Utente 773XXX
Abito in campagna e quest'anno la zanzara tigre ha preso il sopravvento sulle altre specie. Purtroppo ho una reazione enorme alle sue punture con la comparsa di pomfi a volte, con reazioni simil orticaria altre volte (quasi edema emorragico, non so se l'ho descritto bene)tutti durevoli nel tempo ed estremamente pruriginosi. Questa reazione, con le punture di zanzare meno aggressive, non mi era mai capitata. E' possibile adottare terapie preventive che limitino questo tipo di reazione che ho quando vengo punto dalle piccole, maledettissime zanzare o posso solo limitare i danni con terapie successive (pomate con corticosteroidi, antistaminici, ecc?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Userei tutti quei prodotti repellenti in commercio da spalmare, nebulizzare e ambientali.
Circondarsi di citronella ridure la loro presenza ed evitare i ristagni d'acqua, anche nei vasi.
Azione lenitivs hs l'acqua fresca dopo le punture, quando il grattamento è continuo.
Dopo le punture un antistaminico per os e creme al cortisone.

Evitare di farsi pungere è la cura migliore.


Saluti