Utente 125XXX
Buongiorno,vorrei chiedere un parere riguardo la mia situazione.
Da anni ho una serie di problemi all'apparato digerente aggravati dallo stress.
Ho 28 anni,non sovrappeso(h. 158cm x 44,5Kg),e ho avuto un'infanzia e un passato piuttosto difficile.Purtroppo ho scoperto che questo,porta qualsiasi medico"tradizionale" a sottovalutare ogni situazione,o comunque ad archiviarla come stress e malattia mentale.Vorrei capire se sono davvero "pazza",cosa che davvero non credo,o se c'è modo di disinnescare il meccanismo che continua a farmi stare male.
Anni fa mi è stata diagnosticata una gastrite senza elicobacter(gastroscopia)di origine nota-e ovvia-(cattive abitudini alimentari-abuso di sostanze e alcol-ABITUDINI DEL TUTTO CESSATE-)ho colon irritabile-mantre ho sempre sofferto di stitichezza fin da piccolissima-lieve colite e ho avuto fegato ingrossato x qualche anno,cosa ora risolta-oltre al resto spcifico che tutte le donne della mia famiglia hanno calcoli biliari-e reflusso gastroesofageo.Cambiando vita dopo anni e un iter che ora non riassumo,la gastrite è un pò migliorata.Da qualche mese xò avevo problemi di respirazione,ho fatto rx torace(esito aumentata capillarizzazione)spirometria risultata scarsa e saturimetria nottura(min caduta.SpO2 74,60% tempo trascorso 00.21.20 esito desaturazione grado molto lieve)Resta comunque il fatto che spesso mi sveglio di notte xchè non respiro e comunque ho problemi anche di giorno,ho fatto cura di 3 mesi cin spray cortisonico senza risultati e il pneumologo ha detto di smettere,dato che mi poteva peggiorare la tachicardia,e non fare nulla.Già da tempo avevo una sensazione strana alla gola e a volte mi si blocca" la deglitizione,di colpo questa cosa circa 5 giorni fa è peggiorata molto e per 3 giorni è stata una sensazione fissa,24h al giorno,sensazione di restringimento alla gola,sensazione che il lato sx della gola non funzioni o si muova male,acido e bruciore.Premetto che da anni ho dolori a pancia-stomaco torace che si irradiano alla schiena che mi dicono essere x la gastrite.Può essere esofagite?-suggerito da un'infermiera di un altro campo-
Il problema sarebbe + ampio,ma non mi basta lo spazio.2 infezioni virali non curate,scoperte tardi anche xchè se sto male tutti pensano che sia somatico (epatite + ebv) ,stanchezza,debolezza,facilità alle infiammazioni e altro.La cosa che sottolineo xò è:la mia situazione di vita e psicologica migliora sempre + (ed è migliorata moltissimo!!)e il mio corpo invece peggiora,o comunque non riesco a interrompere il decorso della cosa.Sottolineo che mentalmente sto bene,non si può confondere momenti di debolezza o sconforto,che in questi casi credo normali,con malattia mentale,anche se non nego che la mia vita e la tristezza peggiorino i sintomi.Concludendo:Quella che ho può essere esofagite?e + in generale cosa potri fare?Ammetto che questa situazione sta annullando la mia fiducia nei confronti della medicina...spero che qualcuno sappia consigliarmi.
Grazie 1000
[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
i suoi sono disturbi funzionali in cui l'aspetto psicologico gioca sicuramente un ruolo importante ma questo non vuol dire che lei abbia una malattia mentale grave o cose simili.
L'omeopatia in casi come il suo può aiutare molto e i sintomi che ci ha riferito sono estremamemte importanti per noi. Che sia esofagite o altro non ha molta importanza, l'importante sono i suoi sintomi soggettivi che deve descrivere dettagliatamente al momento della visita medica ed è anche importante l'aver escluso, con esami strumentali, eventuali cause organiche, che mi sembrano non sussistere nel suo caso.
Si rivolga ad un valido medico omeopata e vedrà che con molta probabilità riuscirà a risolvere i suoi problemi in breve tempo.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,la ringrazio molto della sua risposta,ma le spiego anche perchè non sono molto convinta di ottenere dei risultati in questo modo.
Io conosco bene l'omeopatia-da paziente ovviamente- e a differenza di tanti scettici so che funziona.Tutta la mia famiglia,animali compresi,si sono sempre curati così con ottimi risultati e i miei genitori lo facevano già negli anni 70,quando a momenti era paragonata alla stregoneria!!
Non so per quale motivo a me fa uno strano effetto, e comunque non è mai risolutiva del problema.Se prendo un rimedio in modo sintomatico x dei problemi semplici ok(arnica x le 1000 cadute da piccola,pirogenium x i tagli che tendono a infettarsi,belladonna x febbre con sudore e viso paonazzo,cose così)Per i problemi + generali che ho tentato di curare con il metodo unicista-che vedo utilizza anche lei e credo-modesto parere-che sia l'approcio + giusto- invece nulla.Non faccio nomi xchè non mi sembra corretto e forse non si può neppure,comunque da bambina sono stata-non contemporaneamente ovviamente- da 2 omeopati che all'epoca a Milano erano molto rinomati-e comunque non era praticata come adesso,quindi la scelta era molto ristretta se si cercava qualcuno di serio e competente-xchè a 3 mesi ho iniziato ad avere psoriasi in modo molto grave ed ero davvero conciata da piccola,mi rifiutavo di mangiare, ero pallida e sempre malaticcia.Tutti e 2 alla fine hanno spontaneamente rinunciato. Da + grande ho provato comunque a curarmi con l'omeopatia,(anche x i disturbi di cui parlavo nella prima mail)anche se non potendomi permettere di andare da uno specialista "di alto livello"mi sono affidata ad un omeopata che ha un piccolo studio ed è anche medico della mutua,ma comunque -CREDO E SPERO!!_ bravo. Comunque niente.Anzi spesso ho reazioni di aggravamento ma che non è iniziale,come a volte accade e anzi, potrebbe essere un buon segno.La sintomatologia si aggrava e PUNTO.Anche se "tengo duro" e insisto,se proviamo a cambiare diluizione, ecc...niente.Anche lui ha rinunciato-e io con lui-
A quel punto qualche hanno fa ho provato con un altro omeopata conosciuto sempre di Milano,che di certo conosce anche Lei,sempre unicista,Ma dopo circa 1 anno di "esperimenti" ho rinunciato, questa volta io,non abbiamo ottenuto nulla e stavo davvero spendendo cifre che non potevo permettermi,con visite continue e infruttuose....
Io mi sono convinta che il "mio rimedio" ancora non sia stato scoperto....non se se ha senso o se è una cavolata, ma so che ci sono molti omeopati che spingono x avere fondi x ricercare in questo senso, e come sempre fanno fatica ad averli....chissà.
Forse lei ha un parere o un consiglio da darmi,comunque ho idea che non sia la cosa giusta x me.
[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Il mio parere è che non è stata individuata la cura giusta, rimedio o potenza utilizzata.
Cordiali saluti