Utente 865XXX
Buongiorno a tutti!
Chiedo urgentemente un supporto informatico per una maleocclusione dolorosa che persiste tra alti e bassi da circa due anni.
Provo dolori mandibolari e cranici acuti,click, acufeni e bruciori al timpano orecchio destro da settembre 2007.
il mio odontoiatra nonchè ortodonzista ha eseguito un calco e individuato il problema nel molare superiore dx(6°)che è cresciuto spostato internamente e verso il basso. ciò mi dice negli anni ha acuito il problema mai provato precedentemente.
Da allora ho spostato più volte l'assetto dentale, non combaciando bene e ogni 3-4 mesi sottoponendomi ad alcune brevi sedute di molaggio selettivo di molari,premolari e giudizi dalla parte dx per ripristinare il tutto. Dopo 3-4 mesi di tranquillità ciclicamente l'assetto si risposta e riprendo ad andare in studio, masticare cartine e molare cuspidi. Nel contempo faccio uso di Oki e Brufen per alleviare i fastidi cranici e mandibolari.
ultimamente lo specialista dice che non ha più paracontatti e contatti da limare, che sono perfettamente tripodale e che non saprebbe suggerire altro che estrarre i denti del giudizio(superiore ed inferiore) per vedere se non causassero interferenze e sfoltendo lo spazio, i muscoli non si rilassino.
tutto ciò nonostante io non abbia carie od altri problemi evidenziati da panoramiche, e quindi obietti ad estrarre denti sani(senza sicurezze di riuscita) ma piuttosto tenda a cercare altre vie.
AL che mi viene prospettata anche una seduta da un osteopata posturologo dato che soffro pure di ricorenti cefalee cervicalgie e dolori muscolari dalla parte dx del collo fino alla scapola.
sapreste suggerire qualcosa oltre estrazioni, interventi chirurgici e imbottirsi di farmaci?
grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
senza scendere nel suo caso specifico lei sicuramente necessita di un gnatologo che può ma anche no essere uno specialista in ortodonzia e collaborare, se necessario con osteopati
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 865XXX

Iscritto dal 2008
Grazie DR.Finotti,
domani stesso ho una visita da un osteopata che lavoa anche presso un lab.ortodontico quindi nello specifico diciamo. porterò panoramiche e varie rx e rsm della colonna per i miei dolori cervicali-lombari onde vedere fossero correlati in qualche modo.
tendo a specificare di essere ancora andato dal mi o dentista ven.24/07 per lumi e di aver chiarito essere un problema di "morso inverso"tra 6° molare sup cresciuto internamente e 7°molare sup. spostato esterno invece.
sentirò osteopata ma in assenza miglioramenti mi riservo possibilità di una visita anche a Milano presso di lei dove vedo esercita, se del caso.
ORamai diperato paziente con masticazione difficile....
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, noto delle incongruenze nel suo racconto:

"il mio odontoiatra nonchè ortodonzista ha eseguito un calco e individuato il problema nel molare superiore dx(6°)che è cresciuto spostato internamente e verso il basso. (...) sottoponendomi ad alcune brevi sedute di molaggio selettivo di molari,premolari e giudizi dalla parte dx per ripristinare il tutto."

Qui la prima incongruenza: se il problema era solo un molare, perchè sono stati limati molari, premolari e giudizi "innocenti"?


"l'assetto si risposta e riprendo ad andare in studio, masticare cartine e molare cuspidi. (...) ultimamente lo specialista dice che non ha più paracontatti e contatti da limare, che sono perfettamente tripodale e che non saprebbe suggerire altro che estrarre i denti del giudizio(superiore ed inferiore) per vedere se non causassero interferenze"

Cioè in sostanza si vorrebbero togliere dei denti "per vedere se funziona"...
E se non funziona, cosa propone il dentista, di rimetterli?

Anche sul fatto dell'appoggio "tripodale" nutro i miei dubbi: dati i molaggi a cui le è stato sottoposto, penso piuttosto a deicontatti "piatti", tipo "ruminante", per intenderci.

Ma non è neppure questo il problema più grave.
I dolori mandibolari, i click, gli acufeni, i bruciori al timpano fanno pensare ad un errore nella posizione dei condili della mandibola.
Tale errore si determina perchè i denti, quando contattano fra loro i superiori con gli inferiori, "spostano" l'asse della mandibola nel punto in cui i denti contattano meglio.
Ma facendo questo, i condili vanno fuori posto; i dolori che lei accusa mi fanno pensare a fenomeni di compressione "i condili schiacciano" verso l'orecchio, comprimendo il cuscinetto retrodiscale riccamente innervato.
Scusi la complessità della risposta, non sono riuscito a fare di meglio per illustrare il probabile meccanismo della sua patologia.

E' naturalmente una ipotesi diagnostica, basata esclusivaemnte sul suo racconto, che contiene comunque degli elementi molto indicativi.
Serve una visita approfondita da una persona competente, per fare la diagnosi.

Neppure l'ortodonzia mi sembra una via praticabile: i suoi denti, nella ricerca di un assetto stabile, sono stati molati in modo irreversibile; ma ammesso e non concesso che l'assetto sia stabile, esso è basato su una posizione errata dei condili con il cranio, ed è a sua volta da modificare.
Modificare non significa ABBASSARE, cosa che si può fare limando i denti, ma più probabilmente significa ALZARE e probabilmente alzare i denti posteriori, in modo da attenuare la compressione dei condili.
Ma bisogna essere sicuri della diagnosi, prima di procedere.
E si passa attraverso un bite.
Una volta sicuri (scomparsa dei segni clinici), si può correggere.
E per correggere dei denti rovinati irrimediabilmente io vedo nel suo caso la via protesica (capsule o intarsi), che ripristini l'anatomia modificata.

Ma, naturalmente, bisogna essere sicuri al 100% della diagnosi PRIMA di prodecere.

Le occorre un valido gnatologo, mi associo al dr. Finotti (e lui lo è).

[#4] dopo  
Utente 865XXX

Iscritto dal 2008
Grazie è stato molto esauriente! probabilmente l'idea dello specialista è stata di partire con un molaggio selettivo nella speranza di sistemare qualche contatto a breve e risolverla li.invece ho modificato continuamente e ciclicamente l'assetto ogni 3-4-5 mesi e continuato a molare,traendone si giovamento ma a breve termine!
Nell'ultima seduta oltre a parlare di osteopata-ortodonzista(ci andrò oggi), il mio dentista ha espresso l'impossibilità di continuare a molare e l'opportunità a settembre(le ferie estive accidenti!),persistendo i dolori di fare un bite dalla parte dx ,alzare i denti posteriori,come dice lei qua,e vedere la situazione se milgiorerà nell'autunno.
ovviamente non credo di resistere cosi a lungo.. propenderei per un suo consulto.
a presto e grazie