Utente 124XXX
Egr.Dottore, sono un ragazzo di 34 anni e da una settimana circa non riesco defecare regolarmente, ovvero ho avuto il primo problema la settimana scorsa al lavoro con prove ripetute in bagno senza risultati se non con l'assunzione di rabarbaro per poter scaricare.Non ho mai avuto nessun sintomo di male alla pancia ma sono quella senzazione di non riucire a defecare in maniera totale.Sono un ragazzo molto attento all'igiene e molto attivo nella vita con sport ecc.Tutto questo pero'è insorto dopo un rapporto sessuale con la mia ragazza..Durante il rapporto sessuale mi ha infilato dito nell'ano, al momento non ho sentito male ma ho paura magari di qualche lacerazione interna.Non sento nessun dolore ad oggi,ma un bruciore nel defecare anche a distanza ormai di dieci giorni.Ho provato con supposta glicerina (ed ho sentito bruciore quando era quasi totalmente inserita) che mi ha dato buon sollievo e mi ha fatto scaricare molto e per un giorno non mi ha fatto più sentire quel senso di non evaquazione totale, ho provato anche con fermenti e le feci risultavano dure e verdi, ora ho cambiato fermenti e le feci risultano normali ma con presenza di muco.A distanza di dieci giorni mi è comparsa la febbre;38,7 il picco più alto.La febbre è comparsa solo oggi dopo dieci giorni e dopo una giornata che ero sudato e fuori pioveva ed ho preso acqua.Sono assai preoccupato anche perchè non ho mai avuto problemi di questo tipo.Puo'essere stata la pratica sessuale che mi ha lacerato l'ano o le pareti interne dell'intestino o può essere una infezione interna? qualcosa che si cura con l'antibiotico? non sento male ne prurito,una volta sola ho visto sangue rosso nelle feci e nella carta igienica ma credo sia stato agli sforzi che ho fatto per defecare.Ho provato con un lassativo blando ieri (olii da bere) acquistato infarmacia, ma devo ancora vedere i risultati e se funziona.Bevo molta acqua da sempre non bevo alcolici e faccio vita sana.Siccome leggendo su internet vari siti si potrebbe anche parlare di polipi maligni,sono assai preoccupato.Ho preso il rabarbaro soltanto due-tre giorni consecutivi all'inizio.Mia mamma addirittura dice di stare attento a non fare un blocco intestinale e di non prendere più lassativi per questo sto provando prendere dei fermenti laticci e mangiare molte verdure cotte e yogurt.Mi fa molta paura questa cosa perchè non capisco cosa mi sia successo.La prego di rispondermi senza ristrettezza perchè sono passati dieci giorni e sono preoccupato, anche perchè non conosco i vari esami da fare se il mio medico mi manda e quindi mi frena tutto ciò.La ringrazio vivamente e anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Vorrei tranquillizzarla sulle eventuali lacerazioni interne che potrebbero essersi create con la sua pratica sessuale, perche' sono eventualita' che darebbero una sintomatologia ben diversa. E' invece un campanello di allarme, oltre alle difficolta' alla defecazione e alla febbre, soprattutto la presenza di muco nelle feci, che potrebbero suggerire piuttosto un processo infiammatorio in atto.
Credo sia doveroso chiedere un Consulto Specialistico ad un Chirurgo (meglio se particolarmente esperto in patologie dell'ano-retto), che provvedera' a sciogliere i suoi dubbi e ad impostare l'eventuale terapia. Puo' darsi anche che vi siano gli estremi per eseguire una Colonscopia; ma come le ripeto questo potra' essere stabilito soltanto a seguito di una visita.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio vivamente Dott.Spina, ma se c'è un processo infiammatorio lo si vede senza colonscopia? mi fa paura questo esame..
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La diagnosi puo' essere posta anche senza l'ausilio dell'esame endoscopico (come si faceva una ventina di anni fa...), ma e' evidente che per rinunciare ai vantaggi offerti da questo potente mezzo diagnostico bisognera' che ci siano delle ragioni ben valide.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio della Sua risposta, entro quanto tempo secondo Lei mi devo rivolgere al medico per questa diagnosi?nel senso che non sempre con la defecazione ho perdita di muco e magari fra qualche giorno mi passa e non ho bisogno di esami invasivi.Potrei aspettare ancora qualche giorno prima di andare dal medico? Mi scusi, capisca la mia paura e grazie.
