Utente 109XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni. Sono sempre stato sano a parte un soffio al cuore, che pero' non mi ha mai impedito di fare attivita' fisica. Vengo al problema. Mi succede negli ultimi mesi di avere il battito accelerato sopratutto dopo cena e mentre cerco di addormentarmi, ho delle tachicardie forti che arrivano a 140 battiti al minuto e oltre, non permettendomi di addormentarmi. Ho il misuratore per la pressione e di solito mi segna 140-150/95. Queste tachicardie mi capitano anche quando sono molto stanco e negli ultimi tempi anche quando mangiavo leggero, mentre un mese fa solo quando mangiavo pesante. Prendo il metoprololo per calmarle. Ho anche dei forti bruciori di stomaco lontano dai pasti, nel senso che appena mangiato spariscono. Non ho altri sintomi a parte stanchezza e occhi rossi in diversi periodi dell'anno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, le crisi tachicardiche e il lieve stato ipertensivo da lei indicato sono certamente meritevoli di approfondimenti diagnostici suppletivi, come un Holter ECG, prelievo ematico per valutare la funzionalità tiroidea, un ecocardiogramma. Non si può comunque escludere che il tutto sia di origine emotiva o su base ansiosa, ma tale ipotesi andrebbero suffragate con una visita. Si affidi ad un collega. Saluti