Utente 118XXX
Salve,
nei giorni scorsi ho trovato una verruca sotto al piede.
Poiché non ne ho mai avute, ho faticato a riconoscerla.
Poi con l'aiuto del farmacista finalmente ho capito cos'erano, ma nel
frattempo mi ero grattata per via del prurito e me ne sono uscite
svariate sulle mani. (lo che il farmacista non dovrebb fare dianosi, ma sono fuori città in vacanza e non o l posbltà di rintracciare un medico, figuriamoci
un dermatologo)
Il farmacista mi ha dato Duofilm e dopo qualche giorno di applicazione
alcune non le vedo più, è rimasto solo lo spazio di pelle bianca e
un po' indurita, sotto altre non c'è più il punto nero ma una microscopica
bollicina che mi sembra d'acqua. Altre hanno ancora un puntino nero.
Volevo sapere alcune cose:
1.la bollicina d'acqua significa che la verruca in questione
è debellata o devo continuare a mettere il duofilm?
2. La (ex?) verruca in cui non vedo più il puntino nero e neanche
la bolla, vuol dire che è regredita o devo continuare col duofilm?
3. Quanto sono contagiose? La mia paura è di attaccarle al viso. Ho letto che
per i genitali non dovrebbero esserci problemi. C'è qualcosa che posso fare
per scongiurare il contagio sul viso (oltre ovviamente a non toccarmi troppo)?

Oggi mi sono spuntate su un paio di dita delle bollicine microscopiche che mi vengono a volte quando fa molto caldo!! Non cè niente dentro, sono solo microscopiche.. Che sarà?

Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
capirà che solo una attenta visita dermatologica, in cui ci sia la possibilità di osservare in maniera idonea le lesioni, potrà fornire dati diagnostici, e quindi terapeutici.
Le ricordo la contagiosità delle verruche, di origine virale, che non risparmiano ,oltre al viso, naturalmente anche le aree genito-inguinali; faccia la visita evtando il più possibile il fai da te, anche per evitare mascheramenti del quadro clinico.
Cordialità