Utente 123XXX
Buongiorno, mi ritrovo di nuovo qui a chiedervi un consulto per un problema che oramai dura da un mese.
Tutto è iniziato con feci molli al mattino, dentro vi trovavo pezzi di verdura non digerita, febbriciattola intorno ai 37,3/37,5, dolori addominali. questo per due settimane, durante le quali ho anche avuto due giorni di nausea.
il mio medico mi ha fatto fare gli esami, mentre prendevo il bimixin e il biotrap. dagli esami tutto a posto, solo la Ves leggermente alta, su 25 anzichè 5-15. niente sangue occulto nelle feci (io ero terrorizzata anche perchè avevo notato del sangue sulla cartaigienica mentre mi pulivo), niente batteri. urine apposto.
una sera vado in guardia medica perchè avevo un forte mal di gola e il medico della guardia medica mi visita, parliamo e alla fine al posto del biotrap mi da enterolactis. prendo questo per 12 giorni e il disturbo della diarrea sparisce, insieme alla febbre e a tutto il resto.

passano due giorni da quando non prendo piu enterolactis ed ecco tornare la mia diarrea. senza febbre. misurata ancora poco fa 36,8. stamattina poi mi sembrava ci fosse di nuovo sangue nelle feci,possibile che l'esame della ricerca del sangue occulto sia stato negativo per errore? gli esami sono tutti perfetti, dovrei rifarli? devo dire che io sono una persona MOLTO nervosa e MOLTO ansiosa. soprattutto ultimamente ho avuto dei problemi di stress in casa. potrebbe essere quello?
noto anche di non digerire bene carote e pomodoro, infatti li trovo sempre nelle feci. dovrei eliminarli dalla mia dieta? da ieri poi ho anche una forte irritazione, può esser dovuta alla diarrea? in piu toccandomi mentre mi lavo ho notato una piccola escrescenza, tipo pallina,a livello dell'ano cosa potrebbe essere?

Scusi la lunghezza del mio post, ma inizio davvero a non poterne piu. vorrei capire perchè questa cosa anzichè passare continua a tornarmi.. uffa...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

mi sembra che qualche nota di miglioramento ci sia stato da quando il 28 di luglio ci ha scritto.

rispetto al precedente consulto, oltre che a ribadire che una valutazione a distanza è molto limitata. per quanto riguarda la regione perianale: questa verosimilmente si è infiammata in seguito al reiterarsi della diarrea, quella piccola escrescenza che lei ha percepito potrebbe essere una piccolo gavocciolo emorroidario. vorrei ribadire potrebbe.

la cosa migliore sarebbe quella di sottoporsi ad una visita di controllo dal suo medico curante.

mi faccia sapere

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
grazie della sua risposta. comunque sia non mi devo preoccupare piu di tanto giusto? non so come mai ma ultimamente sono piuttosto tesa e ipocondriaca.. :-)
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

certo non posso aver sopito ne acutizzato la sua ansia.

l'unico modo per farla tacere è quella di recarsi dal suo medico curante e farsi vedere.

la mia valutazione è molto, molto limitata e poco attendibile, superficiale.

cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
il mio medico curante però non mi visita, fatico molto per ottenere un appuntamento e quando sono li si limita solo a chiedermi come sto, senza visitarmi o meno. il medico della guardia medica mi ha anche detto che il mio medico avrebbe dovuto visitarmi per vedere se vi erano emorroidi o meno. invece niente. da qualche giorno poi ho una sensazione di debolezza, e un gusto amaro in bocca.
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

che posso dire, concordo con la guardia medica!! (sic.)


cordiali saluti