Utente 575XXX
Da un'esame del sangue effettuato su mia figlia (18 anni) risultano i seguenti valori anomali:

Feritina: 9 ng/ml
Fosfatasi alcalina: 119 U/l
Colesterolo totale: 210 mg/dl
Colesterolo HDL: 70 mg/dl

L'emocromo, la sideremia e la transferina risultano normali.

Costituzionalmente la ragazza è molto magra e pesa 37 kg (la magrezza è un aspetto ereditario in quanto sia io che l'altro mio figlio simamo molto magri), altezza 1,60 mt.

Il problema che vi sottopongo è il seguente: da alcuni mesi ci siamo accorti di un diradamento dei capelli più marcato sulla nuca e tale da rendere visibile il cuoio capelluto. Durante il lavaggio dei capelli c'è una perdita ma non saprei giudicre se è normale oppure no. Il medico curante per il momento non ha dato peso a questo problema e ci ha consigliato di aspettare un pò per vedere se c'è una ripresa della ricrescita. Anche la ferritina bassa in un quadro di anemia assente non è da trattare a suo dire. Da alcune ricerche effettuate in internet ho appreso però che proprio i bassi valori di ferritina possono causare l'alopecia come anche alcuni problemi ormonali. Essendosi manifestato questo problema di capelli in coincidenza con un esame che indica una scarsa ferritina non sarebbe invece il caso di integrare il ferro? Ho acquistato in farmacia Cromatonferro 80 mg (ferro gluconato) nell'intenzione di integrare il ferro che molto probabilmente non riesce ad assumere sufficientemente con l'alimentazione in quanto mangia poco. Può prendere una compressa al giorno di questo farmaco visto il peso, il suo fabbisogno e gli attuali livelli di ferritina?
In pratica dobbiamo insistere con il medico o possiamo decidere da soli?

Grazie in anticipo per la risposta.

Donato

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
il quadro patologico di sua figlia è da seguire , come ogni altra malattia, non con l'autogestione ma attraverso visite, diagnostica e prescrizione specialistica.
La diagnostica è ancora da impostare completamente (necessitano ben altri esami), ma comunque deve essere consensuale alle risultanze della obiettività cutanea e dei test trico diagnostici.
Eviti l'autosomministrazione di sali di ferro , che oltre a portare problemi gastro enterici, devono essere presi sotto indicazione specifica, che allo stato non c'è.
Cordialità