Utente 124XXX
Buongiorno gentili signori,
ho subito nel 2000 un intervento ernia inguinale sx. Seppur lieve e mutabile con i giorni ho sempre avuto dolore facendo una leggera pressione sulla cicatrice, ma il disturbo più fastidioso è un dolore all'anca sx quando faccio per esempio un esercizio di stretching di portare il ginocchio al petto. Ho fatto una tac dopo richiesta del fisiatra, ma l'anca è perfetta. Ho eseguito una ecografia dove hanno fatto intervento e anche li tutto bene. Leggendo un pò di forum, ne ho letto uno molto interessante e sento che potrebbe essere proprio la causa del mio dolore: dice il Dr. Di Giacomo
" NELLA CICATRICE POSSONO RESTARE, APPUNTO, IMBRIGLIATI RAMETTI DEI NERVI PIU' IMPORTANTI DELLA ZONA O ADDIRITTURA I NERVI STESSI.
A PRESCINDERE DAL NERVO PRESO NELLA CICATRICE, LA COSA PIU' CONVENIENTE DA FARE, E FORSE L'UNICA, E' DI PRATICARE UN'INFILTRAZIONE LOCALE CON ANESTETICO. L'AZIONE MECCANICA DEL LIQUIDO, PIU' CHE LE SUE PROPRIETA' ANESTETICHE, E' SPESSO IN GRADO DI SCOLLARE LE STRUTTURE NERVOSE DAL RESTO DELLA PLASTICA E RISOLVERE IL PROBLEMA.
SI RIVOLGA, PERTANTO, A QUALCUNO CHE SIA IN GRADO DI EFFETTUARE UN INTERVENTO DI QUESTO TIPO E VEDRA' CHE STARA' MEGLIO."
Alla luce di tutto questo vorrei sapere il suo parere nel mio caso e se sa indicarmi uno specialista esperto in questo trattamento a Torino.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Per quanto riguarda gli Specialisti a Torino puo' consultare i seguenti link:
http://www.medicitalia.it/02it/medici-per-specialita.asp
http://www.medicitalia.it/02it/medici-per-provincia.asp
Il consiglio che le hanno dato potrebbe avere un suo fondamento, anche se credo che l'effetto sara' dovuto piu' all'effetto anestetico che non alle proprieta' meccaniche citate. Provi!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
come prima cosa desidero ringraziarla per la celere risposta e per i link ai medici di Torino.
Forse non sono stato abbastanza chiaro: il consiglio del Dr. Di Giacomo non era riferito al mio caso, ma ad un altro utente che manifestava altri sintomi. Aspetto un parere sul mio caso specifico. Grazie e buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mi scuso: non avevo compreso che lo scritto che lei ha riportato non era riferito al suo caso.
Quello che le ho scritto vale allora come discorso da fare in linea di principio: non puo' essere applicato nello specifico perche' appunto non e' basato su una visita diretta. Per confermare o smentire questa ipotesi e' opportuno dunque che si rivolga al suo Medico di Famiglia: se del caso potra' essere utile un consulto Specialistico. Anche se dubito che a 9 anni di distanza possa trattarsi di una sequela chirurgica: meglio magari tornare dal Fisiatra e sentire cosa ne pensa alla luce dell'ecografia e della TAC eseguite.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Grazie. Buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Grazie, buon lavoro anche a lei: con questo caldo ne abbiamo bisogno!
Cordiali saluti