Utente 118XXX
Gentili Medici,

questa richiesta di consulto segue quella del 20-06-2009 “Parere su spermiogramma” alla quale diversi di voi hanno gentilmente risposto. Dopo quasi due mesi di visite specialistiche per tutto il sud Italia, la mia confusione mentale è aumentata, per tale ragione vi sottopongo nuovamente un quesito sperando di potermi chiare meglio le idee. Dunque riassumo un pochino la storia in ordine cronologico.
Metà Giugno 2009: dopo circa 9 mesi di tentativi, non abbiamo riscontro di una gravidanza di mia moglie quindi, insospettiti, faccio uno spermiogramma presso un ospedale pubblico, con l’esito:

Esame sperma
Quantità: 4.8 mL (norm. ca. 3.0 mL)
Colore: Biancastro
Aspetto: Sui generis
Tempo di omogeneizzazione: 32 min (norm. ca. 30 min)
pH: 7.5 (norm. 7.4 – 7.6)
Viscosità: Aumentata

Mobilità: 2
0 Immobilità
1 Mobilità lenta – prevalenza di movimenti rotatori
2 Mobilità scarsa – prevalenza di movimenti ondulatori, pigri
3 Mobilità buona – prevalenza do movimenti progressivi e lineari
4 Mobilità ottima – prevalenza di movimenti aggressivi e vivaci

Spermiogramma
Numero totale: 1.000.000 (norm. ca. 15.000.000 / mL)
Forme mature: 72% (norm. Oltre 70%)
Spermatozoi mobili dopo 2 ore dall’eiaculazione : 51%
Vitalità dopo 4 ore dall’eiaculazione: 32% (norm. oltre 30%)

Allarmati dallo spermiogramma mi rivolgo al medico di famiglia che mi consiglia la visita presso un urologo e di rifare lo spermiogramma. Esito del secondo spermiogramma, fatto una settimana dopo il primo, presso un centro privato:

Aspetto: opalescente
Colore: lattiginoso
pH: 7.9
Coagulazione: nella norma
Emazie: assenti
Volume: 2.6 mL
Leucociti: presenti (non quantificati!)
Viscosità: nella norma
Numero: rari nemaspermi (non quantificati!) scarsamente mobili (nessun altro dettaglio sulla mobilità!)

Inoltre ho fatto una spermio coltura e l’esito è stato:
stafilococco aureo mannitolo + (rare colonie)

Esito visita urologica dopo secondo spermiogramma: testicoli di volume ridotto e presenza di ectasia su entrambi i testicoli, maggiormente pronunciata a sinistra. L’ectasia è attribuita a varicocele avuto in età puberale o prima, non curabile con intervento vista l’età (33 anni). La presenza di stafilococco aureus è considerata solo come un inquinamento del campione. Consiglio: ripetizione spermiogramma dopo 21 giorni dal primo ed intanto assunzione di integratori.
Esito secondo spermiogramma eseguito 21 giorni dopo il primo, nello stesso ospedale pubblico del primo, e dopo circa 5 giorni di assunzione di integratori.

Esame sperma
Quantità: 4.2 mL (norm. ca. 3.0 mL)
Colore: Biancastro
Aspetto: Sui generis
Tempo di omogeneizzazione: 30 min (norm. ca. 30 min)
pH: 7.5 (norm. 7.4 – 7.6)
Viscosità: Diminuita
Mobilità: 3
0 Immobilità
1 Mobilità lenta – prevalenza di movimenti rotatori
2 Mobilità scarsa – prevalenza di movimenti ondulatori, pigri
3 Mobilità buona – prevalenza do movimenti progressivi e lineari
4 Mo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

le rispondo come nel precedente post da lei inviato dove ci indicavano altri elementi di diagnosi più precisi e le riconfermo che bisogna seguire l'indicazione finale data dal suo urologo e dal suo andrologo.

Si ha la sensazione poi, sempre dalle informazioni cliniche da lei precedentemente scritte, che il ginecologo da lei interpellato non abbia sufficienti conoscenze in merito ad alcuni problemi di patologia della riproduzione umana.

Il suo FSH, a oltre 9 mUI/ml, anche se per i limiti riportati dal laboratorio è normale fino a 11mUI/ml, in realtà non è normale ed indica invece un problema testicolare importante e qui ha ragione il suo andrologo.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate sui corretti rapporti tra un andrologo ed un ginecologo "informati" che lavorano in un Centro di Procreazione Medicalmente Assistita, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81909

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com