Utente 240XXX
Buongiorno a tutti.
Da poco più di 2 mesi, ho constatato un ingrossamento dei linfonodi, 2-3 vicino all'orecchio (solo lato destro); 1 nell'ascella (lato sinistro); 3 sul collo (dall' attaccatura alle spalle all'attaccatura dei capelli) e inguine destro e sinistro.
Non sono particolarmente voluminosi (vanno dal chicco di caffè a poco più). Prima di due mesi fa ne avevo uno o due in tutto, rimasti da vecchie febbri, ma quelli sul collo, ascella e inguine sono "nuovi". Altri sintomi sono: mal di gola "basso"che ho da un bel pezzo, collo un pò gonfio (altezza gola), base della lingua spesso dolorante (premetto che non ho le tonsille)e da circa 1 mese il naso presenta un muco molto viscoso e spesso con presenza di sangue. Poi ho dei sintomi la cui natura non è chiara se ansiosa od organica, mi riferisco a tachicardie, "tuffi" al cuore e stati ansiosi.
Premetto che ho fatto analisi del sangue in agosto e in ottobre per altro. Quelle di agosto hanno evidenziato un tipo di cellula dei globuli bianchi (credo i neutrofili) un pò alti. L'esame del sangue di ottobre invece è andato bene (mi avevano aggiunto anche esami per la tiroide). Ieri son tornata dal mio medico per i linfonodi e mi ha prescritto delle analisi: un toxo test e un Epstein Barr. Mi ha detto che se questi esami risulteranno negativi, intende effettuare una biopsia su un lifonodo. Non vi nascondo che mi ha davvero messo in agitazione. Cosa potete dirmi?
Grazie mille.
Marzia
[#1] dopo  
Prof. Matteo Bassetti
24% attività
0% attualità
4% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2001
Gentile utente,
in questo momento lei presenta una linfoadenopatia diffusa di natura da determinare.
Le cause infettive che possono sostenere un quadro simile sono:
- mononucleosi (EBV) o sindromi similmononucluosiche (CMV)
- Tubercolosi
- Infezione da HIV
- Toxoplasmosi
- Malattia da graffio di gatto

Le cause non infettive possono essere:
- Linfomi o malattie linfoproliferative

Dica al suo medico di eseguire accentamenti in questo senso.
Cordiali saluti


[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2007
Linfoma? E e io che volevo essere tranquillizzata..!
Possibile un linfoma senza febbre e pruriti?
Ho un pappagallino addomesticato in casa che quando è fuori dalla gabbia mi morde le mani e le braccia provocandomi delle feritine un pò gonfie come bolle di zanzare, che poi spariscono dopo un pò di giorni...Possibile siano causa di "malattia da graffio di gatto" anche se non sono provocate da un gatto?

Grazie
[#3] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2007
Ho appena ritirato le analisi.
Sono positiva all'EPSTEIN BARR IgG ma negativa all'EPSTEIN BARR IgM.
Gli altri valori sono tutti nei range. Quelli un pò "al limite" sono:
leucociti (9150/mmc)
granulociti neutrofili 6.35x1000/mc

Invece la composizione percentuale è questa:
granulociti 69.40%
linfociti 19.80%
monociti 8.30%
granulociti eosinofili 2.10%
granulociti basofili 0.40%
(piastrine 255000/mmc)

Ad oggi i miei lifonodi (collo, inguine e ascelle)son sempre lì, a volte sono più palpabili a volte meno.
Cosa mi dite?
Essere positiva ad un anticorpo di un EPSTEIN virus è sufficiente per dire che i sintomi derivano da questo?
Possibile che quegli anticorpi siano frutto di un'infezione vecchia anni e che quindi i miei sintomi attuali non sono legati ad un EPSTEIN virus. Cosa mi consigliete?
Continuo a fare analisi per escludere un linfoma?
Grazie.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2007
Aggiungo che i valori di EPSTEIN BARR si riferiscono al tipo VCA (da quello che ho letto, sono anticorpi riconducibili a mononucleosi vecchie anche di anni prima.
Il discorso di escludere un linfoma è ancora aperto?