Utente 118XXX
buon giorno volevo chiedere alcune informazioni per il mio problema sono arivata a pesare 105 kg per problemi che mi assillavano, e quindi soffrivo di fame nervosa. adesso con più di un mese di dieta seguita da un dietologo sono riuscita ad arrivare a 99kg e sono ferma da giorni a questo peso, visto che intendo avere un altro bambino, chiedo il suo aiuto cosa mi consiglia di fare. grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Le è stata fatta una diagnosi di disturbo alimentare o il discorso della fame nervosa è semplicemente una spiegazione all'interno della normalità ? Se non specifica l'altezza non abbiamo un'idea precisa dell'eccesso ponderale.
Dovrebbe specificare qual'è lo scopo della dieta in questione, cioè quale l'obiettivo e quale la strategia dopo essere eventualmente calati di peso. Il fattore della "fame nervosa" come è stato inquadrato e contrastato ? Inoltre, qual'è l'associazione con una futura gravidanza ? (non si capisce il nesso).
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
buon giorno dottore allora per quanto riguarda la fame nervosa era dovuta al fatto, che avendo problemi di carattere economico e pensavo non ci fosse via d'uscita, ogni cosa che mi capitava io la mangiavo,ecco perchè dico fame nervosa. io vorrei dimagrire per avere un'altro bambino ma anche per me stessa per questioni di salute. e soprattutto per non iniziare una gravidanza con questo peso. la ringrazio e spero di essere stata più chiara della scorsa volta.
[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

conosco il senso dell'espressione fame nervosa, mi chiedevo se sul piano medico qualcuno l'avesse definita tecnicamente. L'approccio al problema "dimagrimento" è diverso a seconda che si tratti di un problema legato a un difetto nel metabolismo periferico dei nutrienti, o vi sia un problema di controllo dell'appetito. Banalmente, più il peso è alto, più è probabile che qualcosa nell'appetito non funzioni a dovere, in eccesso. In questo caso gli approcci dietetici consentono sì di dimagrire, anche se non sempre di molto, ma richiedono sforzi maggiori e non consentono comunque risultati stabili. Peranto lei potrebbe dimagrire e poi riprendere peso mentre cerca la gravidanza. Se invece lei ha un problema endocrinologico per cui ha rischi connessi alla gravidanza, senta il suo medico di base.
Altrimenti è consigliabile a) un nutrizionista che disponga di una valutazione della sua condotta alimentare fatta da lui stesso se medico specialista in questo, o da uno psichiatra; b) un regime che non preveda rapidi dimagrimenti e non sia incentrato su un peso "basso" ma su un peso "stabile". I regimi orientati verso il dimagrimento come fine unico producono nel tempo pesi maggiori che in partenza, perché non tengono conto dell'appetito che non è sotto controllo nel medio-lungo termine. Saluti