Utente 125XXX
Buongiorno.
sono un ragazzo di 21 anni e 2 sere fa ho provato ad avere il mio primo rapporto con una ragazza che frequento da circa 2 settimane. Purtroppo sono molto deluso da me stesso in quanto è stato un vero e propio fallimento.
Durante le giornate passate all'apero ci abbracciamo e ci baciamo sempre anche in maniera "affiatata" e durante quei momenti, altra cosa che non capisco, ho delle continue erezioni che comportano anche un fuoriuscita di liquido seminale del tutto involontarie e incontrollate(succede sempre!!)che un paio di volte mi hanno anche provocato dei dolori ai testicoli. La sera che abbiamo deciso di farlo, come ho detto prima ho fallito clamorosamente...pensando alle mie continue erezioni credevo che non avrei avuto difficoltà ma al contrario non sono riuscito ad arrivare neanche alla penetrazione per mancanza di erezione. E pensare che con i vestiti addosso ero in "erenzione continua"...
Inutile negare che al momento mi sento molto male al solo pensiero che a 21 anni sono "impotente sessualmente" sarà la paura??? l'emozione?? sicuramente parte del mio fallimento può essere dovuto a ciò ma le continue perdite di liquido??? come si spiegano???
Vi prego sono molto preoccupato e soprattutto non voglio perdere la mia ragazza ... vi ringrazio e attendo risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

da quello che ci racconta sembra di essere in presenza di un copione già sentito molte volte da parte di giovani maschi alle "prime armi".

La diagnosi l'ha già fatta lei citando l'ansia , la paura, l'emozione .....

Infine sulle "perdite di liquido" anche queste sono fisiologiche e sono legate alla normale lubrificazione dell'uretra che precede l'eiaculazione.

Poi, come spesso ripeto da questo sito, vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente ,alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr.Beretta;
La ringrazio cordialmente della sua risposta e devo dire che mi sento molto sollevato.
Solo un ultimo dubbio che rigurda le perdite di liquido...
anche se quest'ultime servono per lubrificare l'uretra, è normale riscontrarle anche nelle giornate normali passate all'aperto?? sarà l'eccessiva eccitazione dovuta ai primi contatti fisici e intimi con una donna??? ho come l'impressione che questo fatto ricada sull'erezione necessaria a consentire il rapporto.
Ringraziandola ancora per la risposta immediata prenderò il suo consiglio alla lettera andando da un andrologo nel frattempo le invio cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

certo l'uretra si lubrifica tutte le volte che si lei prepara ad un eventuale rapporto sessuale perchè gli spermatozoi richiedono un pH non acido per sopravvivere.

Questo fatto forse a lei scatena dei problemi di insicurezza psicologica.

Si ritorna a questo punto al consiglio che mi sembra lei voglia comunque seguire.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr.Beretta:

volevo solo ringraziarla nuovamente...
oggi stesso ho parlato con il mio medico e mi ha praticamente ribadito gli stessi concetti, oltre a questo parlando con la mia ragazza siamo arrivati alla conclusione che in futuro non cercheremo forzatamente il rapporto ma aspetteremo che la cosa venga da se.
questo per affrontare con meno ansia e in maniera più disinvolta la situazione.
la ringrazio nuovamente per il supporto e le invio cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua particolare "situazione andrologica", se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com