[#5] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio della Sua risposta, entro quanto tempo secondo Lei mi devo rivolgere al medico per questa diagnosi?nel senso che non sempre con la defecazione ho perdita di muco anzi se prendo un lassativo non ho perdita di muco; quando mi siedo mi fa male all'ano o magari quando lo stringo, come se avessi qualcosa di impiantato li.Magari fra qualche giorno mi passa e non ho bisogno di esami invasivi.Potrei aspettare ancora qualche giorno prima di andare dal medico? Mi scusi, capisca la mia paura e grazie.
[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mi scusi, ma forse non mi sono spiegato: lei mi ha chiesto "se c'è un processo infiammatorio lo si vede senza colonscopia" e io le ho risposto che "per rinunciare ai vantaggi offerti da questo potente mezzo diagnostico bisognera' che ci siano delle ragioni ben valide". Ma non ho detto che nel suo caso si debba fare per forza una colonscopia. Piuttosto le ho soltanto fatto notare che, vista la presenza di muco sembra "doveroso chiedere un Consulto Specialistico ad un Chirurgo (...), che provvedera' a sciogliere i suoi dubbi e ad impostare l'eventuale terapia". Ho infine anche aggiunto che PUO' DARSI "anche che vi siano gli estremi per eseguire una Colonscopia; ma come le ripeto questo potra' essere stabilito soltanto a seguito di una visita".
Insomma, le cose vanno fatte con ordine: non pensi alla colonscopia se prima non glielo prospetta il Chirurgo che avra' modo di visitarla.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio vivamente della Sua risposta. A dire il vero sono molto preoccupato anche perchè la febbre non mi da tregua ed ora ne ho 38. Domani pomeriggio sono dal medico, Grazie e Le faccio sapere quando ho in mano qualcosa di concreto. Grazie mille.
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Bene. Restiamo in attesa di sue notizie.
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, Le scrivo in quanto mi sono recato dal medico di famiglia ed esponendogli il caso, mi ha visitato.Ha guardato l'ano ed a prima vista per lui tutto apposto. Poi ha inserito nell'ano il dito fino alla prostata chiedendomi se mi faceva male ed a dire il vero male proprio non mi faceva, ma soltanto un fastidio ed un bruciore credo dato appunto dal dito (di qui il guanto ha detto che è risultato pulito e quindi che non risulta ci sia nulla in quel livello).Pensava ci fosse un ascesso o qualcosa del genere e mi ha spiegato che se ce lo avessi avuto avrei gridato forte.La febbre secondo lui è data da un'infezione virale o magari da una prostratite perchè forse l'ha sentita un po ingrossata ma li non ho capito bene cosa intendesse e cosa avesse sentito con la visita, ho spiegato che mi fa male vicino all'ano ed a volte tra l'ano ed i testicoli e che sedendomi mi da fastidio pero'non mi fa male urinando non mi brucia (o almeno non mi da un fastidio tale da dire che mi brucia urinando) e per lui questo sembra strano.Comunque mi ha prescritto esami del sangue per: urinocoltura-conta batterica urine, PCR quantitativa, emocromocitometrico,esame urine completo,glicemia,creatinina,coprocultura,bilirubina,got,ggt,gpt. Che domani andrò a fare.. Sono un po'preoccupato che magari non ci sia qualche infezione seria in atto vista la febbre che persiste o qualche infezione contratta che mi spaventa moltissimo.Non mi era mai successo di avere la febbre in agosto e ne sono assai preoccupato.(Nel pomeriggio di oggi comunque la febbre è abbastanza stazionaria sui 37,5). La ringrazio vivamente anche solo di aver letto queste righe ed è doveroso da parte mia informarLa sugli sviluppi se non altro per il tempo che mi dedica. La ringrazio ancora.
