Utente 152XXX
Tre settimane fa abbiamo effettuato il primo spermiogramma (stiamo cercando una gravidanza da 1 anno senza riuscirci) ed il risultato di questo e' stato grave oligozoospermia (infatti risulta avere 5 ml di spermatozoi anche se abbastanza vitali 58%), il test e' stato effettuato dopo 8 giorni di astinenza, adesso a fine mese lo rifacciamo provando dopo due giorni di astinenza, potrebbe incidere un'astinenza di tanti giorni ?
La mia seconda domanda: quali possono essere le cause di questa grave oligozzospermia e possiamo sperare di riuscire ad avere un bambino anche senza ricorerre all'inseminazione artificiale ?
Vi ringrazio in anticipo per la vs. consulenza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gianfranco Savoca
24% attività
0% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
I giorni di astinenza possono incidere ma in genre incidono sulla vitalità e motilità piuttosto che sul numero, anche se è difficile quantizzare. In genere vengono richiesti 3 o 4 giorni di astinenza. Ci sono diverse cause organiche, primoa di tutto il pregresso criptorchidicmo e il varicocele. Ti consiglio di collegarti al sito www.microchirurgiandrologica.com dove sono illustrate alcune patologie inerenti l'infertilità maschile e le possibili cure. Ad ogni modo la prima cosa è rivolgersi ad uno specialista.
[#2] dopo  
Dr. Giampiero Pepe
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2001
Gentile utente, per rispondere esaustivamente alla sua domanda è necessario avere ulteriori informazioni. Innanzitutto, riferisce una grave oligozoospermia: quanti spermatozoi sono presenti per ogni millilitro di liquido seminale? Riferisce, poi, di una vitalità del 58% (molto buona, in assoluto) senza dare indicazioni sulla progressione ossia sulla qualità del movimento. Nulla riferisce, poi, sulla morfologia degli spermatozoi: sarebbe utile sapere quanta parte di questi hanno una forma tipica.
Pertanto, per dare risposta alle sue domande bisognerebbe avere ulteriori dati. Nell'occasione le ricordo che un successo in termini riproduttivi dipende anche dalle condizioni cliniche della donna e dall'esito di accertamenti strumentali e di laboratorio di livello anche sofisticato la maggiorparte dei quali eseguibili presso strutture pubbliche.
In ultima analisi, nel caso di una accertata oligozoospermia è possibile tentare terapie di vario genere al fine di migliorare il parametro seminale "numero spermatozoi". Nel caso ciò non accadesse, in presenza di normali condizioni cliniche femminili, sarà possibile concentrare -ad esempio- gli spermatozoi mobili presenti nei 5 millilitri di liquido seminale in 0,5 millilitri di mezzo di coltura (aumentando sensibilmente il numero e la motilità per ml) al fine di attuare una inseminazione artificiale.
Cordiali saluti.
Dott. Giampiero Pepe (Direttore Clinico della M.A.H.RE.-Unità Operative di Fisiopatologia della Riproduzione e Tecniche di Riproduzione Assistita, Roma).
[#3] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2003
Gentilissimi Dottori, vi ringrazio per le Vs. risposte ho ritirato ieri il secondo spermiogramma ed è andato decisamente meglio che il primo, infatti risulta una concentrazione totale di spermatozoi di 63 milioni/ml e una vitalità dopo 1 ora del 65%, con una motalità totale del 58%, forme normali in percentuale del 70%. Ho subito chiamato la mia ginecologa che mi ha rassicurato sul risultato che è: modesto grado di oligozoospermia, dicendomi che va tutto bene che con il primo risultato le possibilità erano basse ma che così per lui la situazione è normale. Mi ha quindi suggerito di procedere con l'isterosalpingografia, (ho già eseguito l'ecografia transvaginale che è risultata buona ho solo un'ovaia (sx) piu' grande). Secondo voi mio marito deve procedere con altre visite oppure possiamo sperare (naturalmente se andrà bene il mio esame!!) di poter avere un bambino naturalmente ? Vi ringrazio ancora per la Vs. attenzione.
Tiziana
[#4] dopo  
Dr. Giampiero Pepe
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2001
Gentile signora, se il liquido seminale è stato esaminato in un un centro specializzato e, quindi, il risultato è da considerarsi affidabile, l'attenzione clinica può effettivamente concentrarsi su di lei.
Nel caso le tube siano pervie e normofunzionanti potrà senz'altro tentare con rapporti mirati e/o inseminazioni intrauterine. Nel caso venga documentata una stenosi tubarica bilaterale dovrà rivolgersi a centri specializzati per FIVET (fecondazione in vitro).

Dott. Giampiero Pepe
Direttore Clinico
M.A.H.RE.-Unità Operative di Fisiopatologia della Riproduzione e Tecniche di Riproduzione Assistita, Roma
INFOline 333 800 2002