Utente 122XXX
Buongiorno, sono un pò preoccupata perchè ho letto, nei vari consulti con problema simile al mio,che tutti quelli a cui è stato diagnosticato un forame ovale pervio hanno effettuato un'eco transesofageo, mentre io dopo un ecodoppler transcranico con shunt dx-sx moderato/severo ho fatto solo un' ecocardiogramma semplice e da qui la conclusione che non c'è bisogno di chiudere il forame.
Sull'esito del transcranico non c'è nessun riferimento al Forame pervio ma solo a shunt. E' la stessa cosa? A cosa posso andare incontro nel tempo se non lo chiudo? Io non so le dimensioni perchè nel'ecocardiogramma c'è il riferimento ad un aspetto aneurismatico del setto di 6 mm escursione sx e non al forame pervio. E' importante conoscere le dimensioni del FOP?
La cardioaspirin che mi è stata prescritta può bastare ad avere la certezza che non si formino micro embuli?
Non voglio vivere con il terrore che da un momento all'altro posso avere un ictus....ho solo 29 anni!!
Ringranzio in anticipo.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
lo faccia chiudere con l'ombrellino...
A Bergamo puo' rivolgersi alle Gavazzeni dal Dott Vitali.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per il consiglio