Utente 968XXX
Buongiorno. Ho una domanda riguardante il nuvaring: parto per un viaggio, andrò Parigi, e dovrò inserire un nuovo anello mentre sarò là. Il mio timore riguarda la conservazione del nuvaring: posso tranquillamente portarlo con me in valigia durante il viaggio in aereo, e dall'aeroporto all'albergo, senza problemi? Non posso infatti sapere in anticipo quali temperature ci saranno esteriormente e dentro la valigia.. normalmente a casa non lo tengo in frigorifero, anche perchè sul foglietto illustrativo c'è scritto soltanto di tenerlo ad una temperatura inferiore a 30 gradi. Nel caso in cui la temperatura sia superiore, per quanto tempo l'anello può esservi esposto senza essere "danneggiato" nella sua efficacia? Vorrei infatti riuscire a capire quali sono veramente i casi in cui preoccuparsi e quelli in cui invece si tratta solo di mie paranoie.
Grazie infinite per le spiegazioni che mi fornirete. Buon lavoro.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gebntile utente
a mio parere ammesso che le valige non "parcheggino" sotto il sole non vedo particolari problemi sul trasporto di nuvaring in valigia tasle da compromettere l'efficacia