Utente 271XXX
Stimatissimi dottori ,Settimana scorsa mi sono recato al pronto soccorso per fibrillazione atriale (mai avuto disturbi prima ). Mi hanno dimesso dopo poche ore con la seguente diagnosi "FA parossistica con ripristino sinusale " dopo avermi fatto una terapia infusionale di Lanoxin (1 fiala).Oggi ho effettuato l'ecocardiogramma dal quale risultano nella norma le valvole,i ventricoli ,gli atri,la radice aortica e il pericardio mentre il Doppler pulsato e continuo risulta :pattern mitralico con A>E,TD 232msec. Indice di TEI 0,42.Le conclusioni dicono: cavità cardiache non dilatate;funzione contarttile globale conservata;pattern mitralico da alterato rilasciamento diastolico.Cosa significa questa ultina frase??? "pattern mitralico da alterato rilasciamento diastolico".Ho 61 anni peso 80 Kg sono alto 1,78 cammino in montagna 2 gite a settimana per un totale di circa 15/20 Km a settimana.Esami della tiroide effettuati 6 mesi fa erano OK.Colesterolo 236 ,HDL 86, LDL 128.Grazie vorrei un Vs. illustre parere anche sulla improvvisa fibrillazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
L'alterato rilasciamento diagnostico è un'indice di invecchiamento del cuore, che con il passare degli anni diventa sempre piu' rigido e meno elastico.
E' un rilievo molto frequente al di sopra dei 50 anni e di per se' non rappresenta un indice di patologia.
L'ecocardiogramma ha escluso la presenza di anomalie valvolari o la presenza di dilatazione atriale che spesso stanno alla base della fibrillazione atriale. Altri fattori che possono rappresentare la causa scatenante di tale aritmia sono disfunzioni tiroideee, stati di intensa anemizzazione e l'ipertensione arteriosa. Esistono naturalmente un buon numero di episodi di fibrillazione atriale che non riconoscono cause.
Da valutare ora bene l'insorgenza di eventuali altri episodi con la possibile necessità di un trattamento farmacologico antiaritmico ed eventualemente di un trattamento antiaggregante/anticoagulante (che hanno la funzione di rendere meno probabile la formazione all'interno degli atri del cuore di coaguli di sangue che a volte si formano in corso di fibrillazione atriale e che potrebbero dare problemi se dovessero spostarsi dal cuore).
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio per la sollecita risposta e integro comunicandoLe che a distanza di 10 giorni non ho piu' avuto episodi simili.Sono stato dal cardiologo che ha valutato l'ecocardio ,mi ha rifatto l'elettrocardiogramma confermando che non ho segni clinici di cardiopatia.Quindi nessun farmaco per ora e se in futuro capitassero altri episodi si valuterà (confermando quanto da Lei scritto)e condurre la vita normalmente come prima.
L'unica preoccupazione che mi rimane è : se l'episodio di fibrillazione si ripetesse mentre sono in montagna cosa devo fare??? C'è un farmaco da portarsi dietro e prendere nel caso di emergenza provvisoriamente per poi recarsi al Pronto soccorso?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Non posso indicarle farmaci mediante un consulto telematico, ma posso provare ad indicarle quella che si chiama manovra di Valsalva che se attualta potrebbe far passare l'aritmia.: Se dovesse comparire nuovamente il cardiopalmo , provi a spingere con l'addome come se dovesse cercare di defecare.
Questa semplice manovra puo' stimolare il rilascio di una sostanza (chiamata acetilcolina) che tra le sue funzioni ha anche quella di "rallentare il battito cardiaco).
A disposizione per ulteriori consulti
[#4] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2007
Buona sera dottore , La ringrazio molto per il Suo suggerimento e sperando di non averne bisogno La saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno ,in questi quasi due mesi dopo l'episodio di fibrillazione non ho più avuto recidive solo alcune notti ho l'impressione che il cuore batta più forte e in alcuni momenti sento una specie di gorgoglio al petto .Ho effettuato un ECG Holter i cui risultati sono:

Frequenza Cardiaca
Media 61bpm
Giorno 71bpm
Notte 47bpm
FC max 129 bpm
FC min 36 bpm
RRmax 1895 ms
RRMin 460 ms

BRADICARDIA 76
Durata totale 04:16:01 (19,4%)
1 37bpm 00:04:41
2 39bpm 00:19:45
3 38bpm 00:06:10
Pause 0
Battiti mancanti 0

