specialità è tenuta in piedi da pochi volontari con iniziatyive di visita gratuta Detto questo per risponderle in ritardo, ma la mutuabilità dei farmaci avviene sulla base delle indicazioni: se sono salvavita sono mutuabili se non lo sono sono "ciccia". Noi non c' entriamo nullla: c' entra il Comitato Unico per il Farmaco (CUF) organo politico (non tecnico) attualmente con trasferimento di competenze al parlamento Europeo. Tenga presente che sildenafil non è mutuabile per deficit erettile, ma lo diventarà per una particolare forma di cardiopatia. Pertanto non se la prenda con noi. Che magari abbiamo altri torti ma quesdto no.
[#13] dopo  
Utente 694XXX

Iscritto dal 2008
gent.mo dr Cavallini+tutti Andrologi-
torno a ripetere io non ce l'ho con Voi-uno nella mia
situazione sa' benissimo che seppure siamo nel 3 millennio e l'italia sia nel G8-la scienza andrologica è sempre per lo piu' "nascosta"nell'ambito dell'urologia-visto che il pisellino oltre che per fare la pipi' puo' all'occorrenza -essere "strumento" anche per piu' piacevoli
(per altri aime')usi-
per il CUF-europeo-il parlamento UE credo sia gia' troppo impegnato sulla decisione della esatta lunghezza delle banane e sula assegnazione del dop per il vino friulano !
se puo' essere d'aiuto a Lei e agli altri andrologi volontari che dire-creiamo INSIEME un blog un sito una associazione-magari spieghiamo che se io vado dal mio
medico di base e dichiaro di avere la sinusite-o forti raffreddori questo mi fa' un certificato e io vado per 15 giorni in una amena localita' termale a fare le inalazioni sulfuree a totale spesa del SSN-
se invece gli spiego che a causa di un eficit erettivo sono depresso e mi sta' andando a rotoli il matrimonio questo mi prescrive il viagra (ma a pagamento-)
ho letto che l'attuale ministro,pardon vice-perche' da noi la sanita'-salute ha un valore inferiore all'ambiente
alla cultura ecc-per avere un ministro intero-
sia un medico-magari lui capisce-se qualcuno glie lo spiega-chi è paziente-piu' per aggettivo che per classificazione-puo' darvi una mano-ma credo che siano i bravi volontari come Lei-Beretta-ecc-che debbano
non sfondare ma ABBATTERE LE PORTE-
Lei cosa ne dice ?-
vogliamo provare a raccogliere un pochino di firme ?
se ufficialmente ogni 10 uomini almeno 3 hanno problemi
andrologici-nel vero saranno 4 o 5-e almeno 1 una petizione la firma -quanto è l'1% della popolazione maschile ?-cio' che occorre è una organizzazione-
e piu' di Voi volontari andrologi chi meglio-
io-e tanti NOI- aspettiamo un la'
ancora buona domenica-
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Già chiesto per altri farmaci: sono stato in commisione livelli essenziali di assitenza al Ministero della salute cito quanto vissuto direttamente. La risposta è stata
"Le decisioni finanziarie toccanmo al governo ed aql parlamento".
[#15] dopo  
Utente 694XXX

Iscritto dal 2008
il governo viene eletto dal parlamento il parlamento dai cittadini-non ce ne si deve scordare-comunque,nel mio pochissimo vorro' dare un contributo-come non so' ma almeno ci provero'-se Lei ha ancora modo di farsi sentire al ministero della salute,la prego stampi le nostre mail e le facia avere a chi di competena-
sempre grazie-
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tanto per buttarla in politica e per informazione dell' elettorato. Sinistra e Destra (Pregresso governo Prodi ed attuale governo Berlusconi) sono d' accordo. Strano ma vero. Par condicio.