Utente 122XXX
Salve, sto avendo un po' di problemi con i postumi di un'anestesia dentale, descrivo in breve gli antefatti:
venerdì il mio dentista mi ha curato due carie agli incisivi superiori (il centrale destro e il secondo a destra, questi due denti erano già stati curati qualche mese fa e infatti si sospettava che una delle carie curate, potesse essere più seria del previsto, invece il dentista ha scoperto altre due carie piccole che perlappunto venerdì mi ha pulito e otturato senza problemi.
Premetto che mi fido abbastanza dell'operato del mio dentista che fino ad ora è stato scrupoloso ed abbiamo risolto assieme un bel po' di problemi che avevo.
Comunque, il problema che ho avuto è che il giorno dopo mi sono svegliata con il viso gonfio (sulla parte destra) e dolore nella zona in cui mi è stata praticata l'anestesia (vale a dire esternamente, più o meno all'attaccatura tra mucosa labiale e gengiva, e una seconda tra gli incisivi superiori).
Il dolore è localizzato tra l'interno del labbro e l'attaccatura del naso dove il gonfiore si presenta anche abbastanza duro. Da due giorni sto assumendo Ananase e Kalcid, che il mio dentista mi ha prescritto dopo aver effettuato una lastra e scongiurato la possibilità che vi fosse un canale del dente infiammato.
A suo dire c'è un'infiammazione del canale (non ricordo come lo ha chiamato) che si trova superiormente, tra i due incisivi.
Io credo di avere sviluppato una sorta di intolleranza all'anestetico dato che già in due precedenti occasioni avevo avuto dolore e gonfiore persistente per diversi giorni in seguito ad anestesie piuttosto "pesanti" le manifestazioni però non erano mai state così eclatanti. Oggi è Mercoledì ed io da quasi 5 giorni ho gonfiore e dolorabilità nonostante gli anti infiammatori...
Ho letto altri pareri in merito, qui sul forum e la cosa che leggo è che gli anestetici di nuova generazione non danno problemi di alcun tipo.
Vi domando: è plausibile invece da parte mia pensare che qualche problemino possano darlo? Come dovrei eventualmente comportarmi in futuro dato che immagino avrò nuovamente bisogno del dentista?
Io sono una ex fifona che si è rassegnata a farsi curare grazie anche all'anestetico, ho un'altissima sensibilità al dolore/fastidio dentale (anche superficiale) tanto che ho dovuto fare l'anestesia anche per effettuare l'igiene.
Grazie per ogni chiarimento possiate darmi.
Daniela

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
se il problema è esclusivamente legato all'anestetico escluderei un'intolleranza ma pittosto un "trauma" meccanigo dall'ago e dall'accumulo locale di anestetico da come ha descritto. facendo anche impacchi caldi il riassorbimento dell'edema-ematoma, aamche piccolo, viene facilitato e con esso anche la scomparsa dei fastidi legati all'anestetico
ovviamente completamente diversa la situazione se il problema è dentale, in tal caso il dentista saprà valutare il da farsi
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Una allergia al'anestico e' molto improbabile. anche se alla anamnesi riferisce altri problemi secondari alla anestesia.
Dovrebbe comunque avere in questo caso oltre al gonfiore anche prurito.
Non mi convince la causa traumatica dell'ago, sarebbe limitata alla zona della iniezione.
Viene invece da pensare ad una coincidenza tra la cura e una infezione proveniente da qualche dente nella stessa parte .
Io per ora aspetterei seguitando con la terapia proposta dal suo medico, che per il fatto di avere dato un antibiotico, come me sospetta una causa infettiva.
Comunque per il futuro proverei a cambiare tipo di anestetico ed eventualmente a fare un test cutaneo con una piccola quota del vecchio anestetico per escludere una componente allergica.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottori per le risposte... a questo punto penso di avere un abbonamento alle stranezze odontoiatriche ;).
La lastrina del dentista pare aver scongiurato l'interessamento del dente, ma d'altro canto anche a me fa strano che sia il dente, il dolore è di tipo... come dire.... si insomma si capisce che l'osso e i denti non c'entrano, conosco i dolori da dente e qui non c'è niente del genere. solo fastidio per il gonfiore, il turgore alla base del naso e se tocco la zona in cui mi è stata fatta la prima iniezione fa male... A parte il lato estetico della cosa, ho un labbro che fa pensare che mi sia rimpolpata, e dire che ho sempre detestato quelle che si rifanno le labbra :), però a questo punto quasi quasi mi faccio fare una bella puntura pure nell'arcata inferiore, così verifico il fattore intolleranza e al massimo ho due labbra canotto e non solo una.
Proseguirò con la cura, i progressi sono lenti ma ci sono, proverò anche l'impacco caldo e aspetterò... Per il futuro valuterò col mio dentista come poter evitare simili esperienze...
omaggi
Daniela