Utente 125XXX
Salve, sono una ragazza che molto attenta alla propria salute. Purtroppo ho l'abitudine, certe volte, di grattarmi la testa credo come un modo di sfogo dovuto allo stress mentre studio o mentre sto per i fatti miei. Ho scoperto che ho preso per bollicine dei nevi, e ad uno di questi si è formata la crosta. Sono andata da un dermatologo che mi ha fatto una mappa completa dei nei sia sul corpo e sia in testa...ed è tutto andato bene. Ma ultimanete ho scoperto che ho altri nei in testa. Vorrei chiedervi se il fatto di aver grattato un neo, possa portare ad un melanoma e se è facile che si crei un melanoma in testa e vorrei chiedervi se c'è un modo per controllare i nevi che si trovano in parti difficili come la zone della testa nascosta dai capelli. Vi ringrazio.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
il traumatismo accidentale di un nevo benigno, non lo fa diventare maligno.
Il cuoio capelluto, non calvo , non è certo frequente sede di melanoma, ma ricordi che non vi sono zone franche.
Il dermatologo è attrezzato per controllare anche quelle sedi, con gli opportuni videodermatoscopi. Stia tranquilla.
Cordialità