Utente 123XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 23anni e ho problemi di erezione da almeno 3 anni.
Volevo sapere se è possibile una prostatite anche in giovane età e se questa può creare problemi erettivi.
RingraziandoVi anticipatamente
cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
per un perido del genere a 23 anni non credo sia possibile ragionando in termini clinici, in linea teorica sì, ma in 25 anni di onorata carriera mai capitato, ne a me ne a colleghi.
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr.Cavallini, la ringrazio per la celere risposta.
Il mio problema è che ho fatto veramente ogni tipo di esame senza venire a capo del problema e ho pensato che una cosa che non ho mai controllato è proprio la prostata.
Crede che sia il caso di controllarla anche se la probabilità che il problema sia questo è piuttosto remota?
In cosa consiste l'esame della prostata? E'sufficiente una visita rettale?
Distinti Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la visita prostaica è una esplorazione rettale, più una evntuale quintalata di esami ecografici e laboratoristici che francamente in assenza di sintomi (dolore, bruciore, urgenza, minzione frequente) servono a poco. Francamente dovrebbe avere una diagnosi in mano se ha fatto ogni sorta di esami. Se è tutto negativo chieda al collega che la segiue se non si tratti di problema psicogeno, esistono.
[#4] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Un problema psicogeno può anche portare ad una completa assenza di erezioni mattutine?
Ho fatto recentemente un doppler penieno, ma senza l'utilizzo di prostglandine e quindi con il pene a riposo. Crede che sia sufficiente come esame per escludere fibrosi o comunque problemi a livello dei corpi cavernosi?
La ringrazio ancora per l'attenzione.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il doppler senza intracavernosa di carnirine non serve a niente, le erezioni matrtutine presenti od assenti non sono dirimenti, la fibrosi dei corppi cavernosi a 23 anni se presente mi chiamo Annibale,
[#6] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Nel referto dell'ultimo eco color doppler penieno basale che ho effettuato le conclusioni sono le seguenti: "Ipertono adrenergico delle arterie cavernose con modico incremento del segnale a carico del setto e del tessuto trabecolare come per ESITI FIBROTICI, senza evidenza di placche".
Arteria cavernosa destra Picco sistolico basale:29.8cm/s
Arteria cavernosa sinistra Picco sistolico basale: 14.5cm/s

Lei cosa ne pensa del referto? gli esiti fibrotici non sono delle fibrosi?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
per vedere un esito fibrotico del setto e del tessuto trabecolare in assenza di iniezione intracavernosa serve fantasia, se proprio vogliamo accetralo per buono, vista la risposta, è un setto contratto da fenomeni ansiosi (ipertono adrenergico). E chiartifico il pe4nsiero: tali ESITI FIBROTICI detti anche "cold spots" quando di origine ansiosa trendono a scomaprire con iniezione intracavernosa di sostanze vasoattive. Le consiglierei in ogni caso di postare tutti i referti in una volta che se n o è un correle dietro.
[#8] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio ulteriormente del suo consulto.
Valuterò la possibilità di recarmi da un buon sessuologo.
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bravo mi complimento della decisone, che in qualche modo è maturata il lei. Senza ruffianeria o presa in giro, creda.