EPISODI VENTRICOLARI:
BATTITI ECTOP.
Isolati 7 0,0%
Coppie 0 0,0%
Salve 1 0,0%
BI&TTRIGEMIN.:0&0
TACHICARDIA 0

EPISODI SOPRAVENTRICOLARI
BATTITI ECTOP.
Isolati 38 0,0%
Coppie 35 0,0%
Salve 110 0,1%
TACHICARDIA 0
INSTABILIT° RR 0

COMMENTI:
Ritmo sinusale durante tutta la registrazione con ridotta ma conservata escursione nictemerale della F:C:
FC max 129 FC media 58 FC minima 36
Rare extra sistoli sopraventricolari isolate e in coppia:assenti aritmie sopraventricolari ripetitive.
Rarissime extrasistoli ventricolari isolate ,un run di 6 battiti di TVNS a 117 bpm.
Normale conduzione AV e IV:Assenti pause patologiche.
Nelle ore notturne ,accentuazione del sopra ST concavo (V6) già presente nel tracciato basale.
Il sintomo riportato dal paziente "gorgoglio al torace" è pressochè in concomitanza alla TVNS.

Ho capito ben poco Le chiedo gentilmente lumi su:
escursione nictemerale
un run di 6 battiti di TVNS
accentuazione del sopra ST concavo (V6) già presente nel tracciato basale.
TVNS.
Devo effettuare ulteriori esami o posso stare tranquillo?
Ho continuato ad andare in montagna ,e di giorno non ho problemi ;solo alcune notti ho delle sensazioni di disagio.
Grazie e mi scuso per la lungaggine della descrizione.
[#6] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Un breve lembo (6 battiti) di tachicardia ventricolare, potrebbe richiedere un trattamento farmacologico, in genere ben tollerato e che non le precluderebbe le passeggiate in montagna.
Senta il suo cardiologo di fiducia e poi, se dovesse ritenerlo opportuno, mi faccia sapere.
A disposizione per ulteriori consifli
[#7] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la sollecita risposta ,andrò dal cardiologo e Le farò sapere.Mi permetta però di chiederLe ancora perchè TVNS solo a riposo e invece quando fatico in montagna (120/130 bpm) non ho alcun disturbo o per lo meno non lo recepisco?
Grazie
[#8] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Il fatto di sentirle solo a riposo in genere rappresenta un criterio di benignità del fenomeno.
A disposizione per ulteriori consulti
[#9] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2007
Grazie ancora e ..."se son rose fioriranno"
Cordialità
[#10] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Con poche spine pero'...
Saluti
[#11] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2007
Purtroppo qualche spina c'è ...
Buonasera dottore ,purtroppo gli episodi notturni con battiti accellerati (li ho contati 139 bpm)si sono riverificati per tre volte e sempre di notte ma a differenza del primo episodio di fibrillazione i battiti erano regolari.Quando si verifica ciò mi sveglio ,allora scendo dal letto e nel giro di mezz'ora tutto ritorna regolare.Sono stato oggi da un cardiologo (non ho un cardiologo di fiducia in quanto è la prima volta che ho bisogno del cardiologo)il quale mi ha fatto l'eletrocardiogramma ha controllato tutta la documentazione(che ho elencato anche a Lei nelle precedenti missive)e la diagnosi è stata: "Crisi di fibrillazione atriale e riscontro di TVNS sintomatica.Buon compenso emodinamico."Conclusioni:
"Gli episodi di cardiopalmo notturni possono essere innescati da run di TVNS" e mi ha prescritto mezza compressa mattino e sera di Sotalolo 80 mg ,condurre la vita normalmente continuando ad andare in montagna ("il cuore è sano" mi ha detto )e fargli sapere tra 10 giorni come va.(magari nei 10 giorni non succede niente)
Le compresse che mi ha prescritto per ora non le ho ancora prese in quanto come tutti i betabloccanti ha parecchie controindicazioni.Gli episodi notturni di batticuore sono stati per l'esattezza in tutto 5 nel giro di 2 mesi circa.Cosa ne pensa ,è proprio necessario secondo Lei prendere farmaci ? e se inizio dovrò prenderli sempre? Le sono grato per un Suo stimato parere .
[#12] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Credo ci sia indicazione al trattamento proposto.
A disposizione per ulteriori consulti