[#10] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se c'e' la febbre qualche infezione ci sara' di sicuro... Comunque mi pare un buon inizio: aspettiamo i risultati delle analisi e poi ci faccia sapere.
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottore, sono andato a fare gli esami ma prima di mercoledì 19 agosto non mi danno i risultati e quindi prima di tale data non posso esporLe nulla in riguardo ai risultati. Nel frattempo, da Venerdì mattino presto, prima di fare le analisi non ho più febbre, neanche una linea e mi sento bene. Vado in bagno abbastanza regolare (solo al mattino per il momento, ma senza fatica, mi brucia un po' a dire il vero mentre faccio le feci ma solo al momento del passaggio) ed anche le urine sembrano di un colore più chiaro; ho mangiato pasta, un pò meno verdure in modo da vedere se mangiando per esempio piadina ecc..il mio intestino lavorara bene senza problemi nella defecazione. Aspetterò sicuramente l'esito di mercoledì. Può essere un buon segno di non avere più la febbre? Ho il terrore e l'ansia che ormai in questi giorni mi perseguita, vado su internet a leggere forum in continuazione ed a volte tendo di incapparmi in persone non competenti che chiacchierano sui forum e dicono la sua solo per "sentito dire" e questo mi crea un forte disagio. E' che mi assilla un'ansia forte dal risultato degli esami e sono alla ricerca frenetica di un perchè di come di cosa ecc.., non vorrei ci fosse qualche anomalia su qualcosa, sulla pcr, sul sistema immunitario o altre cose e sto vivendo giorni da incubo,mi faccio mille domande, mi do mille risposte per non venirne a capo di nulla. Avrò paura di aprire la busta degli esami per paura di qualcosa di grave della mia salute..anche perchè a dire il vero il mio medico di famiglia non me le manda a dire le cose di sicuro.E' che mi ha spaventato, ha scherzato ed ha fatto una battuta un po'stupida su di me prima della visita della scorsa settimana, ma in modo serio,ho chiesto se scherzava ed in modo serio mi ha detto di no, poi credo di aver capito che era una battuta e che scherzava perche a volte fa così..il mio medico è un buon medico, ho avuto esperienza in famiglia ed ho visto che è un buon medico, pero'mi ha messo l'ansia e da giovedì che non esco e non sono capace di non pensare ad altro. Magari già dal fatto che non ho più la febbre può essere un buon risultato?. Ho anche tanta fame, ma questo anche quando avevo la febbre avevo tanta fame.Le ghiandole non sono ingrossate nè sotto il collo nè sotto le braccia e nemmeno durante la febbre erano ingrossate non sono mai state ingrossate nè doloranti, e non ho diarrea (ovviamente in quanto il problema era che non riuscivo andare in bagno).Lo so che non dovrei essere così in ansia ma ho letto troppe cose sul cancro, sull'hiv ecc..ma credo che già nel fatto di non aver avuto diarrea ghiandole ingrossate,sempre avuto tanta fame anche con la febbre e tanta voglia di fare qualcosa di uscire di fare qualcosa, non sono stanco o affaticato od altre patologie mi dovrei rassicurare..Le analisi del sangue le ho fatte al mattino quando non avevo più la febbre. Ma ora ho il cervello tutto "annebbiato" dalle idee che mi metto in testa e a volte mi viene da piangere dallo stress e dalla tensione e mi misuro la febbre ogni mezz'ora, cosa che di me non riconosco. Appena ho gli esami in mano Le scrivo, un saluto e grazie.
[#12] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Cerchi di stare tranquillo. Se la febbre e' passata e' segno che l'organismo ha reagito (e bene!) a cio' che le stava succedendo. Ora non resta che aspettare mercoledi'...
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ok Dottore, sono già un pò più tranquillo dopo la Sua risposta. La ringrazio per avermi scritto, ci sentiamo mercoledì.
[#14] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Senz'altro.
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ecco, ho gli esami in mano:

