Utente 125XXX
buongiorno,
sono una ragazza di 34 anni
ho appena ritirato l'esito di un ecocardiagramma
in cui mi si diagnostica prolasso della valvola mitrale.

E' da qualche mese che soffro di ansia (in maniera molto leggera): battiti accelerati, mancanza d'aria e piccoli dolori nella parte sinistra del petto.
La cosa che ora vorrei chiedere è questa: da alcuni giorni sento come una stretta alla gola, oltre alla solita fame d'aria, dipende dal prolasso o è ancora una manifestazione dell'ansia?

posso aspettare ad andare dal Cardiologo a Settembre?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Generalmente il prolasso mitralico, se non accompagnato da importante insufficienza mitralica che credo lei non abbia se non segnalata esplicitamente nel referto, puo' determinare a volte, raramente la senzazione di mancanza di battiti dovuti ad una innoqua extrasistiolia.
Puo' tranquillamente aspettare settembre per recardi dal suo cardiologo.
A disposizione per uletriori consulti