Utente 120XXX
Buon giorno, mi chiamo Valerio e ho 34 anni, vi disturbo per avere un vostro parere su quanto mi sta succedendo.
Da metà di maggio quando ho avuto febbre (1 giorno 38) per un paio di giorni, nello stesso periodo ho anche terminato l’anno calcistico (durante il quale svolgevo 3 allenamenti + 1 partita alla settimana), da questo momento in poi ho cominciato a sentirmi sempre stanco e un po’ in affanno durante quasi tutto il giorno e soprattutto la sera i battiti cardiaci rallentano 48/52 BPM (ho sempre avuto i battiti abbastanza bassi ma ora è da un mese e mezzo che non svolgo attività fisica) per concludere nello stesso periodo mi è comparso un ascesso dentale curato prima con cura canalare e in fine estratto da qualche giorno il dente (per questo ho preso 10 gg di antibiotico augmentin dal 1/6 al 10/6 e poi per 5 gg ZIMOX dal 21/6 al 26/6 e adesso ulteriori 5 gg ZIMOX dal 20/07 al 25/07).
Subito ho pensato che fosse tutto legato a stress fisico per lo sport anche perché mi capitano dei periodi brevi di maggiore stanchezza con frequenti problemi digestivi e bruciori di stomaco (con molto gas)
Dopo 15 giorni vedendo che la situazione non migliorava ho consultato il mio medico che ha tratto le stesse conclusioni anche perché conoscendomi da molti anni sa che sono una persona molto ansiosa (in cura per attacchi panico per lungo tempo).
Perdurando questo stato di debolezza ho più volte consultato il medico che mi ha fatto fare le analisi del sangue complete INR, ALP, proteine totali,elettroforesi, PCR, fibrinogeno, anticorpi anti HBS, reazioni per mononucleosi, GGT, GPT, Anticorpi anti tiroide, emocromo, formula leucocitaria e esame delle urine, tutto nella norma tranne i valori di bilirubina totale (1,22 fino 1,2), bilirubina diretta (0,47 fino a 0,41) e indiretta (0,75 fino a 0,65).
Nel frattempo ho effettuato la visita medico sportiva per l’idoneità fisica che mi è stata concessa, per mio scrupolo (il medico non lo riteneva necessario) ho effettuato un’ecografia addominale (nella norma), una visita cardiologica con ECG e ecocardiogramma esito:il paziente viene per controllo, riferisce di avvertire bradicardia soprattutto verso sera e “spossatezza”, lamenta inoltre senso di gonfiore epigastrico.
Esame obiettivo: aia cardiaca nella norma, toni validi, soffio sistolico mesocardico 1_2/6. Non stasi polmonare (innalzamento base polmonare destra, lieve scoliosi), non soffi carotidei, non edemi declivi.PA 130/85
Holter effettuato nel 12/07, ritmo sinusale, rari basv, non pause, non aritmie ipo-ed ipercinetiche, né alterazioni significative del tratto ST-T
Ecocardiogramma color doppler : valvole cardiache indenni da lesioni anatomiche ed emodinamiche. Miocardio bi ventricolare di normale cinetica, pericardio libero da versamento. Non vi sono segni morfo funzionali sospetti per per infezioni delle strutture cardiache.Vorrei capire se tutto questo può essere collegato ad una natura PSICHICA, all’uso eccessivo di antibiotici. Grazie e scusate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile Utente:

La visita cardiologica, con gli accertamenti aggiuntivi eseguiti (Holter, Eco), parrebbero escludere la causa cardiologica come base dei suoi sintomi.
E' possibile che la causa psichica possa giustificare i soui sintomai, ma comunque prima andrebbe esclusa una eventuale causa organica.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la celere risposta, ma non saprei quale altro consulto fare.

Grazie e arrivederci