Utente 115XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni, a cui è stato diagnosticato edema linfatico a carico degli arti inferiori.
Ora, essendo interessata ad una liposuzione, ma sapendo che il decorso post operatorio prevede un edema dovuto all'operazione, chiedo se l'intervento possa essere svolto lo stesso.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Danilo De Gregorio
24% attività
8% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile Sig.na
l'edema postoperatorio è una condizione regredibile in corso di guarigione, perchè dipende dallo stravaso di liquidi nei tessuti (adiposo,dermico etc) durante l'intervento. L'edema linfatico delle sue gambe,(immagino) è una condizione cronica che dipende da una multifattorialità-insufficienza venosa e linfatica, scompenso ormonale, sovrappeso e dieta incorretta, stazione eretta per troppe ore, etc.- che difficilmente potrebbe cambiare senza un inquadramento diagnostico e terapeutico adeguato. Per ritornare all'intervento, sicuramente la guarigione potrebbe essere più lenta del solito, ma non dovrebbe avere conseguenze sulla condizione cronica più di tanto, anche perchè l'utilizzo di cannule smusse per la procedura di lipoaspirazione preserva i vasi sanguigni e linfatici. A mio avviso una Liposcultura che possa renderle le gambe più tornite e scolpite, sicuramente potrebbe migliorare, sotraendo tessuto adiposo localizzato,non solo l'aspetto estetico, ma anche l'aspetto funzionale dei tessuti.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr.ssa Sarah Marchionni
24% attività
0% attualità
12% socialità
PARABIAGO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Concordo con il collega,
l'intervento di lipoaspirazione migliorerebbe la condizione cronica.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Sartori
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Gentilissima Signora,

prima di procedere con un eventuale intervento di liposuzione o liposcultura, in caso di linfedema occorre assolutamente ripristinare la funzionalita' del sistema circolatorio veno-linfatico tramite tavola posturale stabilometrica.

Tale normalizzazione e' una condizione fondamentale per la Sua salute e per poter affrontare la fase post-operatoria dell'intervento, considerando inoltre che il ripristino funzionale del sistema circolatorio veno-linfatico incide anche sull'aspetto "estetico".


Ricordando la necessita' di una valutazione della situazione in corso di visita,
colgo l'occasione per salutarLa


Dottor Massimo T. Sartori
MILANO - LA SPEZIA
[#4] dopo  
Dr. Amedeo Moscati
24% attività
0% attualità
4% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2002
In effetti una delle terapie per l'edema degli arti inferiori è proprio la liposcultura, anche perchè spesso il volume è in realtà formato da grasso. Nessuno operebbe un edema vero, formato solo da liquidi (acqua)dovuto ad insufficienza renale o cardiaca.
Se l'edema è dovuto ad una insufficienza valvolare delle vene degli arti inf, invece, la lipo è giovevole, ma va corretta insieme la patologia venosa. Credo che una risposta sicura dovrebbe prima passare per una diagnosi sicura. Amedeo Moscati.