Login | Registrati | Recupera password
0/0

La pressochè nulla possibilità

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009

    La pressochè nulla possibilità

    BUONGIORNO A TUTTI,
    sono una ragazza di 26 anni,da numerosi anni soffro di forti mal di testa che ammetto di avere un pò trascurato.gli episodi mi prendono saltuariamente con fitte dietro alla testa o a volte anke dalle tempie...ma il dolore dura li x li,mi prende una fitta fortissima come se mi setissi la testa che mi va "a fuoco"...poi magari tra una volta e l'altra possono passare a volte ore altre volte giorni e addirittura mesi...mi sono recata da medico dove mi ha fatto fare una visita per vedere che non soffrissi di cervicale....ma non era così.dopo quest'ultima visita ho visto che comunque non mi si presentavano più le fitte e allora ho lasciato correre(a mio sbaglio).è passato un anno o forse più e sono ricoparse..questa volta però mi sono preoccupata un pò perchè una mattina al risveglio non riuscivo ad aprire le palpebre ce ho dovuto fare manualmente...è stato un singolo episodio che però mi ha spaventata e sono ritornata dal medito dove mi ha prescritto una visita neurologica.
    il dott.ha collegato l'episodio degli occhi ad una vecchia congiuntivite(più d un anno prima)e mi ha fatto eseguire una risonanza dove i risultati erano questi:ESAMI BIOUMORALI:nella norma eccetto indici di flogosi incrementati(PCR87.3 mg/l(v.n.max5)VES36,fibrinogeno512mg/dl,iparalfa1 e iparalfa2globulinemia)
    CONCLUSIONI:l'insieme dei dati clinici e paracliniciesclude patologia a carico delSNCtali da giustificare gli episodi di ptosi palpebrale che peraltro sono spontaneamente regredita e probabilmente ascrivibele a flangosi congiuntivale.Il reperto di angioma venoso temporale sx non è meritevole di altri accertamenti nè cure per la pressochè nulla possibilità di complicanze emorragiche e/o compressive.

    Dopo aver eseguito questa visita mi hanno mandato in una struttura nuova che stava per essere aperta ma aimè quando è arrivato il giorno dell'appuntamento era chiusa e allolra sono andata da un'altra parte ancora dove alla visita la dott.(che non era quella che mi aveva seguito precedentemente)senza nemmno visitarmi mi ha fatto qualche domanda se ho figli(si)se mi sento un po stanca ed è arrivata alla sua conclusione che sono stressata e mi ha dato delle pastiglie calmanti da prendere.l'ho fatto x un mesetto ma se devo essere sincera poi ho smessoperchè andando avanti mi rendevo conto che mi"stordivano"e comunque i mal di testa non passavano.
    E' trascorso un anno e continuo ad avere episodi saltuari di fitte alla testa...evito di prendere degli antidolorifici perchè comunque sono fitte intermittenti,non ho un dolore continuo...alla fine di tutto ciò...posso collegare il dolore che mi prende all'angioma venoso...cioè...può portare episodi del genere!!??come posso comportarmi?!
    in attesa di una Vostra risposta Vi ringrazio anticipatamente e Vi Porgo Cordiali Saluti




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 349 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2009
    Gent.le Signora,ritengo che Lei abbia eseguita una RMN cerebrale di cui sarebbe opportuno che riportasse l'esito per intero.

    A presto e cordialmente


    Dr.Della Corte:email:vincenzodellacortemi@libero.it
    Case di Cura: "Columbus" MILANO (TEL.02/48O8O1);
    "Montallegro" GENOVA(010.35311).

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009
    buona sera...inanzitutto la ringrazio per la cortese attenzione...
    l'esito per intero del RMN è il seguente:
    RM del cervello e del Tronco Encefalico senza e con MdC
    Angio-RM del poligono di Willis
    Esame eseguito con sequenze TSE DP-T2,FLAIR,DWI e SE T1 pesate,nei tre piani della spazio,prima e dpo iniezione di Gadolino e.v.E'stata eseguita anche sequenza Angio-RM 3D TOF,con ricostruzioni MIP selettive dei circolicarotidei intracranici e vertebro-basilare.
    Non si dimostrano alterazioni morfologiche e di segnale a carico delle strutture nervose sotto e sopratentoriali.
    Non dimostrabili nella sequenza DWI alterazioni di segnale riferibili a lesioni vascolari ischemiche recenti.
    Dopo iniezione di Gadolino e.v.si dimostra una sottile ed irregolare strutura vascolare venosa,localizzata in regione temporale sx,estesa dalla regione perisilvaina posteriore alla regione peritrigonale antero-laterale,morfologicamente compatibile con anomalia venosa di sviluppo(cosidetto angioma venoso).
    Formazione della linea mediana in asse.
    Sistema ventricolare in sede,complessivamente di normale volumee morfologia.
    Ben rappresentati gli spazi subaracnoidei periencefalici della base e della volta.
    Nelle precisazioni eseguita a strato sottile la ghiandola ipofisaria presenta un volume ai limiti superiori della norma,con leggero slivellamento del pavimento sellare in sede mediana-paramediana sx.
    Regolare il peduncolo ipofisario e ben rappresentata la cisterna opto-chiasmatica,in assenza di alterazioni di segnale a carico delle regioni chiasmatica ed infundibulo-tuberosa.Simmetriche le logge cavernose nel cui ambito appare ben riconoscibile il fisiologico vuoto di flusso delle carotidi.
    Nella sequenza Angio-RM non si dimostrano alterazioni di flusso riferibili alla presenza di evidenti malformazioni vascolari aneurismatiche o artero-venose ad alto flusso a carico dei distretti carotidei intracranici e vertebro-basilare.
    Si segnala arteria vertebrale sx dominante.


    SPERO DI AVER SCRITTO IL REFERTO CHE INTENDAVATE VOI...LA RINGRAZIO NUOVAMENTE E ASPETTO IN UNA VOSTRA RISPOSTA SPERANDO CHE MI POSSIATE ESSERE D'AIUTO.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 349 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2009
    Gent.le Sig.a, non mi pare che vi siano segni di pregresso sanguinamento endocranico e,d'altra parte,anche io sarei dell'idea che l'angioma venoso non abbia parte in determinati disturbi che Lei segnala.
    Periodicamente farei degli esami rmn di controllo.
    Non direi che,allo stato,vi siano problemi della nostra Specialità.
    Cordiali saluti


    Dr.Della Corte:email:vincenzodellacortemi@libero.it
    Case di Cura: "Columbus" MILANO (TEL.02/48O8O1);
    "Montallegro" GENOVA(010.35311).


Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21/07/2009, 18:23
  2. Angioma cavernoso encefalico
    in Neurochirurgia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01/09/2009, 22:09
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04/09/2009, 22:54
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30/06/2009, 22:15
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20/09/2009, 18:12
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,05        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896