Utente 123XXX
Gent.mi Dottori,
scrivo per un problema che mi attanaglia da circa un anno.
Premetto che ho 26 anni (187cm per 75kg, alimentazione buona, molta frutta e verdura, sport regolare, intestino ok, non fumatore) e non ho mai sofferto in età adolescenziale di acne o annessi problemi nè sul viso nè su spalle o corpo in generale (a parte qualche saltuario brufoletto in zona barba). Dal Luglio 2008 ho iniziato a soffrire di follicolite della barba. Il primo episodio si era verificato in realtà nell'agosto 2006 ma risolto subito nel giro di una settimana con Fucicort crema (acido fusidico 2% + betametasone). Nel luglio 2008 ho trattato, dietro prescrizione del dermatologo che mi ha anche consigliato di passare alla rasatura con rasoio elettrico, con Locoidon crema (idro cortisone 17-butirrato) e Gel aloe vera della Specchiasol. Il problema si è risolto velocemente e cambiando sistema di rasatura la situazione è addirittura migliorata.
Purtroppo da circa 3 mesi sembra che il mio viso sia impazzito. In un primo momento sono venute fuori le classiche puntine bianche in zona basette e sotto la linea di mento e mandibola. Poi però si sono trasformate in vere e proprie pustole rosse di dimensioni notevoli e senza la comparsa del classico pus biancastro. Dopo circa una settimana lo sfogo si è spostato anche in zona sopraciglia, fronte e collo. Addirittura mi sveglio nel cuore della notte perché la pelle è talmente irritata che mi dà fastidio anche il solo contatto col cuscino. Sono stato da 2 dermatologi. Il primo mi ha prescritto Zindaclin Gel (clindamicina fosfato 1%) che però mi ha provocato una brutta irritazione. Il secondo ha detto che il problema è dovuto alla delicatezza della mia pelle, ad una barba folta e dura e a bulbi piliferi seborroici. Mi ha consigliato dunque di andare controcorrente cercando di rasare la barba tutti i giorni, passando dal classico mach3 alle più "preistoriche" bilama usa e getta. Della serie: prima o poi il tuo viso si abitua! Mi ha prescritto Mupiskin unguento (mupirocina 2%) da applicare dopo la rasatura, Gel Aloe Compositum della Biogena da applicare quotidianamente e Cistidil compresse per 60 giorni. In un primo momento sembrava che la cosa andasse meglio. Da circa 10 giorni invece è tutto come prima, se non peggio. Due giorni fa sono andato disperato dal mio medico di famiglia che scoraggiandomi su rimedi definitivi per il mio problema, mi ha consigliato sole, acqua di mare e di farmi crescere la barba. In ogni caso mi ha prescritto Ribotrex antibiotico (azitromicina) in compresse da 500mg per calmare lo sfogo dovuto ad un'infezione degenerata.

Scusandomi per il papier di parole scritte, la mia domanda è: c'è qualcosa che posso ancora fare o provare? C'è un rimedio definitivo, o che quantomeno riduca questi sfoghi ad episodi saltuari, o almeno ciclici??
Il problema oltre al fastidio e al dolore, inizia a crearmi non pochi problemi di natura psicologica!

Ringrazio sentitamente e porgo Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
STENICO (TN)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
la follicolite o le sovrainfezioni piodermiche del volto sopatturro in un uomo tendono ad avere andamento ciclico con riacutizzazioni pertanto le terapie servono a mantebere stabili tali fasi e prevenire ogni volta le infezioni anche perchè sopra a quelle batteriche si possono formare talvolta anche infezioni micotiche.
Si faccia seguire ciclicamente per gestire queste fasi anche perchè si deve evitare la cronicizzazzione del problema.Come base pre-topici effettui degli impacchi con acido borico 3% almeno 3 volte/die.
Si faccia seguire dallo specialista.
Cordiali saluti