Utente 123XXX
Mia moglie è stata operata di carcinosarcoma uterino con un intervento di laparoistereoctomia totale più annesiectomia bilaterale. L'esame istologico evidenziava un tumore misto maligno mesodermico con differenziazione eterologa lipoblastica riferibile a circa il 10% (A11) diffusamente infiltrante gli stromi miometriali nel frammento pervenuto separatamente.Diffusione adenocancerigna degli stromi perisalpingei di destra (A13). metaplasia squamosa matura cervicale. Salpingite acuta. Nessuna significativa alterazione a carco delle ovaie e ninfonodi. E' stato previsto un trattamento terapeutico di chemioterapia (schema CDDP+Ifo) e trattamento radioterapeutico. Quali sono le possibilità di successo della terapià? E quali gli effetti ed i rischi della terapia prevista. Vi ringrazio di cuore
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

già la radicalità macroscopica chirurgica è buona cosa. Le terapie che verranno eseguite sono energiche ma con i moderni antidoti in genere ben tollerate. Eseguirei (se non è già stata eseguita) una Tc total body con mezzo di contrasto per verificare che anche il resto dell'organismo sia in ordine.

Cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it