Utente 949XXX
Buongiorno,
Ho una malaocclusione mandibolare pronunciata. Il bite potrà riportare le mandibole in una giusta posizione? E un apparecchio fisso?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
16% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
alla sua età, fine crescita, in presenza di una malocclusione scheletrica solo l'ortodonzia e la chirurgia associata potranno correggere la malocclusione.(portare la mandibola in una giusta posizione come chiede lei )
il bite no viene utilizzato come apparecchio ortodontico e non è fisso
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il bite riporta la mandibola nella "giusta" posizione.
E' un dispositivo che si mette e si toglie, in genere viene portato solo durante la notte, ma a volte, se lo gnatologo lo ritiene, anche di giorno.
Compensa, in sostanza, le discrepanze fra le due arcate.

La sua efficacia è limitata dal fatto che compensa solo per le ore in cui viene portato, un pò come una scarpa rialzata compensa la camminata dello zoppo.

Assolutamente IMPOSSIBILE stabilire on-line IN ASSENZA DI DATI OGGETTIVI se lei avrà necessità di ortodonzia, chirurgia, protesi o di questi vari elementi variamente associati fra loro per correggere in modo definitivo la situazione.
[#3] dopo  
Utente 949XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott. Finotti,
le scrivo in proposito a una sua mail di risposta a una domanda che le avevo posto sul bite. Lei mi diceva che a fine crescita il bite non può spostare la mandibola, ma possono farlo solo l'ortodonzia e la chirurgia, però ricordo che un dentista tempo fa mi disse che il bite avrebbe potuto spostarla ancora oggi che ho quasi 30 anni se la cartilagine fosse rimasta intatta: in effetti ho un po' di confusione sul problema, perché ho avuto informazioni diverse in sede di pulizie dentali anche precedentemente. Lei mi potrebbe chiarire la questione almeno su questo aspetto e se la cartilagine è discriminante su questo aspetto e se può essere vista attraverso i raggi (o l'esistenza di schiocchi e rumori) ? Già dice con sicurezza che è danneggiata?
Colgo l'occasione anche per chiederle se la debolezza delle radici dei denti può influire o no sulla possibilità di usare il bite o un apparecchio fisso.
Inoltre vorrei sapere se la mandibola può continuare a spostarsi, se ciò dipende dai denti, e se il bite può arrestare lo spostamento se viene usato per la vita.
Grazie per l'attenzione, cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
16% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
cerco di essere più preciso
un byte con funzione di riposizionamento ( placca di riposizionamento ) può "modificare il rapporto occlusale che poi mediante l'ortodonzia o la riabilitazione protesica in un adulto deve essere mantenuto ( non può stare con la placca tutta la vita )
quando intendevo che a fine crescita solo l'ortodonzia e la chirurgia associate possono correggere l'occlusione escludevo ovviamente le situazioni limite ove con compenso si trova una situazione di equilibrio e di benessere per il paziente che però solitamente non corrisponde ad una prima classe occlusale ma ad una occlusione di compromesso ( si intende per prima classe occlusale l'occlusione corretta )
-la risonanza magnetica all'atm è un esame che ci permette di valutare bene la situazione articolare-meniscale
-la debolezza delle radici non influisce sulla possibilità di usare un bjte
-la mandibola si può spostare se vi è una instabilità occlusale
-le confermo che non è pensabile di usare un bjte tutta la vita
cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 949XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dott. Formentelli,
Se ho capito bene, se mi viene detto che un bite con funzione di riposizionamento modifica il rapporto occlusale, ciò non significa che cambia la posizione della mandibola nel tempo in modo che il cambiamento sia visibile nei momenti della giornata in cui il bite non è portato?
[#6] dopo  
Utente 949XXX

Iscritto dal 2008

Gentile dott. Finotti,
La ringrazio per la risposta, tuttavia avrei bisogno di qualche ulteriore informazione.
Non ho capito cosa intende con occlusione di compromesso ottenuta con compenso. A me sembra di capire che si riferisca a una situazione in cui il paziente si accontenti di una occlusione migliore di quella originaria, non potendo o non volendo fare il percorso ortodontico e chirurgico, ma, poiché lei ha specificato che il bite non si può portare per la vita, non capisco in che modo si giunga a questa soluzione parziale (problemi economici accentuano il mio interesse per il problema) e a questo proposito vorrei chiederle se mi può cortesemente spiegare come mai il bite non può essere usato per la vita e se l'instabilità occlusale che porta la mandibola a spostarsi viene causata dai denti o da un problema ortodontico. Infine mi scuso ma vorrei un ultimo chiarimento: il bite non sposta la mandibola solo nel momento in cui viene portato?