Utente 243XXX
Egregi dottori, ho 35 anni e da circa 9 mesi sto tentendo insieme a mia moglie di avere un bambino. Ho eseguito due spermiogramma con esisti contrastanti (il secondo ha dato come esito: astenozzospermia). Vi prego cortesemente di vagliare i risultati degli spermiogrammi. 1° spermiogramma 28-8-2006; giorni astinenza: 3,5; Volume 3; PH -;fluidificazione: incompleta; Viscosità +++ aumentata; Spermatozoi 48 miliono /Ml; cellule rotonde 7.10 al sesto Ml; mobilità all prima ora: 52% progressiva rapida, 20 % progressiva lenta; 2% agitatoria in loco; 26% immobili; morfologia: forme normali 85%; forme anomale 15%; conclusioni : normozoospermia. 2° spermiogramma: giorni astinenza: 2; volume 1,5; Ph -; fluidificazione: incompleta; viscosità: fortemente aumentata; spermatozoi 75 milioni /Ml; cellule rotonde <5.10 al sesto; mobilità alla prima ora: 40% progressiva rapida; 5% progressiva lente; 4% agitatoria in loco; 51 % immobili; morfologia: 90% forme normali, 10 % forme anomale; osservazioni "presenza di zone di spermioagglutinazione aspecifica"; conclusioni: atenozoospermia.
Mi pare di aver capito che il problema sia la mobilità degli spermatozoi; è una cosa grave? si può rimediare? martedì avro i risultati della spermiocultura. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
i due esami del liquido seminale che Lei acclude possono considerarsi nei limiti della norma. Forse addirittura possono essere giudicati "troppo" buoni. Prima di ogni altra iniziativa, nel senso di ripetere l'esame presso un Centro veramente qualificato, consulti uno Specialista Andrologo e si affidi a lui.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO


[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2007
Egr. Professore, La ringrazio infinitamente per la immediata risposta. i due spermiogramma sono stati eseguiti il 28-8-2006 ed il 08-01-2007 presso la struttura ospedaliera locale. l'aspetto che mi preoccupa di più è la ridotta mobilità degli spermatozoi, correlata forse alla viscosità "fortemente aumentata +++" riscontrata nel secondo spermiogramma. C'è un modo per ovviare a tale problema?
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
purtroppo gli spermiogrammi che ha eseguito sono poco attendibili; il 90% di spermatozoi con forme normali è un dato assolutamente impossibile da riscontrare in un uomo!!. Gli unici mammiferi al mondo che possono avere anche il 100% di forme normali sono i roditori. Questo è il classico referto dei Laboratori analisi generici (dove si fanno esami del sangue urine etc) e non di Centri Specializzati.
La prima cosa da fare è una visita Andrologica; il Collega le indicherà un Centro adeguato dove effettuare lo spermiogramma e valuterà di conseguenza se sono necessari accertamenti diagnostici di altro tipo.

Un cordiale saluto
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega benaglia
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la cosa che mi preme sottolineare è che PRIMA si consulta lo Specialista e DOPO si effettuano gli esami, siano essi di laboratorio che strumentali. Purtroppo è valso l'uso, negli ultimi anni, forse grazie o per colpa (faccia Lei) di Internet, di autoprescriversi gli esami più svariati (a volte invasivi e costosissimi) solo perchè la cugina del nipote del meccanico della sorella del portiere li ha fatti!
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2007
Vi chiedo scusa. è la prima volta in assoluto che scrivo in un forum su internt (del quale faccio un suso praticamente sporadico). Vorrei precisare (e mi scuso di non averlo specificato subito) di avere eseguito gli esami posti alla Vs. attenzione solo su richiesta del ginecologo di mia moglie il quale mi ha consigliato il laboratorio di analisi della locale struttura ospedaliera dove poi effettivamente ho effettuato gli spermiogrammi. Seguendo il Vs. consiglio, provvederò al più presto ha contattare un andrologo, anche se temo che la ricerca, da queste parti, non sarà delle più facili. cordiali saluti e grazie.
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non riesco ad immaginare il fatto che il Ginecologo della Sua compagna non sappia indicarLe un Andrologo di fiducia in Calabria. Ottima idea la Sua, comunque.
Auguri per tutto.
Prof. Giovanni MARTINO