Utente 123XXX
Salve,a mio padre (74 anni)è stata effettuato esame istologico su liquido prelevato con toracentesi ke ha rilevato positività per la ricerca di cellule neoplastiche.E "citocentrifugati ipercellulati ematici comprendenti cellule mesoteliali,granulociti e numerosi aggregati di cellule neoplastiche morfologicamente deponenti x adenocarcinoma".Ua TC Total Body effettuata 2 gg dopo dice:"In sede para-ilare dx si osserva un voluminoso proceso espansivo di tipo neoformato,del maggior diametro di circa 10 cm sul piano assiale,ke determina irregolare riduzione di calibro del bronco lobare superiore e delle sue diramazioni segmentarie.A livello ilare la neoformazione appare indissociabile dalle adenopatie loco-regionali.Infiltrazioni del ramo dx dell'arteria polmonare e della pala superiore della grande scissura interlobare.Multiple formazioni nodulari di significato ripetitivo a livello del lobo superiore e del lobo medio.Segni di flogosi post-ostruttiva a levello del lobo superiore.Abbondante versamento pleurico in sede declive.Nulla a sin.Grossolane adenopatie a livello delle stazioni mediastiniche,in sede ilare dx e in sede pre-vascolare dx.Presenza di pace maker.Voluminosa cisti semplice sulpolo superiore del rene dx (cm15x10 circa.Pancreas aumentato di dimensioni a livello del corpo-coda con presenza di estese microcalcificazioni come x pancreatite cronica.Presenza di laparocele mediano con diastasi dei muscoli retti dell'addome.Nulla da segnalare a carico degli altri organi addominali e del parenchima encefalico".
In primo momento i medici avevano proposto il talcaggio x arrestare il versamento ed il cardiologo aveva dato l'ok,ma il chirurgo (Prof.Martelli del Forlanini)ha rifiutato di effettuare l'intervento e così è stato dimesso senza una cura e senza nulla..é a casa da 10 gg con l'ossigeno ma respira malissimo, la notte nn riesce a dormire (nn ha dolori)mangia poco ma aumenta di peso.Sicuramente è aumentato il versamento. Ora vi chiedo: possibile ke nn esista nulla ke si possa fare x lui? quantomeno x bloccare il versamento e permettergli di vivere decentemente anke se x poco tempo?Il dr Pastore parlava di una possibile cura anke x cardiopatici,c'è 1 possibilità di qualcosa x lui?Sapete suggerirmi una struttura dove eccellano x questa patologia?In qualunque posto dell'italia e del mondo!Vi prego,ditemi ke nn è già arrivato alla fine senza aver fatto assolutamene nulla x lui! Vi prego rispondete URGENTEMENTE xkè ho paura nn ci sia molto tempo x pensare..e io nn so cosa fare!
grazie
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

la situazione si presenta ora assai compromessa. Se non è possibile eseguire il talcaggio, magari è possibile effettuare una toracentesi per farlo respirare un pò meglio. Purtroppo dubito che in questa fase di malattia, per come è descritto il quadro generale, si possa fare molto contro la malattia di base. La cosa migliore è una terapia sintomatica ed appunto valutare per una toracentesi.

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la sua celere risposta dr Pastore,era proprio da lei ke l'aspettavo, con un filo di speranza...Oggi l'abbiamo riportato al Forlanini ma nn gli hanno fatto nulla, niente talcaggio (dicono potrebbe risultare del tutto inutile visto ke si tratta di un malato terminale..). Io mi chiedo: nn potrebbero aver sbagliato la diagnosi e ora lo lasciano morire così senza tentare nulla?? mio padre è un uomo forte nonostante la sua cardiopatia,la sua testa funziona terribilmente bene,a noi sembra assurdo ke debba andarsene così, hanno parlato di pochi gg...La prego, mi dica se esiste qualcuno ke rischierebbe un intervento x lui! lui vuole affrontare il rischio,siamo disposti a tutto mi illumini x favore!!!