Globuli bianchi WBC 9,50 x10^3/mcL(4,50-11,00)
Globuli rossi RCB 5,41 x10^6/mcL(4,10-5,65)
Emoglobina HGB 15,9 g/dl (12,5-16,9)
Ematocrito HCT 48,4 % (41,0-49,0)
volune GLOB.MEDIO MCV 89,5 fL (82,0-100,0)
Contenuto medio HGB (MCHC) 29,4 pg (28,0-32,5)
Conc.media di HGB (MCHC) 32,9 g/dL (31,0-35,5)
RDW (ampiezza distr.RBC) 12,6 % (10,0-15,0)
Piastrine PLT 289 x10^3/mcL (150-400)

FORMULA LEUCOCITARIA
--------------------
Neutrofili 6,38 x10^3/mcL (1,80-7,70)
Linfociti 1,70 x10^3/mcL (1,20-4,00)
Monociti 0,67 x10^3/mcL (0,00-1,30)
Eosinofili 0,34 x10^3/mcL (0,00-0,80)
Basofili 0,00 x10^3/mcL (0,00-0,2)

GLUCOSIO
--------
109 mg/dL (70-100)
6,10 mmol/l (3,92-5,60)

CREATININEMIA
-------------
1,00 mg/dL (0,60-1,30)
88,4 mcrmol/l (53,0-114,9)

AST (GOT) 18 U/L (15-37)
ALT (GPT) 15 U/L (8-45)
GAMMAGT 13 U/L (15-85)

BILIRUBINA TOTALE 0,7 mg/dL (0,0-1,0)
11,9 mcrmol/L (0,00-17,1)

BILIRUBINA DIRETTA 0,1 mg/dL (0,0-0,3)
1,7 mcrmol/L (0,00-5,1)

PROTEINA C REATTIVA
-------------------
7,42 mg/dL (0,00-0,50)

ESAME URINE COMPLETO
---------------------
pH 5,5 (5,5-6,5)
Glucosio 0 - mg/dL (0 - 10)
Proteine 10 +- mg/dL (0 - 10)
Emoglobina 0,00 - mg/dL (assente)
Corpi chetonici 0,00 - mg/dL (assente)
Bilirubina 0,00 - mg/dL (0 - 0,2)
Urobilinogeno 0,2 +- mg/dL (0 - 1 )
Nitriti --- (assenti)
Peso specifico 1020 (1012-1027)
aspetto limpido
colore giallo oro
esame microscopico del sedimento: nulla di significativo

UROCOLTURA CREENING
-------------------
Numero batteri 1601 batt/uL (0-3000)
Numero Leucociti 3 leuc./uL (0-20)
Conta batteria e leucocitaria non significative per una infezione alle vie urinarie.

COPROCULTURA ric.SALMONELLE SHIGELLE CAMPYLOBACTE
-------------------------------------------------
esito: negativo.

Queste sono le analisi del sangue.
La mia domanda è questa:
Ho il glucosio alto (e credo sia dovuto al fatto che mangio spesso qualche zolletta di zucchero e tanta marmellata.
Poi ho la proteina C reattiva alta (non so se è tanto alta o meno) e questo mi spaventa un po' pero' documentandomi un po credo che non sia tanto alta rispetto a certe infezioni.Praticamente poi sono passato subito dal mio medico di famiglia a far leggere gli esami e mi ha detto che posso stare tranquillo che gli esami sono apposto pero'mi ha cerchiato da tenere sotto controllo il GLUCOSIO, la PROTEINA C REATTIVA e gli ESAMI URINE, in pratica mi ha detto che posso stare tranquillo ma mi ha rimandato a fare gli esami fra un mese in quanto vuole vedere queste tre cose se tornano nella normalità.Non capisco pero'per esempio gli esami delle urine a me sembrano normali non è sballato assolutamente nulla non ho capito il perchè le devo rifare e poi quello che mi spaventa è sempre quella proteina c reattiva, non ho capito che possa essere un'infezione in corso (avendo l'emocromo senza nessun valore sballato o cosa sarà mai questa infezione.Comunque mi ha detto di tenere sotto controllo se mi dovesse ritornare febbre (è già da venerdi scorso che non ho febbre come le accennavo nei precedenti contatti) e poi mi ha prescritto altri esami da fare appunto fra un mese che sono anche per la tiroide: FT4, TSH, VES, GLICEMIA, PCR QUANTITATIVA, ESAME URINE COMPLETO.Forse sono tutti esami che devono essere correlati fra loro pero'negli esami di oggi mi ha proprio sottolineato quelle tre cose che erano fuori: PCR,URINE,GLUCOSIO.
Mi devo preoccupare?..che infezione potrei avere anche a livello urinario (dato che me le rifà rifare) che non capisco e poi..un'infezione puo'sparire da sola? Il valore della PCR è correlata con la forma LEUCOCITARIA? che cosa mi sballa allora e perchè?.
Non mi ha ordinato nulla di specifico, non mi ha fatto nessuna ricetta, mi ha detto soltanto di bere tanta acqua e di mangiare verdura.(il bere tanta acqua puo'anche essere un modo per far espellere l'infezione)
Posso condurre la vita di sempre? nel senso..andare nuotare spesso e fare sforzo fisico,sudando nel nuoto o anche sudando in lavori domestici? o mi sballa qualcosa o mi puo'tornare qualche infezione o la febbre avendo questi valori?
Che cosa puo'dire il valore della PCR in questo caso avendo tutti gli altri valori credo apposto?
Anche la GAMMA GT è inferiore ai valori valori di norma. (premetto che non bevo nemmeno uno spritz e nemmeno un bicchiere di vino o birra in quanto sono astemio o bibite gasate o cose colorate e bevo soppratutto acqua naturale ) pero' me lo ha segnato come valore anormale in quanto basso.I linfociti sono un pochettino bassini rispetto ai valori proposti ma sempre dentro ai valori "normali" e questo non so se è normale, il mio medico NON me li ha segnati,non mi ha segnato l'emocromo da tenere sotto controllo. Il medico mi dice di stare tranquillo, ho fatto tante domande ma è un medico che parla poco, ha sempre parlato poco, ti spiega poco.

