Utente 248XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 24 anni,
innanzitutto volevo precisare che questa e' la prima volta che vi scrivo e spero di potermi far capire nel migliore dei modi,il mio problema e' che da circa 3/4 anni e' spuntata sulla punta del mio naso una piccola escrescenza dello stesso colore della pelle solo un po' piu' lucida, vista la posizione della bollicina e le continue domande di chi mi sta accanto sono andato da un dermatologo che conosco il quale mi ha dato un'occhiata ed ha trattato la "cosa" con del ghiaccio spray mi pare.. ha ripetuto l'operazione un paio di volte e mi ha detto di aspettare che probabilmente la bollicina si sarebbe ridotta fino a sparire, visto che quest'ultima non se n'e' mai andata n'e' ridotta volevo sapere come fare a sbarazzarmene considerando che lo stesso dermatologo mi ha fatto presente il rischio di rimanere con una evidente cicatrice sul naso nel caso di un intervento... cosa che io sinceramente volevo evitare.. Mi potete aiutare?
Confido in una vostra risposta e vi faccio i complimenti per questo sito molto utile.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro Ragazzo,

E' proprio impossibile darle dei consigli su come affrontare il problema semplicemente perchè è impossibile dalla sua descrizione risalire a cosa si tratti: il dermatologo che l'ha trattata con la "crioterapia" (azoto liquido probabilmente) avrà formulato una diagnosi: tale terapia di solito viene impiegata nelle lesioni "epidermiche" (verruche volgari, piane in quella zona) e non per altre cose più profonde.

Senza una nuova visita non si può andare oltre.
Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile giovane,
l'eventualità di una cicatrice non bella deve essere sempre presa in considerazione dopo qualsiasi intervento chirurgico, anche il più semplice. Bisognerà dunque studiare bene la necessità o l'opportunità di asportare la lesione di cui parla anche in rapporto alla cicatrice finale.
saluti
dott. Claudio Bernardi
Chirurgia plastica
www.claudiobernardi.it