Utente 244XXX
Stimati Dottori. Voglio spiegarvi i problemi a carattere sessuale che mi assillano.
Ho 36 anni.Io sono sempre stato un ragazzo timido e introverso, tanto che fino a 27 anni non ho mai avuto approcci con ragazze. A 27 anni ho avuto rapporti orali con 2 prostitute, peraltro senza erezione. Fino ai 20 anni ancora nessun rapporto, poi ho cominciato a frequentare regolarmente prostiture,con le quali ho avuto, inizialmente rapporti solo orali, e poi, prendendo coraggio, rapporti completi. Per fare questo ho cominciato ad utilizzare viagra e cialis, con risultato ottimi, ma non sempre. La "cilecca" era sempre in agguato. Nel frattempo, a 31 anni ho avuto la mia prima storia normale, durata solo un paio di mesi. Anche qui utilizzo di viagra con risultati a volte eccellenti, altre volte con perdita di erezione. Successivamente ho intensificato i rapporti a pagamento purtroppo...poi tre anni fa ho conosciuto la mia ttuale ragazza, che amo molto. Devo dire che in questi ultimi anni ho cominciato a soffrire di una prostatite cronica molto fastidiosa, che talvolta si infiamma e mi provoca dolori e sensi di gonfiore. A seconda di quello che mangio e dello stress ritorna. Ho fatto tutti i controlli e non c'è nulla se non appunto la prostata infiammata cronicamente. Questa cosa, inutile dirlo, mi condiziona ancora di più nel sesso. Fatto sta che con la mia ragazza ho avuto in questi anni, rapporti con o senza uso di cialis, di carattere molto variabile, a volte senza problemi, altre volte con perdita dell'erezione. Sempre con impossibilità di raggiungere l'orgasmo in vagina (con le prostitute non mi accade, con la mia ex invece anche, succedeva). Ora, un mese fa ci fu una spiacevole cilecca, da allora non riesco più ad avere rapporti sessuali, sono competamente bloccato. In questo momento mi approccio all'atto con reale terrore, sicuro di un fallimento che puntualmente arriva. La mia ragazza è orientale e, dolcissima, dice che non è un problema e che importante è l'amore e non il sesso per lei, ma io voglio essere funzionante. Questa cosa mi umilia. Vorrei che mi consigliaste uno psico sessuologo su firenze (se ritenete opportuno che ci vada) e un consiglio su come superare questa situazione. Preciso che negli ultimi tempi sono molto stressato per superlavoro, malattia terminale di mio padre, trasloco e il caldo che mi toglie molta energia e mi azzera la libido.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,puo' contattare la Dott.ssa Rosa Maria Di Guglielmo
Via Goito 5 50133 Firenze Tel. 055/580594.Cordiali saluti