La ringrazio anticipatamente della cordiale risposta.
Purtroppo non sono medico ed a volte anche noi "comuni cittadini" ci facciamo mille domande anche per niente, pero'mi scusi, cerco di essere una persona umile sulle cose che non conosco e cercare di capire.La ringrazio di cuore.Diego.
[#16] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La PCR non e' alta in maniera significativa. Sarebbe stato interessante sapere il valore della VES (Velocita' di eritrosedimentazione), ma comunque resto in accordo con quanto espresso dal suo Medico.
Importante tenere invece sotto controllo la glicemia: se ha fatto il prelievo a digiuno si tratta di un valore che dovra' essere ripetuto senz'altro (insieme all'esame urine), e magari integrato con altri test piu' approfonditi in questo senso. Non c'entrano nulla le zollette di zucchero e la marmellata (a meno che, ovvio, non abbia assunto questi alimenti poco prima del prelievo!): si tratta invece di capire come il suo organismo metabolizza gli zuccheri in maniera corretta.
Cordiali saluti
[#17] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio innanzitutto per la celere risposta e per l'attenzione che mi presta.Poi Le volevo chiedere: Perchè dice che sarebbe stato interessante sapere il valore della VES?
Poi per quanto riguarda la glicemia, si certo, ho fatto il prelievo a digiuno dalla sera prima senza assumere alimenti o bevande zuccherate al mattino successivo e prima del prelievo e comunque non mangio dolci o brioche o bevande zuccherate a volontà e comunque mangio tanta marmellata e qualche zolletta di zucchero magari poco prima di andare a nuotare con qualche fetta biscottata, ma pensavo che il mio metabolismo riuscisse a smaltirlo con l'esercizio fisico. Non mangio molto,non mi abbuffo mai, e non esco mangiare frequentemente dunque la dieta è prevalentemente "di casa" con pochi grassi e pochi dolci e quando non ho più fame solitamente non mangio più, non mi abbuffo mai. Comunque bevendo molta acqua aiuta a smaltire un'eventuale infezione in corso o residui di infezione avuta precedentemente? ...e comunque stando a questi esami..non dovrebbero essere esami "sballati"..dovrei stare abbastanza tranquillo dai risultati..che ne dice? La ringrazio
[#18] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Scrivevo che sarebbe interessante vedere la VES perche' e' un valore che puo' dare indicazioni riguardo infezioni recenti, che comunque nel suo caso probabilmente non sarebbero piu' nella fase acuta.
Per quanto riguarda invece la glicemia deve a mio avviso prima di tutto ripetere il prelievo. Se fosse confermato un valore piu' alto della media potra' effettuare accertamenti ultreriori e/o rivolgersi ad uno Specialista del settore per le opportune contromisure.
Cordiali saluti
[#19] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ok, capito perfettamente. Innanzitutto la ringrazio per le risposte che ha dato alle mie domande e sopprattutto per la disponibilità ed il tempo che mi ha dedicato.Ora direi di lasciare spazio anche ad altre persone, ma Le chiedo se posso contattarla fra un mese quando faro'questi esami, sempre qui, in calce a tutto questo e magari se nel frattempo avessi qualche complicazione di qualche natura infiammatoria od altro di riscriverle sempre qui, in calce.La ringrazio
[#20] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ma certo. Può riscriverci quando e come vuole!
Cordiali saluti